Roborace, compromesso per le prime due stagioni: primi giri con pilota al volante, dopo metà gara guida autonoma

Roborace, compromesso per le prime due stagioni: primi giri con pilota al volante, dopo metà gara guida autonoma

"Vedere un pilota guidare la monoposto e poi uscire dall’abitacolo" spiega l'ideatore del campionato Di Grassi "rende effettivamente l’idea della differenza della tipologia di guida", modalità forse attualmente più d'effetto con scopo ultimo di attirare l'attenzione degli spettatori e far capire meglio le differenze tra le due tipologie di guida

di pubblicata il , alle 11:21 nel canale Tecnologia
Roborace
 

Vi avevamo già parlato del prossimo campionato Roborace, ideato da Lucas di Grassi ex vincitore della Formula E nell’edizione 2016/2017, in occasione della presentazione della vettura DevBot che si schiererà in griglia e del suo primo giro ufficiale a guida autonoma effettuato sul circuito di Goodwood, in occasione dell'annuale Festival of Speed: lo scopo di tale categoria, quello di far gareggiare tra di loro vetture da competizione elettriche ma senza pilota ed a guida completamente autonoma.

Arrivano però delle notizie circa alcuni cambi di programma, almeno per le prime due stagioni, infatti è stato comunicato che il campionato Roborace prenderà il via la prossima primavera, ma con una formula differente da quella precedentemente comunicata: la vettura inizialmente proposta senza abitacolo non potrà essere utilizzata in quanto la prima parte della gara sarà corsa con al volante un pilota in carne ed ossa, il quale a metà gara dovrà effettuare una sosta ai box, per abbandonare la vettura e lasciar correre l'ultima parte della gara all'intelligenza artificiale che condurrà il mezzo a guida autonoma fino al traguardo.

 "Vedere un pilota guidare la monoposto e poi uscire dall’abitacolo" spiega Di Grassi "rende effettivamente l’idea della differenza della tipologia di guida"

Modalità forse più d'effetto con scopo ultimo di attirare l'attenzione degli spettatori e far capire meglio le differenze tra le due tipologie di guida.

Al momento sono 10 i team che hanno confermato la partecipazione alla prima stagione inaugurale, ma per poter vedere la prima stagione a guida autonoma, bisognerà attendere il 2021, data in cui si stima che la tecnologia sarà realmente pronta per permettere alle monoposto di gareggiare tra loro nell’arco di tutta la gara; per maggiori informazioni a riguardo e rimanere aggiornati su tutte le novità di questa nuova categoria vi invitiamo a seguire la pagina ufficiale facebook e il relativo sito.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

11 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
D4N!3L319 Novembre 2018, 11:42 #1
Sarà anche per far "apprendere" all'IA la pista e la guida e poi utilizzare i dati raccolti per proseguire da sola.
radeon_snorky19 Novembre 2018, 11:46 #2
ahahahahha,
forse si sono accorti che non avrebbero potuto raggiungere velocità alte con solo l' IA e fanno girare l'uomo per ottimizzare traiettorie e far girare poi la macchina con dati preprocessati?
AceGranger19 Novembre 2018, 11:53 #3
Originariamente inviato da: radeon_snorky
ahahahahha,
forse si sono accorti che non avrebbero potuto raggiungere velocità alte con solo l' IA e fanno girare l'uomo per ottimizzare traiettorie e far girare poi la macchina con dati preprocessati?


ma va la; l'IA verra allenata con un una marea di giri e in diverse condizioni meteo; pochi giri cacati il giorno della corsa non cambieranno nulla ai fini della IA.

li faranno correre cosi probabilmente per dare un po di spettacolo in piu e inizialmente per dare comunque un figura "umana" di transizione alla vettura.
Gnubbolo19 Novembre 2018, 13:40 #4
potevano correre senza pilota già dal 1994, parola di frank williams.
nickname8819 Novembre 2018, 14:04 #5
Ma il senso di un motorsport senza pilota qualè ?
E anche nel caso si trovasse un senso .... che senso ha cominciare così ? Aspettare che le AI siano mature ?
cignox119 Novembre 2018, 14:07 #6
>>Ma il senso di un motorsport senza pilota qualè ?
Su due piedi mi viene in mente che ci si potranno gustare i mega incidenti senza temere per la vita dei piloti
maxnaldo19 Novembre 2018, 15:01 #7
in pratica una Polistil a grandezza naturale.

già mi addormento a guardare la Formula1, con questa andrei in letargo per tutto l'inverno.
nickname8819 Novembre 2018, 15:29 #8
Originariamente inviato da: cignox1
>>Ma il senso di un motorsport senza pilota qualè ?
Su due piedi mi viene in mente che ci si potranno gustare i mega incidenti senza temere per la vita dei piloti

Il rischio della vita è ciò che apporta quel fascino cavalleresco ed eroico che contraddistingue il motorsport, più limiti il rischio, più si perde attrattiva ... Se lo elimini del tutto inutile dire quale sia il risultato.
fano19 Novembre 2018, 16:05 #9
Visto che se le IA sono programmate bene vanno tutte in fila come dei graziosi "trenini" e quindi quelle in pole position si classificano automaticamente potrebbe fare ste IA "cattive" roba tipo Waky Races... "perdono" olio per "uccidere" quelle dietro, gli escono trapani che bucano le gomme quando sono affiancate ecc...

Almeno sarebbe divertente da guardare
maxnaldo19 Novembre 2018, 18:29 #10
Originariamente inviato da: fano
Visto che se le IA sono programmate bene vanno tutte in fila come dei graziosi "trenini" e quindi quelle in pole position si classificano automaticamente potrebbe fare ste IA "cattive" roba tipo Waky Races... "perdono" olio per "uccidere" quelle dietro, gli escono trapani che bucano le gomme quando sono affiancate ecc...

Almeno sarebbe divertente da guardare


vabbè ma allora così è RobotWars !



(ed era anche più divertente)

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^