Shell acquisisce Sonnen, azienda leader nel settore dei sistemi di accumulo residenziali

Shell acquisisce Sonnen, azienda leader nel settore dei sistemi di accumulo residenziali

Nel maggio 2018, Shell aveva già investito 60 milioni di euro sul costruttore Sonnen, dopo il completamento di questa acquisizione, quest'ultima diventerà una consociata interamente controllata dal colosso petrolifero

di pubblicata il , alle 12:41 nel canale Tecnologia
ShellSonnen
 

Shell, multinazionale operante principalmente nel settore petrolifero, tramite la divisione New Energies, comunica di aver acquisito il produttore di sistemi di accumulo di energia elettrica Sonnen, azienda tedesca specializzata soprattutto in soluzione destinate al settore residenziale.

Nel maggio 2018, Shell aveva già investito 60 milioni di euro sul costruttore Sonnen, dopo il completamento di questa acquisizione, quest'ultima diventerà una consociata interamente controllata dal colosso petrolifero.

Christoph Ostermann, CEO e Co-Founder di Sonnen, ha dichiarato:

"Shell New Energies è il partner perfetto per aiutarci a crescere in un mercato che si sta espandendo rapidamente. Con questo investimento siamo entusiasti di aiutare più famiglie a diventare indipendenti dall'energia e beneficiare di nuove opportunità nel mercato dell'energia. Shell aiuterà a guidare la crescita di Sonnen ad un nuovo livello e ad accelerare la trasformazione del sistema energetico"

Attualmente il catalogo Sonnen è composto da due differenti prodotti:

  • sonnenBatterie: sistema dotato di batterie di accumulo di energia elettrica, indicata per ambienti domestici, simile a quanto ad esempio offerto da Tesla con le soluzioni Powewall; questo sistema per il momento è disponibile con capacità modulare compresa tra 2,5 kWh e 15 kWh
  • sonnenCharger: caricabatterie EV domestico, presentato l'anno scorso, attualmente non disponibile per tutti i mercati; sostanzialmente consiste in una postazione di ricarica fino 22 kW in grado di interagire con sonnenBatterie e prodotti terzi, al fine di ottimizzare la ricarica delle batterie della proprio mezzo elettrico se in abbinamento ad un impianto fotovoltaico, per energia il più green possibile

I prodotti Sonnen sono disponibili in diversi paesi europei, in Australia e negli Stati Uniti, secondo il Financial Times, attualmente l'azienda avrebbe all'attivo più di 40.000 pacchi batterie installati nei tre continenti.

Con questa acquisizione Shell continua ad interessarsi verso altre forme di energia al di fuori del petrolio, la società ha recentemente acquistato anche l'installatore di infrastrutture di ricarica rapida EV Greenlots e ha investito in Ample, azienda tecnologica che si occupa della gestione delle batterie; per maggiori dettagli sulla tecnologia offerta da Sonnen vi invitiamo a visitare la relativa pagina con indicati i prodotti destinati al mercato italiano.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
+Benito+18 Febbraio 2019, 19:10 #1
E' forte perchè ci sono queste società che sono niente altro che assemblatori di celle prodotte da sanyo, LG e via, che hanno anche un valore di mercato, proponendo comunque un prodotto senza senso sul piano economico e sul piano energetico.
C'è anche chi li compra. Fino a che si parla di Powerwall...l'effetto apple colpisce, ma chi se li caga gli altri? Non puoi farti bello...è proprio voler buttare i soldi nel cesso.
Qarboz18 Febbraio 2019, 20:07 #2
Ma non hanno nemmeno un inverter a catalogo? Cosa me ne faccio, in ambiente domestico, di 15kWh in continua, visto che l'articolo parla di indipendenza energetica?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^