Tesla ha il suo clone: arriva Xpeng P7, l'auto elettrica con 600 km di autonomia e guida autonoma

Tesla ha il suo clone: arriva Xpeng P7, l'auto elettrica con 600 km di autonomia e guida autonoma

Si chiama Xpeng P7 ed è l'auto elettrica cinese pronta a battere la Tesla di Elon Musk. Sulla carta sembra già in vantaggio con la possibilità dichiarata di 600 km con una sola ricarica nonché la presenza della guida autonoma. Ecco tutti i dettagli dell'auto "clone" di Model S.

di pubblicata il , alle 10:41 nel canale Tecnologia
Tesla
 

Le auto elettriche sono senza dubbio le grandi protagoniste del nuovo Salone dell'Auto di Shanghai che si sta svolgendo proprio in questi giorni. Tante le novità da parte dei costruttori che sembrano sempre più immersi in questa nuova era dell'elettrico e che proprio alla manifestazione cinese hanno deciso di esternare con i primi concreti modelli da poter immettere poi sul mercato. Non solo brand di un certo rilievo ma anche startup emergenti le quali però sembrano pronte a competere già con i grandi. Arriva in tal senso l'esempio della Xpeng Motors, startup cinese, che ha più volte ammesso di ispirarsi a Tesla e che a Shanghai presenta la sua nuova auto berlina elettrica capace proprio di divenire la prima vera "clone" della Tesla Model S, battendola però in alcune caratteristiche.

Xpeng P7 vs Tesla Model S: le differenze

Se esteticamente le somiglianze con la Tesla di Elon Musk potrebbero non essere poi troppo evidenti è nel software agente sulla nuova Xpeng P7 che le somiglianze si fanno davvero evidenti. Così evidenti che proprio l'azienda americana aveva deciso qualche tempo fa di portare in giudizio la Xpeng con l'accusa di aver rubato codice di sviluppo del sistema Autopilot tramite un ex dipendente Tesla. Chiaramente l'azienda cinese ha sempre negato qualsiasi coinvolgimento in questa vicenda anche se alcuni progetti mostrarono delle somiglianze estreme con i prodotti Tesla.

Tutto però sembra essere stato lasciato nel dimenticatoio e la Xpeng Motors ha presentato in questi giorni al Salone dell’Auto di Shanghai la sua auto elettrica Xpeng P7. La società non ha voluto condividere troppi dettagli tecnici sul powertrain. Tuttavia l’auto elettrica dovrebbe disporre di due motori, uno per asse, cosa che le consente di poter disporre della trazione integrale. Non solo perché secondo la Xpeng, l’auto sarà in grado di accelerare da 0 a 100 Km/h in appena 4 secondi.

Secondo le indicazioni la nuova Xpeng P7 dovrebbe riuscire addirittura a superare i 600km di autonomia anche se questi risultano dichiarati nel ciclo di omologazione NEDC, ossia il sistema noto per risultare un po' generoso da questo punto di vista. Si dovrà dunque capire effettivamente quanti chilometri di autonomia potrà fare l'auto. Non sono però solo i chilometri di autonomia a farla da padrona sulla nuova Xpeng P7 ma è soprattutto il nuovo sistema di guida autonoma che la start up ha posto in essere a creare veramente curiosità. Si chiama XPILOT 3.0 e consente l'implementazione progressiva della guida autonoma di livello 3. La piattaforma utilizzata è quella del potente SOC NVIDIA Xavier con un processore Qualcomm Snapadragon 820A capace di automatizzare ad alti livelli l'auto cinese.

