Renault presenta EZ-PRO, il robot delle consegne a corto raggio

Renault presenta EZ-PRO, il robot delle consegne a corto raggio

Si tratta di un sistema di capsule autonome con cui Renault vuole rivoluzionare il sistema delle consegne affinché siano ecosostenibili e il meno ingombranti possibile, alleggerendo il traffico

di pubblicata il , alle 18:41 nel canale Tecnologia
Renault
 

Renault EZ-PRO è un sistema di consegne a chilometro zero basato sulle recenti tecnologie di guida autonoma e di connessione tra veicolo e infrastrutture cittadine. Presentato al Salone dei mezzi commerciali di Francoforte, EZ-PRO si può leggere come una risposta alle soluzioni di Amazon, che si è recentemente dotata di una flotta di droni per le consegne a corto raggio.

La sfida principale di queste soluzioni sono le consegne entro l'ambito cittadino, che con l'emergere del successo degli e-commerce stanno arrivando a volumi molto importanti.

Renault EZ-PRO

Renault affronta il problema con una serie di capsule elettriche a guida autonoma capaci di spostarsi in maniera intelligente fra le strade cittadine ed effettuare consegne. Non si tratta di un sistema che esclude completamente la presenza umana, perché un fattorino viaggerà sul veicolo leader e gestirà le operazioni delle altre capsule che seguono.

Renault EZ-PRO

Il sistema è pensato alla base per essere modulare e può essere adattato a diversi tipi di uso o di consegna. Il ruolo dell'essere umano si limita alla supervisione e al controllo, il che elimina la necessità di avere una persona su ciascuna capsula. Queste ultime, d'altronde, possono viaggiare anche in maniera completa autonoma, senza supervisione e indipendentemente rispetto al resto della flotta.

Renault EZ-PRO

Le capsule sono sempre connesse a una piattaforma centrale, che le guida rispetto al programma previsto. L'utente, lato suo, può in ogni momento decidere se ricevere la consegna direttamente a casa oppure recarsi lui all'armadietto più vicino, accessibile 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Gli armadietti possono essere sbloccati attraverso un’app da scaricare sullo smartphone e un codice apposito. A bordo delle capsule, inoltre, si trova sempre un joystick per manovrare il veicolo e sterzo a quattro ruote per facilitare le manovre.

Renault EZ-PRO

Le capsule sono dotate di propulsore elettrico ricaricabile a induzione attraverso le apposite aree di servizio. Renault, infatti, ha l'obiettivo di rendere il suo sistema ecosostenibile e tale da ridurre il più possibile l'ingombro, senza gravare sul traffico.

Renault EZ-PRO

“Le consegne a corto raggio rappresentano il 30% del traffico cittadino" si legge in una nota diramata da Renault. "Ez-Pro è un’opportunità per incentivare il trasporto pulito ed efficiente in un’epoca in cui l’e-commerce è sempre più diffuso e i consumatori chiedono consegne immediate, che richiedono l’ottimizzazione dei costi e dei tempi”.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
+Benito+24 Settembre 2018, 19:13 #1
Qualcuno alle alte sfere si rende conto che la gente deve lavorare? Di questo passo con sempre più automazione la gente come cavolo la compra la roba che vendono se non lavora più? E' una cosa da pazzi...
marchigiano24 Settembre 2018, 19:28 #2
dai Benito sei più intelligente non puoi dire ste cose...
Cappej25 Settembre 2018, 06:45 #3
Originariamente inviato da: marchigiano
dai Benito sei più intelligente non puoi dire ste cose...


