Tesla, in arrivo un prodotto inaspettato il prossimo 17 ottobre

Tesla, in arrivo un prodotto inaspettato il prossimo 17 ottobre

Nel corso della serata di ieri Elon Musk ha svelato tramite un tweet che il prossimo 17 ottobre Tesla sarà protagonista di un annuncio inaspettato per la maggior parte degli utenti e replicato il 28 ottobre in collaborazione con SolarCity

di Davide Fasola pubblicata il , alle 09:21 nel canale Tecnologia
TeslaTesla
 

L'annuncio, che a dire il vero di annuncio ha al momento davvero ben poco, è arrivato ieri sera via Twitter, e a cinguettare le parole che hanno agitato gli addetti ai lavori è stato lo stesso Elon Musk, proprietario di Tesla, chairman di Solar City e visionario di riferimento nel mondo della tecnologia internazionale.

Secondo la breve dichiarazione rilasciata sul social network dal carismatico Musk, nel corso delle prossime settimane assiteremo a due grossi annunci. Il primo, definito inaspettato per molti, avverrà il prossimo 17 ottobre e coinvolgerà principalmente Tesla; il secondo invece, previsto per il 28 ottobre, sarà probabilmente un annuncio congiunto che avrà come protagoniste entrambe le società di cui il "real-world Tony Stark" è esponente, ovvero la stessa Tesla e SolarCity.

Le indicazioni riguardo a ciò potrebbe essere annunciato si fermato tuttavia a quanto poco dichiarato con il tweet dallo stesso Musk, ma alcune speculazioni sembrano indicare come oggetto dell'annuncio una nuova versione del sistema di guida autonoma Autopilot. Le indiscrezioni passate parlano a questo proposito di moduli radar con un sensore per ogni angolo dell'auto e di un ulteriore sistema di telecamere, per la precisione tre, da posizionarsi nella parte frontale del veicolo.

In alternativa potrebbe trattarsi di interessanti novità riguardanti lo sviluppo della nuova Tesla Model 3, magari indicazioni sul nuovo pannello interattivo. Le prime immagini della nuova Tesla mostravano infatti come unico strumento di monitoring di tutti i parametri dell'auto l'enorme pannello touch da 15 pollici sito al centro della plancia dell'auto, mentre le più recenti indiscrezioni parlano dell'aggiunta di un sistema HUD per il controllo di velocità, carica della batteria e temperature dei componenti.

Per concludere non manca chi ipotizza che si possa trattare di novità riguardanti prodotti come il sistema di accumulo domestivo PowerWall o la sua versione industriale PowerPack.

Stiamo per ora comunque parlando solo di ipotesi, non ci resta quindi che attendere il prossimo 17 ottobre per informazioni più dettagliate.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Mparlav11 Ottobre 2016, 09:36 #1
L'annuncio potrebbe avere a che fare con la nuova collaborazione con Nvidia:
https://electrek.co/2016/10/10/tesl...ng-nvidia-cuda/
TheZeb11 Ottobre 2016, 12:43 #2
sarà il drone di tesla
elbolo11 Ottobre 2016, 12:51 #3
Originariamente inviato da: TheZeb
sarà il drone di tesla


si... per la ricarica al volo dei veicoli
ferro7511 Ottobre 2016, 14:10 #4
E' arrivata l'ora dell'auto volante
LMCH11 Ottobre 2016, 18:13 #5
Mi viene da pensare alle famigerate nuove batterie litio-metallo che raddoppiano la capacità a parità di peso e volume rispetto a quelle attuali.
Sono previste per i primi mesi del 2017 per gli smartphone e nel 2018 per le auto, ma quelli di Tesla con la loro nuova fabbrica di batterie potrebbero aver giocato d'anticipo puntando subito su linee di produzione per le nuove batterie.
RaZoR9311 Ottobre 2016, 18:34 #6
Originariamente inviato da: LMCH
Mi viene da pensare alle famigerate nuove batterie litio-metallo che raddoppiano la capacità a parità di peso e volume rispetto a quelle attuali.
Sono previste per i primi mesi del 2017 per gli smartphone e nel 2018 per le auto, ma quelli di Tesla con la loro nuova fabbrica di batterie potrebbero aver giocato d'anticipo puntando subito su linee di produzione per le nuove batterie.
Ma dove scusa? Quando si parla di batterie ci sono sempre problami di nuove tecnologie che faranno miracoli, ma non funziona così.