La Xpeng P7 sarà assemblata nello stabilimento di Zhaoqing che è attualmente in costruzione. Secondo i piani della startup cinese le prime consegne dell'auto dovrebbero iniziare nel secondo trimestre del prossimo 2020 e l'azienda ha già fatto sapere di avere avuto in pochissime ore dalla presentazione della vettura addirittura oltre 3000 ordinazioni per la Xpeng P7 anche se il prezzo purtroppo non è ancora stato esternato.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

29 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Fede19 Aprile 2019, 11:02 #1
Bellissima.
Probabilmente dei 600 dichiarati potremo aspettarne 400 in condizioni di guida "umana", ma ben venga la concorrenza, ben venga a vantaggio dell'acquirente.
DukeIT19 Aprile 2019, 11:15 #2
Speriamo in una rapida discesa dei prezzi.
jepessen19 Aprile 2019, 11:58 #3
Beh, esteticamente pare anche piu' carina della Model3, anche se a mio avviso i vari designer devono ancora trovare il modo di giostrare a dovere la calandra senza griglia, che sia qua che nella Tesla mi sembrano eccessivamente piatte lasciando il frontale privo di mordente.

A livello tecnico ovviamente non mi prounucio, ma se stanno ancora costruendo le fabbriche dubito che la vedremo dalle nostre parti molto presto...
kamon19 Aprile 2019, 12:09 #4
Buona fortuna Tesla a far valere i tuoi diritti con un'azienda Cinese... Intanto in europa storpiamo internet per "tutelare i dritti d'autore", ma continuiamo a lasciare che i cinesi (inteso come aziende e governo) facciano sempre gli affari loro senza mai dire "ba".
cignox119 Aprile 2019, 12:45 #5
>>anche se a mio avviso i vari designer devono ancora trovare il modo di giostrare a dovere la calandra senza griglia, che sia qua che nella Tesla mi sembrano eccessivamente piatte lasciando il frontale privo di mordente.

Decisamente. Anche se questa sembra molto migliore della Tesla, da questo punto di vista, che per i miei gusti é davvero troppo fiacca.
marcram19 Aprile 2019, 13:11 #6
Originariamente inviato da: kamon
Buona fortuna Tesla a far valere i tuoi diritti con un'azienda Cinese... Intanto in europa storpiamo internet per "tutelare i dritti d'autore", ma continuiamo a lasciare che i cinesi (inteso come aziende e governo) facciano sempre gli affari loro senza mai dire "ba".


Perché dovrebbe? È stato Musk a pubblicare i suoi brevetti, probabile invece che i cinesi ne abbiano proprio fatto uso.
Opteranium19 Aprile 2019, 13:31 #7
Ed è pure molto più bella..!
Gio2219 Aprile 2019, 14:03 #8
Originariamente inviato da: kamon
ma continuiamo a lasciare che i cinesi (inteso come aziende e governo) facciano sempre gli affari loro senza mai dire "ba".


eccellente,eccellente.
Speriamo che i gialli spacchino le membra a chissò io.
al13519 Aprile 2019, 15:11 #9
Originariamente inviato da: Fede
Bellissima.
Probabilmente dei 600 dichiarati potremo aspettarne 400 in condizioni di guida "umana", ma ben venga la concorrenza, ben venga a vantaggio dell'acquirente.


non funzionano come i diesel o benza che se vai molto di piu consumi drasticamente di piu, solitamente sono molto vicini alle autonomie dichiarate, ad esempio la tesla model s sui 480 dichiarati ne fa 420 circa anhce con un buon piede.
quindi se ha un 600km potrebbe assestarsi sui 550/560 km
Phantom II19 Aprile 2019, 15:22 #10
Originariamente inviato da: kamon
Buona fortuna Tesla a far valere i tuoi diritti con un'azienda Cinese... Intanto in europa storpiamo internet per "tutelare i dritti d'autore", ma continuiamo a lasciare che i cinesi (inteso come aziende e governo) facciano sempre gli affari loro senza mai dire "ba".

L'unico affare - intelligente - che hanno fatto i cinesi negli ultimi anni è quello d'investire cifre colossali nello sviluppo delle proprie capacità produttive.
In Occidente si è fatto l'esatto contrario e i risultati, ora, cominciano ad essere platealmente evidenti anche in quei settori in cui USA e UE pensavano di essere "inarrivabili".

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^