Tesla Model 3, produzione sospesa a Fremont: ecco cosa sta succedendo

Tesla Model 3, produzione sospesa a Fremont: ecco cosa sta succedendo

Alcune linee di produzione della struttura a Fremont di Tesla sono sospese fino a inizio Marzo. Rallenta quindi la capacità produttiva della richiestissima Model 3

di pubblicata il , alle 12:41 nel canale Tecnologia
Tesla
 

Secondo voci non ancora confermate ufficialmente, Tesla ha sospeso le linee di produzione della Model 3 a Fremont. Uno stop di due settimane, che sembrerebbe provocato dalla carenza di chip in cui sta versando l'intero mondo tecnologico e che ha iniziato a interessare anche il mercato automotive. Lo afferma Bloomberg, che scrive che l'azienda avrebbe informato gli impiegati dello stabilimento che fino al 7 Marzo le linee di produzione saranno disattivate.

Nell'articolo originale si legge che "i lavoratori di una linea di produzione della Model 3 a Fremont sono stati informati che la struttura sarebbe rimasta inattiva dal 22 Febbraio fino al 7 Marzo". L'informazione è privata e la fonte da cui è trapelata la notizia anonima. "Tutto lo staff coinvolto dalla modifica temporale verrà pagato per i giorni 22 e 23 febbraio, ma non riceveranno un compenso per il 28 febbraio e l'1, il 2 e il 3 marzo", si legge su Bloomberg.

Al momento non c'è nulla di ufficiale circa le cause che hanno provocato la sospensione dei lavori sulla linea di produzione di Fremont, anche perché - a differenza dei modelli Model S e Model X - non sono state previste grosse modifiche sulla Model 3 di recente in seguito all'ultimo refresh della fine del 2020. L'unica spiegazione plausibile sembra essere la carenza di componenti: i veicoli Tesla vengono costruiti utilizzando più di 10 mila parti diverse, alcune fatte in casa e altre commissionate a terzi. Se una sola parte non è a disposizione dell'azienda la produzione si ferma.

Sebbene non ci siano conferme per Tesla, tutta l'industria automotive sta soffrendo il cosiddetto "shortage" dei microchip, di cui abbiamo parlato spesso negli ultimi mesi. La carenza di chip ha già interessato diversi produttori in tutto il mondo, fra Ford, Nissan, Toyota, Volkswagen, Subaru e anche Fiat e Crysler, produttori che hanno annunciato il rallentamento dei lavori in alcune linee di produzione proprio per la difficoltà nel ricevere le forniture di chip richieste.

Probabilmente per via delle unità prodotte in numero inferiore rispetto ad altri produttori, Tesla era riuscita ad aggirare il problema, almeno fino ad oggi. Potrebbe essere stata determinante la chiusura della struttura di produzione di semiconduttori Samsung ad Austin (alcune funzioni di Model 3 si basano proprio su chip stampati da Samsung), dovuta ai blackout che ha affrontato il Texas nell'ultima settimana per via del clima ostile. Un problema improvviso e inatteso, anche perché solo nelle scorse settimane Tesla dichiarava di non conoscere come lo shortage di chip avrebbe potuto impattare sulle proprie capacità produttive.

A Fremont Tesla produce anche Model S e Model Y, ma la loro produzione non sembra aver subito rallentamenti. La Model 3 viene prodotta anche nella Gigafactory Tesla a Shanghai, in Cina, insieme alla Model Y.

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
omerook26 Febbraio 2021, 12:51 #1
sul mercato non si trova più una mazza? inizio a sospettare che Bruce Lee si è un attimo risentito ed è iniziata una rappresaglia
frankie26 Febbraio 2021, 14:58 #2
si riesce a trovare almeno un banale 555?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^