Tesla tocca quota 2.000 stazioni Supercharger installate al mondo

Tesla tocca quota 2.000 stazioni Supercharger installate al mondo

In Italia sono presenti al momento 33 stazioni Supercharger, per oltre 300 stalli di ricarica ad alta potenza dedicati ai veicoli Tesla

di pubblicata il , alle 16:01 nel canale Tecnologia
Tesla
 

Tesla ha raggiunto la quota di 2.000 stazioni Supercharger in tutto il mondo, risultato toccato negli ultimi giorni grazie a 4 stazioni Supercharger aperte rispettivamente in Olanda, Arizona, Cina e Taiwan. Si tratta di un risultato di rilievo per l'azienda americana, che grazie a questi stalli di ricarica offre ai clienti possessori di un proprio veicolo il sistema di ricarica delle batterie più veloce.

Le 2.000 stazioni sono installate in 41 paesi, per un totale di circa 18.000 stalli per la ricarica. In Europa sono presenti al momento attuale 520 stazioni di ricarica Supercharger con oltre 5.000 stalli.: la prima risale all'anno 2013. Interessante la metrica fornita da Tesla con riferimento alle stazioni Supercharger installate in Italia: hanno permesso sino ad ora ai possessori di veicoli Tesla di percorrere oltre 84 milioni di chilometri in modo cumulato.


installazioni Tesla Supercharger a livello mondiale: cliccare per ingrandire

Sul territorio italiano sono al momento presenti 33 stazioni Supercharger, per un totale di oltre 300 stalli di ricarica a disposizione. La copertura varia spostandosi da nord a sud riuscendo ad essere sufficientemente capillare ad eccezione delle isole; in ogni caso è possibile ricaricare le batterie dei veicoli Tesla anche utilizzando una tradizionale connessione Type-2, non raggiungendo però le velocità che sono rese accessibili dai Supercharger.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

61 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
riaw08 Luglio 2020, 16:20 #1
veramente è possibile ricaricarle anche alla chademo in CC (tutte le model3, e le S e X installando l'adattatore optional).
Non che io ne abbia mai avuto la necessità, e cmq il costo della ricarica in colonnine di terze parti è il triplo rispetto al supercharger, però era giusto per precisare.
Lain8408 Luglio 2020, 17:16 #2
Nativamente possono caricare da tutti i connettori tipo 2 fino a 11kW in trifase in corrente alternata AC.
In alternativa in CCS Combo 2 mediante corrente alternata fino a 250kW.
Il costo al supercharger Tesla è di 0,30€ kW/h che è molto conveniente rispetto alle controparte EnelX, Ionity e cosi via.
Inoltre è l'unica che al momento permette di viaggiare in autostrada lungo tutta la penisola senza troppi problemi.
Se ne avessi la possibilità, prenderei una Model 3 SR+ come prima auto elettrica, ma il costo di 49500€ non è per tutti ahimè nonostante i 10.000€ di ecoincentivo attuale (dal 1 Agosto).
Penso che punterò su una Opel Corsa-E, dove dovrei spuntare un prezzo sui 22/24.000€ full-optional.
riaw08 Luglio 2020, 17:22 #3
Originariamente inviato da: Lain84
Nativamente possono caricare da tutti i connettori tipo 2 fino a 11kW in trifase in corrente alternata AC.


11kw la m3.
16kw la mx.
le ms 1° serie o 11kw o 22kw a seconda dell'optional. le ms 2° serie 16kw.

Originariamente inviato da: Lain84
In alternativa in CCS Combo 2 mediante corrente alternata fino a 250kW.


solo le m3. le ms e mx sono limitate a 150kw. e per le ms e mx serve montare un optional per usare le colonnine cc di terze parti.

Originariamente inviato da: Lain84
Il costo al supercharger Tesla è di 0,30€ kW/h che è molto conveniente rispetto alle controparte EnelX, Ionity e cosi via.


0,35. ma cmq molto più conveniente delle controparti.
Ragerino08 Luglio 2020, 18:20 #4
Originariamente inviato da: riaw

0,35. ma cmq molto più conveniente delle controparti.


