Sony IMX459: un nuovo sensore dToF per i LiDAR delle automobili del futuro

Sony IMX459: un nuovo sensore dToF per i LiDAR delle automobili del futuro

Sony IMX459 è un nuovo sensore dedicato ai sistemi LiDAR automobilistici che consentirà di avere una guida autonoma e ADAS più sicuri in futuro. La sua introduzione sul mercato è prevista per Marzo 2020 a poco più di 110 euro a unità.

di pubblicata il , alle 08:31 nel canale Tecnologia
Sony
 

Sony ha annunciato l'arrivo di un nuovo sensore chiamato IMX459. Non si tratta però di un sensore dedicato al mondo della fotografia consumer o per gli smartphone quanto piuttosto una soluzione pensata per il mercato dell'automobile e in particolare per l'assistenza alla guida.

Il nuovo IMX459 sarà impiegabile all'interno dei sistemi LiDAR che potrebbe diffondersi nel settore automotive nel prossimo futuro grazie a modelli sempre più tecnologici. Inoltre l'obiettivo è quello di aumentare la sicurezza alla guida (anche per la guida autonoma) e il riconoscimento delle situazioni di pericolo sulla strada.

Le caratteristiche del sensore Sony IMX459

Il produttore nipponico ha annunciato il sensore di profondità SPAD stacked (diodo fotorivelatore a singolo fotone) come una piccola rivoluzione del settore visto che utilizza la tecnologia del tempo di volo diretto (conosciuta anche come dToF o direct Time of Flight).

sony sensore

Il sensore Sony IMX459 ha una dimensione di 1/2,9" e ha al suo interno fino a circa 100 mila pixel. Per limitare la complessità dei sistemi di supporto, anche l'unità di elaborazione delle informazioni di profondità è integrata in un unico chip. Grazie a questa tecnologia, i pixel SPAD sono utilizzati come rilevatori permettendo di calcolare la distanza dagli oggetti sfruttando il tempo di volo (sistema impiegato anche su alcuni smartphone).

Prendendo spunto dalla tecnologie utilizzate sui sensori CMOS, sono stati impiegati pixel retroilluminati, collegamenti Cu-Cu (tempo di risposta di 6 ns per ogni fotone) e una struttura stacked (sovrapposta). Grazie poi a una superficie irregolare si può anche migliorare la rifrazione della luce incidente.

sony sensore

Questo sistema consente di arrivare a un'efficienza nel rilevamento dei fotoni del 24% a 905 nm (lunghezza d'onda utilizzata solitamente per i laser LiDAR). La massima distanza di rilevamento è pari a 300 metri con una precisione di 15 cm utilizzando uno schema a 6 x 6 pixel (grazie alla modalità adattiva). Per l'integrazione nei sistemi automobilistici è stato scelto un package PBGA con 152 pin.

Per aiutare la diffusione di questo genere di sistemi (e ovviamente anche del nuovo Sony IMX459), la società nipponica ha anche sviluppato un LiDAR a scansione meccanica che sarà disponibile ai partner. Per garantire che questo sensore possa essere impiegato sul mercato, nel prossimo futuro sarà sottoposto ai test dello standard AEC-Q100 Grade 2. Il costo per unità del sensore Sony IMX459 è pari a poco più di 110 euro e sarà disponibile a partire da Marzo 2022.

Iscriviti subito al nostro canale Instagram!

Perché? Foto, video, backstage e contenuti esclusivi!

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
marchigiano08 Settembre 2021, 10:12 #1
capito musk?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^