Tesla, incidente fatale: Autopilot accelera contro le barriere, nessun tentativo di frenata

Tesla, incidente fatale: Autopilot accelera contro le barriere, nessun tentativo di frenata

Il conducente della Tesla Model X vittima dell'incidente del 23 marzo ha le sue responsabilità su quanto avvenuto, non seguendo in maniera certosina le direttive imposte dalla modalità Autopilot

di pubblicata il , alle 16:41 nel canale Tecnologia
Tesla
 

Secondo quanto si legge su un rapporto preliminare rilasciato dalla National Transportation Safety Board (NTSB) è stato un errore di navigazione commesso dal sistema Autopilot a portare la Tesla Model X di Wei Huang sulle barriere, provocando un incidente fatale per il conducente. La manovra del sistema semi-autonomo ha coinvolto lo scorso 23 marzo anche altri veicoli, ma solamente l'ingegnere Apple è deceduto in seguito alle ferite riportate durante lo scontro.

Huang stava viaggiando sulla US Highway 101 con la sua Model X P100D quando si è scontrato con la barriera divisoria provocando danni ingenti sull'auto, la cui parte frontale si è staccata da quella posteriore. Danneggiata, il pacco batterie ha provocato un incendio e in seguito altre due vetture hanno tamponato la parte posteriore della Model X. Huang è stato portato con urgenza allo Stanford Hospital, ma non ce l'ha fatta a resistere alle ferite riportate durante l'incidente.

Il nuovo report della NTSB fa luce su alcuni dettagli dell'incidente: ricordiamo che Autopilot è un sistema di guida semi-autonoma che richiede l'attenzione da parte del conducente e le mani perennemente sul volante, nonostante sia capace di effettuare manovre di guida semplici in totale autonomia. Secondo i dati raccolti dall'agenzia, le mani di Huang sono state rilevate sul volante della Model X per 34 secondi nel minuto prima dell'impatto, in tre circostanze separate.

Confermando quanto dichiarato a margine dell'avvenimento da Tesla, la NTSB ha anche dichiarato che nei sei secondi prima dell'impatto le mani di Huang non si trovavano sul volante della vettura. Inoltre, l'auto ha diffuso due messaggi visivi e uno sonoro per indicare a Huang di mettere le mani sul volante, anche se questi avvisi sono arrivati più di 15 minuti prima dell'impatto. Nella circostanza Huang stava seguendo un'automobile utilizzando i sistemi di sterzata automatica e cruise control adattivo, viaggiando ad una velocità di circa 105 km/h otto secondi prima dell'impatto.

Il secondo successivo la Model X ha iniziato a sterzare verso sinistra e il veicolo che la precedeva ha accelerato, così anche la Tesla raggiungendo una velocità di 114 km/h. Prima dello scontro con le barriere, però, non c'è stata alcuna frenata né alcun tentativo da parte dei sistemi autonomi di evitare il muro. In precedenza Tesla aveva dichiarato che un danno alla barriera avrebbe potuto esasperare l'entità dei danni sofferti dal veicolo e, in effetti, la NTSB ha confermato che una parte della barriera era stata danneggiata da una Toyota Prius la settimana precedente. 

Interessante notare come la batteria della Model X abbia iniziato a produrre fumo nel pomeriggio, senza presentare incendi nelle parti interne, mentre cinque giorni dopo rispetto l'incidente ha nuovamente iniziato a prendere fuoco richiedendo l'intervento dei vigili del fuoco. Tesla sta affrontando altre due indagini relative ad incidenti non mortali: uno avvenuto il 22 gennaio, e uno la scorsa estate che comprende un incendio del pacco batterie integrate. A maggio Elon Musk ha promesso di rilasciare un report trimestrale sulla sicurezza della modalità Autopilot.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

116 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
emanuele8308 Giugno 2018, 16:52 #1
le mani di Huang sono state rilevate sul volante della Model X per 34 secondi nel minuto prima dell'impatto, in tre circostanze separate.

