Parigi vieta la circolazione alle auto più vecchie di 19 anni

Parigi vieta la circolazione alle auto più vecchie di 19 anni

A partire dal 1° luglio le auto che hanno più di 19 anni d'età non potranno circolare nei giorni feriali nel centro della capitale francese

di pubblicata il , alle 17:21 nel canale Tecnologia
 

Tutte le automobili registrate prima del 1997 saranno bandite dalla città di Parigi a partire dal 1° luglio 2016. Lo impone una nuova legge che punta ad abbattere l'inquinamento nella città e a ridurre i problemi di traffico. Come scrive Le Monde alle auto più vecchie sarà vietata la circolazione dal centro cittadino durante i giorni feriali, così come non potranno circolare neanche i motocicli registrati prima del 1999.

Il divieto è stato annunciato lo scorso anno come parte di una misura anti-inquinamento che diventerà progressivamente ancora più restrittiva nei prossimi anni. Sarà estesa infatti entro il 2020 alle auto registrate prima del 2010 e chi violerà le nuove imposizioni dovrà rispondere a multe di un massimo di 35€, che diventeranno 78€ a partire dal 1° gennaio 2017. 

Nel corso degli ultimi periodi il sindaco Anne Hidalgo ha implementato parecchie misure per ridurre lo smog nella capitale francese, come ad esempio un divieto di circolazione per tutte le auto negli Champs-Élysées durante le prime domeniche del mese. Hidalgo ha cercato anche di realizzare nuove zone pedonali e indetto le prime giornate "senza automobili" della città, che verranno espanse nei prossimi mesi ad un numero superiore di quartieri.

Il divieto di circolazione delle auto più vecchie di 19 anni coinvolgerà circa il 10% dei veicoli presenti a Parigi. In più, scrive Les Echos, lo scorso martedì il ministro dell'ambiente Ségolène Royal ha accettato un piano per classificare tutte le vetture presenti in sei categorie diverse sulla base del livello di inquinamento prodotto. I veicoli verranno contrassegnati da adesivi colorati da applicare sul parabrezza, semplificando così l'attuazione delle restrizioni del traffico quando si raggiungono livelli di smog oltre le soglie previste.

Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità e un report del senato francese l'inquinamento atmosferico causa circa 42 mila morti in Francia e una spesa di circa 100 miliardi di euro ogni anno. I gruppi di ambientalisti hanno in passato individuato nelle vecchie auto e nei grossi veicoli a diesel grandi fonti di inquinamento, portando come conseguenza un divieto di circolazione per camion e auto-bus nella capitale francese entrato in vigore lo scorso luglio.

Non sono però d'accordo le associazioni che difendono i diritti degli automobilisti, le quali sostengono che il divieto interesserà in maniera sproporzionata gli autisti con reddito basso senza ottenere di riflesso un impatto significativo sul piano ambientale.


Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

94 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Cappej01 Giugno 2016, 17:37 #1
E' il fururo, auto elettrico o ibride e mezzi pubblici, ma soprattuto mezzi-condivisi! il car-sharing, insieme ad un uso corretto dei mezzi pubblici ridurrebbe non solo l'inquinamento ma anche una delle più gradi piaghe del secolo... LE CODE IN MACCHINA!!!
gerko01 Giugno 2016, 18:09 #2

Dal titolo sembrava chissà cosa, invece qua in italia lo facciamo da anni.
TheDarkAngel01 Giugno 2016, 18:15 #3
.... quindi un'auto gpl o a metano di 19 anni non può circolare in quanto inquina di più di un bel motorone diesel di 15 anni fa?
Sputafuoco Bill01 Giugno 2016, 18:18 #4
Tutte cavolate simboliche, hanno rotto con queste continue vessazioni contro gli automobilisti. Odiano a libertà.
bio.hazard01 Giugno 2016, 18:21 #5
Oppure, più semplicemente, odiano (a ragion veduta, spesso) gli automobilisti.
Axios200601 Giugno 2016, 18:24 #6
E quando il divieto sarà per quelle più vecchie di soli 10 anni, immagino daranno contributi per cambiare le auto.

A sto punto, tanto vale il leasing...
roccia123401 Giugno 2016, 18:58 #7
È una vaccata in italia, rimane una vaccata in francia.

In primo luogo, auto di quell'età hanno percentuali, sul parco circolante, ridicole, quindi contribuiscono ben poco all'inquinamento.
E non è che un euro 6, disel o benzina che sia, emetta fiorellini dallo scarico. Anzi, vorrei proprio vedere cosa combina un FAP durante la rigenerazione...

In secondo luogo, queste leggi ridicole e vessatorie vanno a rompere le scatole solo a coloro che non possono evidentemente permettersi di cambiare auto (o possono farlo solo facendo sacrifici notevoli), che scommetto sono la stragrande maggioranza dei possessori di auto di simili età.

Tra l'altro in lombardia è pure peggio. I diesel euro 3 verranno bloccati quest'inverno in 209 comuni (e milano)... ed euro 3 sono auto che hanno poco più di 11-12 anni (l'obbligo di euro 4 c'è da gennaio 2005).
Balthasar8501 Giugno 2016, 18:58 #8
Originariamente inviato da: Cappej
E' il fururo, auto elettrico o ibride e mezzi pubblici, ma soprattuto mezzi-condivisi! il car-sharing, insieme ad un uso corretto dei mezzi pubblici ridurrebbe non solo l'inquinamento ma anche una delle più gradi piaghe del secolo... LE CODE IN MACCHINA!!!

Il "futuro troppo futuro" delle auto elettriche e ibride vuole ancora 20/40 anni prima che diventi di massa e che vengano sostituite un numero rilevante di mezzi che bruciano benzina o diesel e la cosa non è sostenibile per tutto questo tempo.
Iniziare ad incentivare auto e mezzi di trasporto a gpl e metano, di cui abbiamo già motorizzazioni piccole ed economiche per la massa, renderebbe migliore l'aria che respiriamo viste le notevoli differenze di pericolosità delle sostanze emesse dopo la combustione (ciao polveri sottili ed una miriade di altre cancerogene).

Per il resto tutto ok, i mezzi pubblici possono fare molto (in un Paese dove funzionano non in Italia), car-sharing eccetera poi quando arriveranno ad essere popolari le elettriche ben vengano anche loro ma pensiamo pure all'oggi.


CIAWA
cdimauro01 Giugno 2016, 19:22 #9
A questo punto se fossero coerenti dovrebbero impedire la circolazione anche alle auto d'epoca.
AleLinuxBSD01 Giugno 2016, 21:29 #10
Originariamente inviato da: Cappej
il car-sharing, insieme ad un uso corretto dei mezzi pubblici ridurrebbe non solo l'inquinamento ma anche una delle più gradi piaghe del secolo... LE CODE IN MACCHINA!!!

Nonché parcheggi impropri, incidenti, grossi costi per l'acquisto ed il mantenimento dei veicoli, multe, parte dell'inquinamento, con conseguente malattie respiratorie croniche.
Detto in altri termini dovrebbero raddoppiare i costi delle auto in modo da disincentivarne l'uso, offrendo al contempo servizi pubblici efficienti, a prezzi ragionevoli.
Ed in Francia mi pare siamo messi meglio che da noi ...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^