Tesla Model X bruciata e abbandonata su un lago ghiacciato, il mistero è risolto

Tesla Model X bruciata e abbandonata su un lago ghiacciato, il mistero è risolto

Nel 2019 una Tesla Model X venne ritrovata completamente bruciata su un lago ghiacciato del Vermont. A distanza di due anni il mistero è risolto, e riguarda una truffa molto articolata

di pubblicata il , alle 09:26 nel canale Tecnologia
Tesla
 

Sono passati più di due anni da quando uno strano caso salì agli onori delle cronache. Nel febbraio 2019 una Tesla Model X venne ritrovata completamente bruciata e abbandonata su un lago ghiacciato nel Vermont, Stati Uniti. All'epoca dei fatti non era assolutamente chiaro cosa fosse accaduto, ma dopo tutto questo tempo l'ufficio del Procuratore ha ricostruito l'intera vicenda.

Una truffa durata due anni

Ovviamente dietro quanto accaduto c'è una truffa, escogitata dal 32enne Michael A. Gonzalez, residente proprio nel Vermont. L'uomo si è approfittato della policy (e dell'ingenuità) di Tesla per impossessarsi di 5 vetture, da diversi store sul territorio, spostandosi fino in Florida, pagando solo l'anticipo ed emettendo un pagamento finale da conti vuoti o fittizi.

Una volta che gli store appuravano che il pagamento non era corretto, l'uomo faceva perdere le sue tracce, forte del certificato di proprietà. Grazie a questo ha potuto rivendere i veicoli come usati, ma solo quattro di questi. Il quinto è proprio la Model X del lago ghiacciato.

Tesla Model X

In quel caso Gonzalez non è riuscito ad ottenere il certificato di proprietà, e senza di esso non ha nemmeno potuto rivendere l'auto. Ha così, secondo le accuse del Procuratore, escogitato un metodo alternativo per disfarsi dell'auto. L'ha così condotta sul lago ghiacciato, sperando forse che il rogo avrebbe sciolto il ghiaccio e fatto affondare ciò che restava della vettura.

Così non è stato, e come ultima mossa Gonzalez ha fatto denuncia all'assicurazione, inventandosi che era andato fin nel mezzo del lago per praticare pesca nel ghiaccio, e l'auto aveva iniziato a prendere fuoco da sola, ed era quindi scappato lasciandola al suo destino. Forse è proprio quest'ultimo passo falso che ha permesso agli investigatori di ricostruire tutta la storia, ed ora Gonzalez è agli arresti in attesa di procedimento, e rischia fino a 10 anni per ogni veicolo considerato al pari di rubato.

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
sslazio31 Agosto 2021, 10:24 #1
10 anni per ogni veicolo rubato? Quindi 50 anni? Vedi che differenza con l'Italietta dove non solo non avrebbero fatto alcuna indagine su questi fatti, ma anche l'avessero fatte al max si sarebbe beccato 2 anni che con le leggi italiote a avrebbe fatto a casa e dopo 6 mesi girava libero. Se dovete fare queste cose venite qui sciocchi. Certo poi evitate di essere onesti e dimenticare di pagare 5 euro di tasse perché li sei morto.
Vash8831 Agosto 2021, 11:54 #2
Il cumulo della pena è grottesco. Ti sembra normale 50 anni per 5 macchine rubate? Nemmeno un terrorista.
Guarda che il problema in Italia è la lunghezza della burocrazia e la certezza della pena. Inoltre uno che è stato 10 anni in galera e non viene reinserito in un tessuto sociale resistente (posti di lavoro, bassa delinquenza eccetera) può solo tornare a fare quello che faceva prima. Evitiamo populismi.
sslazio31 Agosto 2021, 12:38 #3
la mia era ovviamente una provocazione, ma certo non è normale nemmeno quello che accade in Italia dove chi è un delinquente è libero di continuare a farlo sapendo che resterà impunito o al max dovrà scontare qualche mese di carcere.
Ci sono zingare prese a rubare centinaia di volte e centinaia di volte le rimandano a casa, fai una cosa del genere in un paese diverso finisci in carcere e buttano la chiave per non parlare di quelle arabi dove il vizio te lo tolgono con la mannaia.
Evitiamo i populismi ma pure i qualunquismi
It_vader31 Agosto 2021, 15:36 #4
Originariamente inviato da: Vash88
Il cumulo della pena è grottesco. Ti sembra normale 50 anni per 5 macchine rubate? Nemmeno un terrorista.
Guarda che il problema in Italia è la lunghezza della burocrazia e la certezza della pena. Inoltre uno che è stato 10 anni in galera e non viene reinserito in un tessuto sociale resistente (posti di lavoro, bassa delinquenza eccetera) può solo tornare a fare quello che faceva prima. Evitiamo populismi.


No, normale no, ma nemmeno va bene che uno che ha rubato una sola macchina abbia la stessa pena di uno che ne ha rubate cinquanta... sennò tanto vale esagerare, che tanto la pena è la stessa.
biffuz01 Settembre 2021, 11:41 #5
L'unica cosa anormale è che una notizia di una truffa automobilistica dall'altra parte del mondo finisca su un sito di tecnologia...
randy8801 Settembre 2021, 16:16 #6
Originariamente inviato da: It_vader
No, normale no, ma nemmeno va bene che uno che ha rubato una sola macchina abbia la stessa pena di uno che ne ha rubate cinquanta... sennò tanto vale esagerare, che tanto la pena è la stessa.


Concordo, ma considerando che rubare una macchina non te l'ha ordinato il dottore, almeno li una pena per il reato che hai commesso, te la danno...

Nell'ultimo hanno ho toccato con mano la "giustizia"(G minuscola e virgolettato obbligatorio) italiana, ed è una barzelletta, che però non fa ridere per niente.

Il mio migliore amico è stato beccato a fare una bella minchiata, finito in un indagine anche grossetta insieme a parecchi altri tizi della mia zona. Vi garantisco che è tutto approssimativo, tutto "alla buona", processi che rischiano di essere invalidati per niente, e sentenze formulate a caso. Rinvii su rinvii di tutto.

Al mio amico poi non hanno fatto nulla(in effetti aveva fatto poco, è stato un pollo, non un criminale), il fatto è che nel casino generale, non hanno fatto nulla neanche "ai pezzi grossi"....

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^