SpaceX Crew Dragon: rinviato il lancio! Il meteo blocca la navicella NASA che riproverà il 30 maggio

SpaceX Crew Dragon: rinviato il lancio! Il meteo blocca la navicella NASA che riproverà il 30 maggio

Rinviato il lancio della navicella di SpaceX e della NASA da Cape Canaveral a causa del maltempo. Un lancio che doveva avvenire alle 22.33 italiane ma che una tempesta tropicale ha messo in crisi rinviando al prossimo 30 maggio un nuovo tentativo.

di pubblicata il , alle 22:23 nel canale Tecnologia
TeslaNASA
 

SpaceX Crew Dragon non è decollata. Il lancio della navicella spaziale della NASA e di SpaceX di Elon Musk è stato rinviato a causa del maltempo. Gli ingegneri hanno ritenuto non ci fossero le condizioni ideali per il lancio della navicella e l'importanza dei suoi due astronauti come anche della missione hanno portato al rinvio del lancio che ora dovrebbe avvenire come da programma il prossimo 30 maggio.

Il lancio era previsto alle ore 22.33 e 33 secondi con lo sgancio dalla rampa della base NASA di Cape Canaveral dove era stata messa in posizione dagli addetti ai lavori. Un evento storico per gli USA ma anche per tutto il mondo delle missioni aerospaziali che dunque viene rimandato di qualche giorno.

SpaceX Crew Dragon: lancio rinviato!

Dopo una preparazione durata ore, con momenti scadenzati in maniera meticolosa, i due astronauti, Robert BehnkenDouglas Hurley, saliti a bordo della navicella spaziale americana dopo 11 anni erano pronti per partire ma non è stato possibile far partire la spedizione alla volta della Stazione Spaziale Internazionale ISS.

In questo caso il lancio era stato seguito in diretta sul canale istituzionale per i lanci diretti alla ISS ossia quello della NASA su YouTube o Ustream. SpaceX, come proprietaria e operatrice della capsula Crew Dragon, ha pubblicato anche una diretta sul suo canale YouTube. Su Twitter invece è stato #LaunchAmerica l’hashtag con cui la NASA ha invitato gli utenti a seguire la missione spaziale e con cui gli utenti hanno potuto commentare live il tutto.

Ricordiamo che la Crew Dragon non raggiungerà subito la Stazione spaziale internazionale ma compirà alcuni giri attorno alla Terra prima di posizionarsi correttamente in orbita. Quindi avverrà l’attracco alla stazione che avverrà con manovre completamente automatiche anche se gli astronauti saranno in grado di prendere il controllo manuale in caso di problemi. Al termine della missione sulla ISS, di cui però non è chiara la durata, la navicella si sgancerà ancora automaticamente e dunque si posizionerà per il suo rientro in atmosfera permettendo dunque ai due astronauti di tornare sulla Terra con un ammaraggio nell’Oceano Atlantico verso la costa della Florida.

Insomma il lancio di Crew Dragon è epocale ed importante per il presente ma soprattutto per il futuro. SpaceX continuerà a lavorare in modo continuo sui suoi Falcon Heavy ossia i lanciatori più potenti che saranno destinati a raggiungere la Luna ma anche Marte nei prossimi anni per il momento senza equipaggio. La sfida è stata lanciata qualche anno fa ma il successo di questa missione Demo-2 di certo sarà il trampolino di lancio per molte altre missioni e soprattutto per il cosiddetto programma Artemis che prevede il lancio della prima donna e di un uomo sulla Luna nel 2024.

SpaceX Crew Dragon: il lancio di riserva

Ricordiamo che adesso il lancio di riserva è stato fissato per le ore 21.22 italiane di sabato 30 maggio 2020 anche se non è ancora stato confermata come data di lancio ma che verrà confermata solo nelle prossime ore.

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
glim6927 Maggio 2020, 22:28 #1

Orario rinvio

Credo che sia 3:22 EDT, 19:22 UTC, e quindi 21:22 in Italia
mally28 Maggio 2020, 08:28 #2
dragon è una navicella nasa?!
Marko_00128 Maggio 2020, 08:54 #3
@mally è il committente

latilou8528 Maggio 2020, 10:57 #4
Peccato, ora vedremo se sarà ancora possibile fare il lancio contando anche i tempi della missione, la crew dragon potrà rimanere attraccata per 180 giorni prima dello sgancio automatico, il che significa verso la fine della stagione degli uragani che sta per iniziare.
Dinofly28 Maggio 2020, 12:50 #5
La differenza tra Orion e Dragon è che: Orion è una navicella NASA, e ne possiede quindi l'"esclusiva" di utilizzo.
Dragon invece è una navicella di SpaceX, e spacex offre un servizio a NASA, ma potrebbe fornirlo anche a Roscosmos o ESA senza vincoli particolari.

Da quanto ho capito ma potrei sbagliarmi.
rockrider8129 Maggio 2020, 12:32 #6

ESA per lanciare satelliti ed affini usa il proprio vettore Arianne ...
L'Italia ne costruisce alcuni pezzi ...es. booster motore.

Per lanciare uomini è diverso , non so se ESA ha in programma anche questo ..... :-)



Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^