Sconfitta legale per Tesla in un caso sulle batterie. E Musk ammette l'errore

Sconfitta legale per Tesla in un caso sulle batterie. E Musk ammette l'errore

Tesla accetta di pagare 1,5 milioni di dollari per archiviare un caso sulla riduzione della tensione della batteria nei veicoli Tesla Model S

di pubblicata il , alle 09:04 nel canale Batterie
Tesla
 

Tesla ha accettato di pagare 1,5 milioni di dollari in un caso relativo a un aggiornamento del software che ha temporaneamente ridotto la tensione massima della batteria in 1.743 berline Model S. A riferirlo è la Reuters, con una reazione dello stesso Elon Musk che, su Twitter, ha ammesso l'errore.

Tesla: accordo in tribunale su un caso relativo alle batterie delle Model S

"Se abbiamo torto, abbiamo torto. In questo caso, lo abbiamo" ha infatti scritto il CEO di Tesla. Per ordine del tribunale, i proprietari dei veicoli coinvolti riceveranno 625 dollari, come stima del valore economico perduto a causa della riduzione della tensione delle batterie, secondo i documenti depositati presso la Corte distrettuale degli Stati Uniti a San Francisco.

Tesla Model S

I rappresentanti legali dei proprietari che hanno fatto causa hanno affermato che "la limitazione della tensione era temporanea, con una riduzione del 10% per circa 3 mesi e una riduzione del 7% per ulteriori 7 mesi prima che l'aggiornamento correttivo venisse rilasciato nel marzo 2020".

La causa è stata intentata nell'agosto 2019 e presupponeva che Tesla avesse rilasciato un aggiornamento software over-the-air che riduceva la tensione massima delle batterie di alcuni veicoli Tesla Model S. Tesla ha poi rilasciato altri due aggiornamenti: il primo ha ripristinato di circa il 3% la tensione delle batterie e il secondo, andato online nel marzo 2020, ha ripristinato completamente la tensione originale secondo le specifiche di targa dei veicoli.

Tesla ha pubblicato dei dati secondo i quali per 1.552 veicoli è stata ripristinata la tensione massima della batteria, mentre per 57 si è provveduto alla sostituzione della batteria. L'accordo da 1,5 milioni di dollari include $ 410.000 di tasse e costi per gli avvocati dei querelanti.

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
agonauta7831 Luglio 2021, 14:01 #1
C'è poco da ammettere, l'errore è stato voluto. I computer fanno quello per cui sono programmati
giuliop31 Luglio 2021, 15:21 #2
Originariamente inviato da: agonauta78
C'è poco da ammettere, l'errore è stato voluto. I computer fanno quello per cui sono programmati


Quindi tutti i bug sono voluti?
icoborg31 Luglio 2021, 17:21 #3
da tesla e apple di solito sono feature
Cfranco31 Luglio 2021, 19:45 #4
Ci manca solo l' auto aggiornata da remoto, così quando il primo imbecille riuscirà a bucare i server Tesla e buttare su un firmware bacato tutti i proprietari si troveranno dei bellissimi fermacarte con 4 ruote
bonzoxxx31 Luglio 2021, 20:30 #5
Originariamente inviato da: Cfranco
Ci manca solo l' auto aggiornata da remoto, così quando il primo imbecille riuscirà a bucare i server Tesla e buttare su un firmware bacato tutti i proprietari si troveranno dei bellissimi fermacarte con 4 ruote


Le tesla si aggiornano via OTA e si, TESLA è molto sensibile al problema.
agonauta7831 Luglio 2021, 20:37 #6
Il futuro è proprio quello delle auto fermacarte. Poi le daremo in 'tesla' a Musk
tallines31 Luglio 2021, 20:49 #7
Originariamente inviato da: agonauta78
Il futuro è proprio quello delle auto fermacarte. Poi le daremo in 'tesla' a Musk

Quoto
ciolla200501 Agosto 2021, 16:02 #8
Elio Muschio
dontbeevil01 Agosto 2021, 16:13 #9
Almeno lui non se ne esce con frasi tipo "siete voi che lo impugnate male"
zappy01 Agosto 2021, 17:28 #10
Originariamente inviato da: giuliop
Quindi tutti i bug sono voluti?


tutti no, ma non è da escludere che volontariamente il sw sia scritto da cani...
così compri la vers. successiva che lo corregge...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^