Pininfarina Battista, l'hypercar elettrica con wall box personalizzato e 5 anni di ricariche gratuite

Pininfarina Battista, l'hypercar elettrica con wall box personalizzato e 5 anni di ricariche gratuite

Pininfarina Battista, hypercar elettrica progettata e realizzata dall'omonima azienda italiana di design, presenta i sistemi di ricarica pensati per accompagnare i fortunati possessori di questa quattro ruote per la sua ricarica sia quando parcheggiata nel garage sia mentre si trova in viaggio

di pubblicata il , alle 20:35 nel canale Tecnologia
Pininfarina
 

Pininfarina Battista, hypercar elettrica progettata e realizzata dall'omonima azienda italiana di design, presenta i sistemi di ricarica pensati per accompagnare i fortunati possessori di questa quattro ruote per la sua ricarica sia quando parcheggiata nel garage sia mentre si trova in viaggio.

Una wall box personalizzata chiamata Residenza per ricaricare la Battista una volta tornati a casa, realizzata con un design che si ispira alle linee essenziali di questa vettura, grazie anche ad un involucro esterno in tinta con la carrozzeria, e un'anima green data dall'utilizzo di componenti interamente realizzati con materiali riciclati o a base organica.

Residenza viene proposta nella versione da 22 kW CA per il mercato Europeo in grado di ricaricare il pacco batterie della vettura da 120 kWh in 6 ore, offrendo così un'autonomia complessiva di 500 km dato WLTP.

Per quando invece ci si trova in viaggio, Automobili Pininfarina ha stretto una partnership con l'azienda specialista del settore ricarica veicoli elettrici ChargePoint offrendo ai proprietari della Battista 5 anni di ricarica pubblica illimitata senza costi aggiuntivi, per un'esperienza di viaggio in tutta serenità: grazie ad un sistema di colonnine da 180 kW CC, gli automobilisti potranno ricaricare la loro Battista dal 20% all'80% in soli 25 minuti.

"I nostri clienti apprezzeranno sicuramente l'emozione delle prestazioni elettriche estreme della Battista, ma vorranno anche godere appieno dei vantaggi offerti da questa tecnologia avanzata. Ecco perché abbiamo voluto garantire la disponibilità di un elevato numero di punti di ricarica pubblici, grazie alla nostra collaborazione con ChargePoint. D'altro canto, poiché gran parte delle ricariche della Battista avvengono presso le abitazioni, la nostra wall box dal design esclusivo offrirà una soluzione personalizzata in base allo stile preciso di ogni automobilista" ha commentato Paolo Dellachà, Chief Product and Engineering Officer presso Automobili Pininfarina.


Clicca per ingrandire

Infine disponibile un'app dedicata pensata per programmare la ricarica della vettura e gestirla interamente a distanza, sia che si trovi collegata alla wall box Residenza nel garage della propria abitazione sia che si trovi in ricarica presso una colonnina ChargePoint; per maggiori informazioni su questa esclusiva vettura elettrica vi invitiamo a visitare la pagina ad essa dedicata.

7 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Tedturb021 Ottobre 2020, 21:11 #1
pininfarina cinese ora, no?
Hereticus21 Ottobre 2020, 21:25 #2
No. Semmai è "indiana"
kamon22 Ottobre 2020, 01:38 #3
È cento volte più Ferrari questa di quello schifo della sf90.
300022 Ottobre 2020, 07:54 #4
Originariamente inviato da: kamon
È cento volte più Ferrari questa di quello schifo della sf90.


Che assurdità.
Alfhw22 Ottobre 2020, 09:25 #5
Originariamente inviato da: kamon
È cento volte più Ferrari questa di quello schifo della sf90.

Che bestemmia.
Tra l'altro con una batteria da 120kWh probabilmente peserà come un camion e il troppo peso è l'antitesi della sportività.
kamon22 Ottobre 2020, 12:48 #6
Originariamente inviato da: 3000
Che assurdità.

Originariamente inviato da: Alfhw
Che bestemmia.
Tra l'altro con una batteria da 120kWh probabilmente peserà come un camion e il troppo peso è l'antitesi della sportività.



Parlavo a livello di estetica.

Che ci posso fare ragazzi, la sf 90 non mi va ne giù ne su, la trovo l'unica Ferrari brutta da ogni punto di vista nella storia del marchio, troppi dettagli contrastanti tra di loro e un'aria da concept car abominevole.
Sembra un render fatto da un appassionato non troppo bravo.
Mparlav22 Ottobre 2020, 15:00 #7
Con un rapporto peso/potenza < 1.1, penso che anche in circuito potrà dire la sua paragonata a modelli della stessa categoria.

In ogni caso, una SF90, tanto "bistrattata" per il peso, almeno qui s'è messa dietro tutta la concorrenza:
https://fastestlaps.com/tracks/top-gear-track

Parlando di auto full electric, si può vedere anche la Model 3 Performance vs concorrenti della categoria:
https://fastestlaps.com/tracks/will...reets-of-willow

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^