Tesla, incendio nella fabbrica a Fremont e produzione rallentata: ecco cos'è successo

Tesla, incendio nella fabbrica a Fremont e produzione rallentata: ecco cos'è successo

A prendere fuoco una Giga Press adibita allo stampaggio di alcune componenti del telaio della SUV Tesla, Model Y. Ecco i dettagli della vicenda

di pubblicata il , alle 14:21 nel canale Tecnologia
Tesla
 

I vigili del fuoco di Fremont hanno riportato sui social un incendio avvenuto nella GigaFactory di Tesla, lo stabilimento dove il produttore di auto costruisce alcuni dei suoi modelli. In base alle ricostruzioni delle autorità locali sembra che a prendere fuoco sia stata una GigaPress adibita allo stampaggio delle lamiere della Model Y, un enorme macchinario (considerato il più grande al mondo) prodotto dall'italiana Idra Group. Per fortuna non è stato riportato alcun ferito.

L'episodio è avvenuto alle 16.27 dell'11 Marzo (1.27 da noi in Italia) e, secondo la fonte, l'incidente potrebbe rallentare la produzione della SUV Tesla anche se al momento mancano commenti ufficiali da parte dell'azienda ed è difficile quantificare il danno. Non sono chiare neanche le cause: secondo quanto noto un fluido idraulico è entrato a contatto con dell'alluminio fuso, provocando un grave rogo che ha richiesto l'intervento dei vigili del fuoco.

La cosiddetta GigaPress è un'enorme struttura che consente, nello specifico nel caso di Tesla, di realizzare alcune componenti del telaio della Model Y in un pezzo unico, evitando quindi che sia necessario saldare le diverse componenti (circa 70) e facilitando così le procedure di produzione dell'automobile. Per far sì che sia possibile stampare i componenti in un unico blocco, però, è necessaria produrre una pressione fra i 55.000 e i 61.000 chilonewton.

Con l'incendio, rimane operativa a Fremont solo una GigaPress per la produzione della Model Y, con una delle due che è stata inserita nello stabilimento a Fremont lo scorso mese di settembre. I due macchinari sono stati dislocati fuori dagli edifici, sotto delle strutture specifiche, e al momento pare che l'azienda sia rimasta solo con una "giga pressa" operativa per le sue Model Y.

Seguici sul nostro canale Instagram, tante novità in arrivo!

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
phmk12 Marzo 2021, 14:37 #1
La pressione è in Pascal, non in Newton ...
!fazz12 Marzo 2021, 14:41 #2
Originariamente inviato da: phmk
La pressione è in Pascal, non in Newton ...


la pressione è forza / superfice diciamo che dovevano specificare l'area
Sp3cialFx12 Marzo 2021, 15:09 #3
Beh se vogliamo essere pignoli non è una pressione ma una forza, si;
ma normalmente la forza esercitata dalle presse viene misurata in tonnellate quindi è già qualcosa che si siano usati i newton
SinapsiTXT12 Marzo 2021, 16:23 #4
Originariamente inviato da: Sp3cialFx
Beh se vogliamo essere pignoli non è una pressione ma una forza, si;
ma normalmente la forza esercitata dalle presse viene misurata in tonnellate quindi è già qualcosa che si siano usati i newton


Anche perchè la pressione non è una grandezza vettoriale ma scalare quindi non può rientrare tra le forze
Utonto_n°112 Marzo 2021, 22:53 #5
Dai su, non è colpa loro! è colpa di Wikipedia inglese!
se cercate "Giga press" su google, la descrizione che riporta wikipedia.org:

"with a clamping force of 55,000 to 61,000 kilonewtons (5,600 to 6,200 tf)"

il sito del produttore riporta:

"Oggi IDRA produce le più grandi macchine al mondo, 5500 tonnellate e 6200 tonnellate di presse."

Ho trovato un convertitore online e dice: 55000 kilonewtons (massa) = 5.608,44 Tonnellate, quindi non ci sono errori, circa ci siamo, non è sbagliato l'articolo, in definitiva la colpa è degli anglosassoni e il gran casino del loro sistema arcaico di misura

PS normalmente la pressione si misura in Bar o Pascal, mentre per le presse si utilizzano le Tonnellate (forza/pressione sulla superficie).

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^