Tesla Cybertruck, produzione di 250 mila unità l'anno? Tante, ma non così presto

Tesla Cybertruck, produzione di 250 mila unità l'anno? Tante, ma non così presto

Considerando che si tratta di un veicolo di nicchia, per di più a propulsione full-electric, è un ottimo numero. I veicoli a combustione interna della categoria, però, ragionano su scale molto differenti

di pubblicata il , alle 08:41 nel canale Tecnologia
Tesla
 

Se Tesla riuscisse a produrre 250 mila Cybertruck l'anno sarebbe quasi un miracolo, anche considerando lo scarto ridotto con i modelli concorrenti: Ford ha prodotto circa 900 mila pick-up della Serie F nel 2019, ma Ram si è attestata poco sotto le 650 mila unità. Considerando che Tesla Cybertruck è un pick-up solo elettrico, e che Tesla non riesce ad essere così produttiva neanche con i veicoli tradizionali, il numero diffuso sembra difficile da raggiungere.

Ad annunciare la cifra è stato Elon Musk durante il Tesla Battery Day: "C'è probabilmente la possibilità di produrre almeno 250 mila, o 300 mila unità l'anno, forse qualcosa in più", sono state le sue parole. Se l'affermazione risulta molto ottimistica, non ci sono dubbi sulla richiesta: Musk ha indicato che ci sono stati oltre 500 mila preordini dal lancio, forse anche oltre 600 mila, nonostante le vendite del pick-up elettrico saranno limitate ai soli confini nordamericani.

La capacità produttiva indicata da Musk appare però fuori scala: ad oggi l'azienda riesce a produrre in America meno di 200 mila Tesla Model 3 ogni anno, quindi con 250 mila unità Cybertruck diverrebbe non solo l'auto Tesla più popolare della line-up, ma addirittura una delle auto elettriche più popolari in assoluto. Inoltre c'è da dire che la produzione di Cybertruck verrà avviata nel 2021, probabilmente in una fase iniziale conservativa che verrà poi estesa nel corso dei mesi.

La piena capacità produttiva da parte di Tesla non verrà raggiunta probabilmente prima del 2022, forse addirittura non prima del 2023. Insomma, sono tante le ambizioni per il prossimo pick-up "medium-duty" di Tesla, nonostante il suo arrivo sia previsto solo in patria. Il resto del mondo dovrà aspettare un modello più piccolo, ma ad oggi non ci sono informazioni ufficiali in tal senso.

 

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Ginopilot28 Settembre 2020, 09:20 #1
La difficolta' maggiore sara' la sagomatura delle lamiere.
E' piu' facile che un cammello passi per la cruna di un ago che tesla faccia un'auto gradevole.
frankie28 Settembre 2020, 11:22 #2
prima dicono che è un prodotto di elite
poi un prototipo di design
adesso un mione di pick up all'anno.

Fate un modello reale e non un coso del genere.
swissiws04 Ottobre 2020, 23:15 #3
Produrre un cybertruck richiederà un tempo molto inferiore rispetto alle altre auto.
la "sagomatura delle lamiere" non esiste: le lamiere vengono tagliate al laser e saldate insieme (direi che si vede che non c'è niente da sagomare!). e senza vernice i tempi saranno brevissimi.
spero davvero che arrivi in Europa perché l'ho prenotato sperando che le leggi europee gli consentano di circolare
blobb04 Ottobre 2020, 23:25 #4
Originariamente inviato da: swissiws
Produrre un cybertruck richiederà un tempo molto inferiore rispetto alle altre auto.
la "sagomatura delle lamiere" non esiste: le lamiere vengono tagliate al laser e saldate insieme (direi che si vede che non c'è niente da sagomare!). e senza vernice i tempi saranno brevissimi.
spero davvero che arrivi in Europa perché l'ho prenotato sperando che le leggi europee gli consentano di circolare


è molto più veloce sagomare una lamiera con una pressa, che tagliarla saldarla e rifinirla

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^