Confermando quanto dichiarato a margine dell'avvenimento da Tesla, la NTSB ha anche dichiarato che nei sei secondi prima dell'impatto le mani di Huang non si trovavano sul volante della vettura. Inoltre, l'auto ha diffuso due messaggi visivi e uno sonoro per indicare a Huang di mettere le mani sul volante, anche se questi avvisi sono arrivati più di 15 minuti prima dell'impatto.

Nella circostanza Huang stava seguendo un'automobile utilizzando i sistemi di sterzata automatica e cruise control adattivo, viaggiando ad una velocità di circa 105 km/h otto secondi prima dell'impatto.

Il secondo successivo la Model X ha iniziato a sterzare verso sinistra e il veicolo che...


qualcosa non quadra nella sequenza temporale. siamo sicuri che quei 15 minuti non siano secondi?
ing.leo08 Giugno 2018, 17:09 #2
Quello che mi fa paura di Tesla...l'inesperienza! si, bello, bellissimo, visionario... arrivo e rivoluziono tutto, faccio auto con sw strafighi pensando siano computer! va in crash il sistema? si riavvia... certo...
i grandi marchi dell'automotive hanno oltre un secolo di esperienza, i passi si fanno uno alla volta e le modifiche si applicano dopo migliaia di km di prova! non possono permettersi il lusso di usare gli utenti come beta tester...qua c'è la vita di mezzo!
maxnaldo08 Giugno 2018, 17:35 #3
qualcosa non quadra in chi fa i titoli degli articoli, questo è scritto come se si trattasse di un nuovo incidente ma si parla di indagini sull'incidente di mesi fa, e di cui si è abbondantemente parlato.

insomma il solito clickbait di HU
AceGranger08 Giugno 2018, 17:35 #4
Originariamente inviato da: ing.leo
Quello che mi fa paura di Tesla...l'inesperienza! si, bello, bellissimo, visionario... arrivo e rivoluziono tutto, faccio auto con sw strafighi pensando siano computer! va in crash il sistema? si riavvia... certo...
i grandi marchi dell'automotive hanno oltre un secolo di esperienza, i passi si fanno uno alla volta e le modifiche si applicano dopo migliaia di km di prova! non possono permettersi il lusso di usare gli utenti come beta tester...qua c'è la vita di mezzo!


io vedo solo utenti stupidi che continuano a non capire che non è un sistema di guida completamente autonomo e continuano a guidare come se fossero nell'auto di IO Robot.
CippoLeo08 Giugno 2018, 17:38 #5
Originariamente inviato da: ing.leo
Quello che mi fa paura di Tesla...l'inesperienza! si, bello, bellissimo, visionario... arrivo e rivoluziono tutto, faccio auto con sw strafighi pensando siano computer! va in crash il sistema? si riavvia... certo...
i grandi marchi dell'automotive hanno oltre un secolo di esperienza, i passi si fanno uno alla volta e le modifiche si applicano dopo migliaia di km di prova! non possono permettersi il lusso di usare gli utenti come beta tester...qua c'è la vita di mezzo!


spero che sia una battuta sarcastica la tua...
1) stai confondendo le due cose tra costruttori di auto e autopilot, non si sta puntando il dito su come è costruita l'auto ma su come va l'autopilot
2) quale altro costruttore ha un know-how su sistemi autopilot come quello di tesla o superiore?
3) di sicuro tesla non è un stinco di santo ma stai guidando in mezzo ad altre persone e devi avere mani sul volante e occhi sulla strada, finche questo processo di automazione di guida non diventi efficente al 100%
CippoLeo08 Giugno 2018, 17:39 #6
Originariamente inviato da: AceGranger
io vedo solo utenti stupidi che continuano a non capire che non è un sistema di guida completamente autonomo e continuano a guidare come se fossero nell'auto di IO Robot.


esatto
blobb08 Giugno 2018, 17:41 #7
Originariamente inviato da: CippoLeo
spero che sia una battuta sarcastica la tua...
1) stai confondendo le due cose tra costruttori di auto e autopilot, non si sta puntando il dito su come è costruita l'auto ma su come va l'autopilot
2) quale altro costruttore ha un know-how su sistemi autopilot come quello di tesla o superiore?
3) di sicuro tesla non è un stinco di santo ma stai guidando in mezzo ad altre persone e devi avere mani sul volante e occhi sulla strada, finche questo processo di automazione di guida non diventi efficente al 100%


audi... ed altre molte aziende...
nickfede08 Giugno 2018, 18:12 #8
Originariamente inviato da: AceGranger
io vedo solo utenti stupidi che continuano a non capire che non è un sistema di guida completamente autonomo e continuano a guidare come se fossero nell'auto di IO Robot.