Io invece la vedo un po' come lui.
Si è vero che dobbiamo smettere di "fare certi lavori che faranno le macchine, per farne altri" ma anzitutto quali, visto che ancora neppure esistono. Inoltre tendiamo a sottovalutare un paio di cose. 1) solo in pochi riusciranno a fare certi investimenti ad altissima automazione e non credo verranno fatti qui Italia. 2) con un'automazione quasi totale, la produzione andrà alle stelle il che significa che tanta concorrenza verrà spazzata via. Ad esempio non ci saranno più 20 case automobilistiche ma 3 o 4, così per la produzione degli smartphone ecc.... Non lo so. Non lo vedo un futuro roseo dove tutti riusciranno a trovare il loro spazio.; per me vi sarà un divario assurdo tra ricchessa e povertà, andando a far sparire la classe media, sempre più sottile. La micro impresa di cui è composto il tessuto imprenditoriale italiano, tenderà a sparire. Non sono un veggente, né credo che questa sia la verità, ma non la vedo bene.
Notturnia25 Settembre 2018, 08:51 #4
il futuro è standardizzato.. tutto uguale e con poche differenze.. senza lavoro per via di IA e robot.. effettivamente l'uomo sembra superfluo.. ma l'uomo pare continuare a fare più figli di quanti puo' mantenere il mondo e volere sempre di più facendo sempre di meno.. siamo in 8 miliardi, toccheremo i 12 a breve e non abbiamo da sfamarci ne da lavorare.. c'è qualcosa che non funziona nel sistema e se non lo capiamo noi occidentali che lo stiamo creando figuriamoci africa e asia e che non fanno altro che venirci dietro.. il reddito di cittadinanza è un esperimento fatto in nazioni nord europee, adesso a breve in italia e francia e pure google lo sta tentando ..
sono tentativi strani per vedere cosa farà l'uomo quando non avrà più un lavoro.. passerà il tempo al computer a giocare (come crede google) o si darà da fare per fare "qualcosa" come spera l'europa ?..

le passate sperimentazioni sono tutte fallite perchè è l'inedia che vince..

la gente senza un lavoro non ha uno scopo e senza questo si annoia e impoverisce...

sono curioso di vedere che futuro attende i nostri figli ma non credo sia bello come il nostro se non si aggiusta il tiro..
Mparlav25 Settembre 2018, 08:57 #5
Il punto è che se non la fai tu l'automazione, c'è qualcun'altro pronto ad anticiparti e sei costretto a chiudere baracca.

Volete davvero che uno Stato imponga una qualche forma di legge per impedirlo?
Innanzi tutto partiamo da una definizione di "automazione", chiariamo bene cosa ci debba rientrare e cosa no, e poi vediamo che fare.

Perchè tra quel prototipo Renault di "capsule" automatizzate per le consegne a domicilio che lascerebbero disoccupati i corrieri, ed i siti di home banking che sono tra noi da 20 anni che hanno lasciato a casa decine di migliaia di bancari, non c'è alcuna differenza.
giacomo_uncino25 Settembre 2018, 10:10 #6
più robot uguale a più sviluppo, e quindi a più lavoro. Gli stati più sviluppatti in fatto di automazione hanno più lavoro, basta guardare la Germania. Chi rimarrà indietro avrà solo più disoccupazione e miseria
+Benito+25 Settembre 2018, 11:08 #7
Ci sono teorie diverse a riguardo, io sono per quelle che sostengono che non sia così. C'è una curva di automazione positiva che consente una riduzione del carico che grava sulla fatica umana e una curva che sposta soldi dalle masse ai grandi gruppi industiali che tendono al monopolio. La gestione del mercato dovrebbe essere fatta anche in quest'ottica, di gestire dinamicamente il punto di intersezione delle due...
Cappej25 Settembre 2018, 13:16 #8
Originariamente inviato da: +Benito+
Ci sono teorie diverse a riguardo, io sono per quelle che sostengono che non sia così. C'è una curva di automazione positiva che consente una riduzione del carico che grava sulla fatica umana e una curva che sposta soldi dalle masse ai grandi gruppi industiali che tendono al monopolio. La gestione del mercato dovrebbe essere fatta anche in quest'ottica, di gestire dinamicamente il punto di intersezione delle due...


Chapeau! In effetti è un gran bel punto di vista, che condivido pienamente. A prescindere, l'eccesso, non è mai buona cosa, e così sarà l'eccesso di tecnologia.
L'automazione documentale, contabile, industriale, visto come aiuto al lavoro devono essere attuate, vedi industria 4.0,ma creare una fabbrica che produce senza la presenza dell'uomo e, nello stesso futuro, con macchine che riparano e gestiscono alte macchine... Bhe.. Sicuramente c'è chi griderà alla grandezza dell'umanità, dal canto mio spero di essere in età già abbastanza avanzata da poter essere felice di esserne fuori... Torneremo al comunismo futuristico, reddito di cittadinanza per placare i morsi della fame e tutto in mano a Mega-aziende... Pare un BladeRunner de'no'artri...Speriamo di sbagliarmi.
Bricoliere25 Settembre 2018, 21:42 #9

Rifiuti

Da me (TO) c'è un continuo movimento di automezzi per raccogliere la differenziata. Che dovrebbe essere un ordine di grandezza più semplice della consegna porta a porta.
Nessun progetto pilota automatizzato che voi sappiate?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^