Sono Motors, ecco Sion l'auto elettrica ad energia solare: con anche funzione Powerbank

Sono Motors, ecco Sion l'auto elettrica ad energia solare: con anche funzione Powerbank

Si presenta come un'utilitaria lunga 4,11 m e dotata di cinque posti reali, sarà disponibile esclusivamente nel colore nero e si propone come un modello veramente fuori dal coro: offre i principali sistemi a cui noi tutti siamo oggigiorno abituati ad avere su un'auto, in abbinamento alle ultime tecnologie legate al mondo della trazione elettrica ed un costo tutto sommato accessibile

di pubblicata il , alle 10:41 nel canale Tecnologia
 

Sono Motors, è il nome della start-up tedesca impegnata in un interessante progetto per un veicolo sì a trazione elettrica ma con anche altre particolari caratteristiche: l'auto in questione di chiama Sion, prima auto elettrica di serie a doppio circuito di ricarica ovvero, tramite la classica presa di ricarica oppure anche grazie all'energia solare.

Si presenta come un'utilitaria lunga 4,11 m e dotata di cinque posti reali, sarà disponibile esclusivamente nel colore nero e si propone come un modello veramente fuori dal coro: offre i principali sistemi a cui noi tutti siamo oggigiorno abituati ad avere su un'auto, in abbinamento alle ultime tecnologie legate al mondo della trazione elettrica e con un costo tutto sommato accessibile.

Primo particolare, che non passa inosservato, è sicuramente la carrozzeria dotata di moduli fotovoltaici in silicio monocristalline ad alta efficienza, composti da ben 330 celle in grado di generare complessivamente 1.204 W di picco, contribuendo in media ad un percorrenza extra di massimo 30 km/giorno.

Passando a quanto presente sotto la scossa, troviamo un motore da 80 kW abbinato ad un pacco batterie che avrà dimensioni comprese tra 35 e 45 kWh, così da garantire un'autonomia di circa 250 km; batterie che potranno essere ricaricate in qualsiasi momento sia tramite la consueta presa di corrente sia dall'energia generata dal sistema di moduli fotovoltaici sopra indicato.

Grazie a questa soluzione a doppia fonte di ricarica, Sion può sfruttare una tecnologia denominata dal produttore "ricarica bidirezionale", trasformando l'auto in un enorme Powerbank: infatti, tramite la presa di ricarica, all'occorrenza potrà anche essere ceduta energia a qualsiasi utenza elettrica con una potenza massima di 2,7 kW tramite presa tradizionale e fino 7,6 kW usando una presa di tipo 2.

L'azienda precisa che Sion avrà tutti gli accessori a cui oramai siamo abituati:

  • Sistema di infotainment
  • Climatizzatore: di serie, non solo per rinfresca l’aria in estate, ma anche per filtrare l’umidità dell’aria quando fa freddo, con un originale "filtro" integrato nel cruscotto basato su un particolare tipo di muschio in grado di trattenere fino al 20% delle polveri sottili tramite attrazione elettrostatica
  • Sicurezza: di serie, ABS, antifurto, airbag per guidatore e passeggero ed ESC
  • Gancio traino: optional, batterie comprese Sion dovrebbe pesare intorno alle 1,4-1,6 tonnellate, ciò, insieme alla caratteristiche del motore ed il cambio a marcia unica forniscono quanto necessario per trainare carrelli fino 750 kg di portata

Insomma una vettura che si discosta dal segmento lussuoso a cui siamo spesso abituati quanto si parla di trazione elettrica a quattro ruote, proponendosi anzi come una valida soluzione per la vita di tutti i giorni.

La commercializzazione della versione finale di Sion inizierà nel 2019, ormai non troppo lontano, l’azienda ha fatto sapere di avere già superato quota 7.500 pre-ordini, traguardo raggiunto anche in virtù di un costo tutto sommato accessibile pari a 16.000 €, con una quota a parte per il pacco batterie pari a 4.000 €, probabilmente ottenibile anche con servizi di noleggio.

Per maggiori informazioni a riguardo, vi invitiamo a visitare la pagina di Sono Motrs dove sono disponibili molte immagini, video e dettagli, e potete trovare una ricca sezione dedicata alle a href="https://sonomotors.com/it/frequently-asked-questions.html/" target="_blank">domande frequanti.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

15 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
nx-9924 Settembre 2018, 12:23 #1
all'occorrenza potrà anche essere ceduta energia a qualsiasi utenza elettrica con una potenza massima di 2,7 kW tramite presa tradizionale

Bene vado a disdire il contratto elettrico !!!
marco.magnaterra24 Settembre 2018, 12:40 #2
@nx-99 no, non puoi.
the_joe24 Settembre 2018, 13:08 #3
Originariamente inviato da: marco.magnaterra
@nx-99 no, non puoi.


Certo che puoi, se riesci a essere autosufficiente e non vuoi immettere corrente nella rete pubblica, puoi farlo.
djfix1324 Settembre 2018, 13:59 #4
non ho ancora capito in cosa è meglio di una yaris ibrida...da noi il puro elettrico è difficile da gestire e costa cmq un botto!
andbad24 Settembre 2018, 14:03 #5
Ennesimo annuncio Sono. il V2G o il V2V ancora sono solo sulla carta, così come i pannelli solari (nelle auto demo erano presenti ma senza alcun cablaggio), non ci sono tempi stimati di consegna. Per ora ancora solo fumo.
Il prezzo è molto allettante, si parla di 20k€ (immagino più IVA), che sono comunque quasi 10k€ meno della concorrenza (Ioniq, Leaf e Zoe).
250km saranno di sicuro con batteria da 35kWh.

In ogni caso, continuo a pensare sia brutta forte.

By(t)e
mtk24 Settembre 2018, 14:12 #6
se disdici il contratto elettrico come la carichi?o ti porti la prolunga e quando trovi una colonnina tiri la prolunga fino a casa?
clax7824 Settembre 2018, 14:20 #7
Una volta si cercava il parcheggio all'ombra... adesso si cercherà il parcheggio al sole ;-)
leallo24 Settembre 2018, 18:16 #8
mtk sei tu che vedi solo con il paraocchi, se hai una macchina con una batteria da 35KWh che si carica di di 5 o 6 kw da sola al giorno, ed in piè hai una casa con un sistema fotovoltaico da 6-10KW, e mettiamo che non lavori tutto il giorno, oppure hai una seconda auto magari a metano per rimanere eco, allora potrai ricaricare a gratis 10-15KWh al giorno tranquillamente, ed ecco che con questa batteria puoi anche gestire i carichi notturni senza problemi. Se poi pensi che una batteria da muro da 14KWh come la Tesla Poewerwall costa 7500€, capirai come questa macchina possa risultare un investimentop davvero sensato. Se poi sei un convinto va beh, rimani pure nel tuo mondo.
leallo24 Settembre 2018, 18:24 #9
Aggiungo al precedente commento, questa macchian ha inoltre un enorme vantaggio per creare un sistema autarchico, fuori dalla rete, quello di avere una batteria mobile, che in caso di prolungate condizioni ambientali avverse alla produzione, puoi sempre andare ad un punto di ricarica e caricare l'energia necessaria, cosa che con una batteria fissa non è possibile.
leallo24 Settembre 2018, 18:30 #10
P.S. qualcuno (si fa per dire) dovrebbe spiegarmi perchè una batteria da auto da 35KWh costa 4.000€, ed invece una da muro da 14KWh ne costa 7350€. Non servono rispote, grazie.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^