SEAT el-born, la prima elettrica del marchio su piattaforma MEB: fino 420 km di autonomia

SEAT el-born, la prima elettrica del marchio su piattaforma MEB: fino 420 km di autonomia

el-Born prende il nome dal quartiere di Barcellona, Spagna, ​​dove sono collocati gli studi di progettazione incaricati del suo sviluppo di questa vettura: dai rendering si possono notare forme ben definite, aerodinamiche e non troppo estreme, che fanno ben sperare che il modello definito sia esattamente come appare in queste prime immagini

di pubblicata il , alle 15:21 nel canale Tecnologia
Seat
 

SEAT presenta alcuni rendering, molto dettagliati, della sua prima auto completamente elettrica basata sulla nuova piattaforma MEB: una elegante hatchback denominata el-Born, secondo alcune fonti, sarà già in produzione l'anno prossimo.

el-Born prende il nome dal quartiere di Barcellona, Spagna, ​​dove sono collocati gli studi di progettazione incaricati del suo sviluppo di questa vettura: dai rendering si possono notare forme ben definite, aerodinamiche e non troppo estreme, che fanno ben sperare che il modello definitivo sia esattamente come appare in queste prime immagini.

Alejandro Mesonero-Romanos, direttore del design di SEAT, ha commentato questo primo concept:

"El-Born è la traduzione definitiva del nostro linguaggio di progettazione emozionale SEAT nel nuovo mondo dei veicoli elettrici. Il nostro team di progettazione ha preso molto sul serio la sfida di rendere attraente il nostro primo veicolo full electric. Credo che guidare le auto elettriche debba essere "elettrizzante", insomma deve essere divertente. Dobbiamo far innamorare i clienti dell'idea dell'auto elettrica"

Per quanto riguarda il sistema di trazione, la el-Born dovrebbe essere equipaggiata con un pacco batterie da 62 kWh che, secondo SEAT, consentirà un'autonomia fino a 420 km nel ciclo di test ufficiale WLTP, in abbinamento ad un sistema di ricarica rapida fino a 100 kW DC e con tempi di ricarica 0-80% stimati in 47 minuti.

Il motore elettrico invece dovrebbe aggirarsi su una potenza nominale di 150 kW (204 CV), in grado di far accelerare il veicolo da 0 a 100 km/h in 7,5 secondi; nei rendering qui proposti compare il marchio FR, brand sportivo del marchio iberico.

Il veicolo sarà fabbricato nello stabilimento Volkswagen di Zwickau in Germania, dove VW prevede anche di avviare la produzione della propria vettura completamente elettrica, ovvero il modello ID., anch'essa basata sempre su piattaforma MEB.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

27 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Bradiper04 Marzo 2019, 15:36 #1
Speriamo si mobilitino un po' di case, vorrei tra 2 o 3 anni comprare un ibrida ma la scelta è veramente ridotta e a caro prezzo.
Portocala04 Marzo 2019, 16:02 #2
Molto bella, il frontale assomiglia molto alla Model 3
rigelpd04 Marzo 2019, 16:15 #3
È strano che con una batteria così capiente l'accelerazione sia così misera (per un'elettrica)...
Atarix7104 Marzo 2019, 16:21 #4
fino a che l'autonomia non sara' di almeno 8/900 chilometri, i tempi di ricarica piu' accettabili e soprattutto le batterie non saranno piu' realizzate con materiali altamente nocivi (tra dieci anni, quando ci sara' la prima ondata di batterie da smaltire ne riparleremo della favola dell'elettrico e' verde) la scelta elettrica non e' molto papapibile secondo me
DrSto|to04 Marzo 2019, 17:05 #5
Originariamente inviato da: Atarix71
fino a che l'autonomia non sara' di almeno 8/900 chilometri, i tempi di ricarica piu' accettabili e soprattutto le batterie non saranno piu' realizzate con materiali altamente nocivi (tra dieci anni, quando ci sara' la prima ondata di batterie da smaltire ne riparleremo della favola dell'elettrico e' verde) la scelta elettrica non e' molto papapibile secondo me

Benvenuti alla sagra del luogo comune!
andbad04 Marzo 2019, 17:19 #6
Originariamente inviato da: DrSto|to
Benvenuti alla sagra del luogo comune!


Non se ne esce. Se un'auto ha 300km di autonomia e si ricarica in mezz'ora, ha troppa poca autonomia
Se ha 500km di autonomia e si ricarica in un'ora, ci vuole troppo a caricarsi.

Riguardo all'utente di cui sopra, se gli dessero un'auto da 900km di autonomia con 6 ore di ricarica (a 150kW), non gli andrebbe bene lo stesso. Che poi mi piacerebbe vederlo mentre si fa 900km senza nemmeno fermarsi a pisciare...

Magari la fa nelle bottigliette...

By(t)e
ninja75004 Marzo 2019, 17:19 #7
Originariamente inviato da: Atarix71
fino a che l'autonomia non sara' di almeno 8/900 chilometri, i tempi di ricarica piu' accettabili e soprattutto le batterie non saranno piu' realizzate con materiali altamente nocivi (tra dieci anni, quando ci sara' la prima ondata di batterie da smaltire ne riparleremo della favola dell'elettrico e' verde) la scelta elettrica non e' molto papapibile secondo me


quando faranno qualcosa del genere costerà 60.000€
andbad04 Marzo 2019, 17:21 #8
Originariamente inviato da: Bradiper
Speriamo si mobilitino un po' di case, vorrei tra 2 o 3 anni comprare un ibrida ma la scelta è veramente ridotta e a caro prezzo.


Le ibride sono già sostanzialmente morte sul nascere. Hanno prezzi paragonabili se non superiori alle elettriche, senza alcun vantaggio (in pratica) ma con tutti gli svantaggi delle ICE.

By(t)e
andbad04 Marzo 2019, 17:26 #9
Originariamente inviato da: rigelpd
È strano che con una batteria così capiente l'accelerazione sia così misera (per un'elettrica)...


La capienza c'entra il giusto, anzi: il motore è da 200cv (la M3 è sopra i 350), e con tutto quel peso non è che si possano raggiungere chissà quali tempi.

By(t)e
Albi8004 Marzo 2019, 17:29 #10
Originariamente inviato da: rigelpd
È strano che con una batteria così capiente l'accelerazione sia così misera (per un'elettrica)...


hanno optato per motori più piccoli . Oppure preferiscono aumentare l'autonomia del mezzo non dando la possibilità al conducente di correre come un razzo

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^