Quindi al lato pratico costa quanto il GPL a parità di km percorsi.
Se è pure la soluzione più economica, non mi pare un futuro brillante per la mobilità elettrica, considerando pure che manca pure tutto l'aggravio di tasse che ci sono sui carburanti tradizionali.
blobb08 Luglio 2020, 18:48 #5
Originariamente inviato da: Ragerino
Quindi al lato pratico costa quanto il GPL a parità di km percorsi.
Se è pure la soluzione più economica, non mi pare un futuro brillante per la mobilità elettrica, considerando pure che manca pure tutto l'aggravio di tasse che ci sono sui carburanti tradizionali.


questo è niente, vedrai quanto aumenterà l'energia elettrica per autotrazione....
FirePrince08 Luglio 2020, 19:49 #6
Il paragone col GPL non ha molto senso. Tesla è un’azienda americana, e vende in tutto il mondo. Il GPL è diffuso solo in Italia e pochi altri posti. Nella maggior parte dei paesi è molto meno diffuso.
Ragerino08 Luglio 2020, 19:54 #7
Originariamente inviato da: FirePrince
Il paragone col GPL non ha molto senso. Tesla è un’azienda americana, e vende in tutto il mondo. Il GPL è diffuso solo in Italia e pochi altri posti. Nella maggior parte dei paesi è molto meno diffuso.


Ha senso perche è una tecnologia che esiste, è conveniente e funziona bene.

Per una persono normale l'elettrico non sarà mai conveniente senza un mercato drogato da incentivi.
blobb08 Luglio 2020, 20:13 #8
Originariamente inviato da: FirePrince
Il paragone col GPL non ha molto senso. Tesla è un’azienda americana, e vende in tutto il mondo. Il GPL è diffuso solo in Italia e pochi altri posti. Nella maggior parte dei paesi è molto meno diffuso.


e con questo????
abiti in america o in italia???
rimane il fatto che (vado a naso) circa 1 anno fa nei supercharger 1 kw costava 20 cent, ora siamo passati a 35, e stai sicuro che i prezzi aumenteranno
andbad09 Luglio 2020, 08:34 #9
Originariamente inviato da: blobb
e con questo????
abiti in america o in italia???
rimane il fatto che (vado a naso) circa 1 anno fa nei supercharger 1 kw costava 20 cent, ora siamo passati a 35, e stai sicuro che i prezzi aumenteranno


Non ne sarei così sicuro. Tesla, EnelX e tutte le altre devono rientrare degli enormi investimenti per installare colonnine. Quando il parco auto aumenterà, inizieranno a prendere piede logiche di mercato concorrenziali. Già adesso ci sono offerte semi-Flat (300kWh per 60€/mese). Considera che il roaming tra gli operatori (tranne Tesla, ovviamente) è già in opera.

Inoltre i prezzi delle colonnine fast (supercharger, EVA o Ionity) sono da considerare solo per i lunghi viaggi. A casa si spende meno di 20 centesimi. Se hai fotovoltaico puoi valutarlo sui 3-4 centesimi.

In due anni e mezzo il costo medio per km nel mio caso (no FV e 90% di ricariche casalinghe) è stato 0,024€/km.

Tornando IT, fa specie che il numero di colonnine Tesla sia superiore alle Fast Enel X.

By(t)e
riaw09 Luglio 2020, 09:26 #10
Originariamente inviato da: Ragerino
Quindi al lato pratico costa quanto il GPL a parità di km percorsi.
Se è pure la soluzione più economica, non mi pare un futuro brillante per la mobilità elettrica, considerando pure che manca pure tutto l'aggravio di tasse che ci sono sui carburanti tradizionali.


no, la soluzione più economica è caricarla a casa, dove l'energia ti costa fra 0,20 e 0,25 in media, che è fra la metà e il 30% in meno di quello che ti costa in giro.
detto questo cmq, il mio parere personale era, ed è, che chi compra un'auto elettrica non lo deve fare con l'idea di rientrare del costo risparmiando sul "carburante". salvo delle situazioni VERAMEEEEEEEENTE eccezionali non recuperete mai l'extracosto di una vettura elettrica vs una ice.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^