Tesla è fra i più grandi acquirenti di batterie al litio al mondo e ha numerosi ricercatori di fama mondiale nel team. Elon Musk ha più volte detto che guardano ad ogni linea di ricerca del campo, valutandole su una scala da 1 a 5.. e non c'è nulla di promettente sul breve - medio periodo :

“Right now, we track about 60 different efforts around the world to develop improved batteries and some of them hold some long-term promise. We rate all of them from one to five, where five is we should be doing business with them and one is complete BS.”

Musk said there were no four or fives, but there were some threes, based on that rating system.


Le nuove batterie di Tesla sono batterie al litio Nichel-Cobalto-Alluminio con chimica personalizzata (Tesla / Panasonic), formato cilindrico 21-70; offriranno modesti miglioramenti in termini di densità, gestione termica e sono pensate per ridurre i prezzi. Entreranno in produzione alla Gigafactory a Novembre e verranno usate prima per Tesla Energy, quindi Model 3 e S/X.
Non c'è nessuna batteria-messia in arrivo.
LMCH11 Ottobre 2016, 23:29 #7
Originariamente inviato da: RaZoR93
Ma dove scusa? Quando si parla di batterie ci sono sempre problami di nuove tecnologie che faranno miracoli, ma non funziona così.

Tesla è fra i più grandi acquirenti di batterie al litio al mondo e ha numerosi ricercatori di fama mondiale nel team. Elon Musk ha più volte detto che guardano ad ogni linea di ricerca del campo, valutandole su una scala da 1 a 5.. e non c'è nulla di promettente sul breve - medio periodo :



Le nuove batterie di Tesla sono batterie al litio Nichel-Cobalto-Alluminio con chimica personalizzata (Tesla / Panasonic), formato cilindrico 21-70; offriranno modesti miglioramenti in termini di densità, gestione termica e sono pensate per ridurre i prezzi. Entreranno in produzione alla Gigafactory a Novembre e verranno usate prima per Tesla Energy, quindi Model 3 e S/X.
Non c'è nessuna batteria-messia in arrivo.

Il MIT e Solidenergy sono di diverso avviso:
http://news.mit.edu/2016/lithium-metal-batteries-double-power-consumer-electronics-0817
marchigiano11 Ottobre 2016, 23:44 #8
moto-tesla?


Originariamente inviato da: LMCH


si ok ma poi superare i test di resistenza per l'uso automotive è un'altra cosa e poi bisogna vedere i costi, tesla attualmente sta puntando quasi tutto sui costi perchè ad autonomia e peso/volume più o meno siamo a livelli accettabili
RaZoR9312 Ottobre 2016, 10:37 #9
Originariamente inviato da: LMCH
Le celle Panasonic 18650 hanno già una densità specifica di 258Wh/kg e ci si può aspetterare che le 21-70 siano vicine ai 300 Wh/kg, ponendo già come falso il "raddoppio" della densità teorica.

Inoltre ci sono una enormità di parametri da valutare, tipo il profilo termico delle celle, il che è assolutamente cruciale (le celle sono disposte nei Pack, la cui massa quasi dimezza l'efficienza delle singole celle, data la necessità e la complessità di gestirne un ampio numero e di mantenerle entro certe temperature), poi cicli di ricarica massimi, longevità sotto stress termico, costi reali per la transizione, ecc, ecc.

Tesla e Panasonic investiranno più di 5 miliardi per costruire la Gigafactory. Con un ouput di picco di 150 GWh all'anno, la Gigafactory più che raddoppierà l'intera produzione mondiale di batterie di quest'anno. Sono anni che Tesla e Panasonic lavorano al formato 21-70 con nuova chimica basata su NCA, specialmente per ottimizzare il profilo termico e la densità. Trovo estremamente improbabile che il loro nuovo tipo di celle sarà reso obsoleto nel giro di qualche mese da una ricerca del MIT.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^