Silver Lightning, la moto elettrica da 1.200 kW, è la più veloce del mondo sul quarto di miglio

Silver Lightning, la moto elettrica da 1.200 kW, è la più veloce del mondo sul quarto di miglio

Durante la gara denominata "NOT the Euro Finals" è scesa sulla pista di Santa Pod Raceway nel Bedfordshire, in Inghilterra, il prototipo Silver Lightning guidata dal pilota Hans-Henrik Thomsen, una moto con un motore da ben 1.200 kW, 100 volte più potente della prima moto costruita dal team True Cousins.

di pubblicata il , alle 19:21 nel canale Tecnologia
 

La squadra corse di origine danese True Cousins ​​ha iniziato la propria esperienza con moto elettriche da dragster oltre 12 anni fa, partendo con un prototipo con motore da "solo" 12 kW fino ad arrivare lo scorso fine settimana ad aggiudicarsi il titolo di moto elettrica più veloce del mondo.



Clicca per ingrandire

Durante la gara denominata “NOT the Euro Finals” è scesa sulla pista di Santa Pod Raceway nel Bedfordshire, in Inghilterra, il prototipo Silver Lightning guidato dal pilota Hans-Henrik Thomsen: una moto con un motore da ben 1.200 kW di potenza, 100 volte più potente della prima moto costruita dal team True Cousins.

Durante l'evento si sono tenute 9 corse, al settimo tentativo è stato battuto il record in essere con il tempo di 6,87 secondi, una velocità massima di 307 km/h e un'accelerazione da 0 a 100 km/h in soli soli 0,9 secondi.

Il video dell'ultima run - tempo di 6,8697 secondi

A due run dalla fine, il team ha cercato di spingere la moto un po' più in là ma la potenza aumentata del motore ha provocato più effetti negativi che positivi, come ad esempio l'eccessivo slittamento della ruota posteriore.

Nell'ultimo tentativo della giornata il team è tornato alle precedenti impostazioni, ritoccato il record fermando il cronometro a 6,86 secondi nonostante un problema all'acceleratore abbia causato per quasi un secondo una potenza ridotta del 20%.

Piccoli dettagli e tanta passione che lasciano ancora margine per migliorare ulteriormente nelle prossime competizioni a venire.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^