Già...peccato che Tesla abbia pubblicato video su video su come l'auto guidasse bene da sola, quello che scende all'ufficio e l'auto va da sola a parcheggiarsi, i video di tutti i sensori che rilevano tutto e di più durante il tragitto, etc, etc.....poi lo chiamano anche AUTOPILOT........

Ma qualcuno allora mi dice l'utilità di avere tutta questa tecnologia se poi devo cmq avere le mani sul volante, prestare sempre attenzione, insomma fare le cose che già faccio ???? Anzi in questo caso l'attenzione richiesta è anche maggiore perche oltre a stare attento alla strada devo essere sempre pronto ad ovviare ad un comportamento inaspettato dell'auto.....
tallines08 Giugno 2018, 18:58 #9
Aridajjjjè, mi spiace per l' ingegnere che è venuto a mancare, ma se non sa lui queste cose........>

"ricordiamo che Autopilot è un sistema di guida semi-autonoma che richiede l'attenzione da parte del conducente e le mani perennemente sul volante, nonostante sia capace di effettuare manovre di guida semplici in totale autonomia. Secondo i dati raccolti dall'agenzia."

Questa poi....... :

" nei sei secondi prima dell'impatto le mani di Huang non si trovavano sul volante della vettura.

Inoltre, l'auto ha diffuso due messaggi visivi e uno sonoro per indicare a Huang di mettere le mani sul volante,

anche se questi avvisi sono arrivati più di 15 minuti prima dell'impatto. Nella circostanza Huang stava seguendo un'automobile utilizzando i sistemi di sterzata automatica e cruise control adattivo, viaggiando ad una velocità di circa 105 km/h otto secondi prima dell'impatto."

Questo per un auto a guida semi-autonoma è il Colmo dei Colmi, ma dico.......... un' auto mi passa a una velocità maggiore rispetto alla mia e io...accelero ? >>>

"Il secondo successivo la Model X ha iniziato a sterzare verso sinistra e il veicolo che la precedeva ha accelerato,

così anche la Tesla raggiungendo una velocità di 114 km/h. "

E io dovrei acquistare una vettura del genere ?..........ma per cortesia........

E questa è la ciliegina sulla torta.......... :

" Prima dello scontro con le barriere, però, non c'è stata alcuna frenata né alcun tentativo da parte dei sistemi autonomi di evitare il muro."

Se devo acquistare un' auto a guida semi-autonoma ed avere costantemente le mani sul volante, non la compro a guida semi-autonoma, non capisco il nesso...........
Piedone111308 Giugno 2018, 19:22 #10
Originariamente inviato da: tallines

"Il secondo successivo la Model X ha iniziato a sterzare verso sinistra e il veicolo che la precedeva ha accelerato,

così anche la Tesla raggiungendo una velocità di 114 km/h. "

E io dovrei acquistare una vettura del genere ?..........ma per cortesia........

E questa è la ciliegina sulla torta.......... :


Se tu vuoi viaggiare a 110kmh e non puoi superare ti metti dietro ed aspetti.
Poi inizi il sorpasso sterzando a sinistra.
Se l'auto che stai superando aumenta l'andatura tu continui con la tua accellerazione in fase di sorpasso ( o sbaglio?).
Il non aver percepito la barriera è un palese errore dei sensori che non la hanno rilevata ( a meno che l'auto non abbia voluto suicidiarsi perchè maltrattata dal proprietario).
Ma in tutto questo tempo il pilota cosa guardava?

Ps non mi fido affatto delle ia alla guida, ma il sorpasso è così che si fa.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^