Toyota: negli USA multa da 180 milioni di dollari per aver barato sulle emissioni

Toyota: negli USA multa da 180 milioni di dollari per aver barato sulle emissioni

Il Dipartimento di Giustizia USA è chiaro: Toyota per anni si è 'dimenticata' di fornire per tempo i report in merito ai veicoli non conformi agli standard nordamericani in tema di emissioni e di procedere alle conseguenti campagne di richiamo

di pubblicata il , alle 10:31 nel canale Tecnologia
Toyota
 

Se qualcuno volesse definire i produttori di auto come 'Il circolo dei Furbetti', non andrebbe molto lontano dalla verità. In particolare quando si tratta del tema 'emissioni', sembra che in vari marchi automobilistici le abbiano provate davvero tutte per sfuggire alle maglie imposte dai diversi stati.

Il dieselgate, che ha visto Volkswagen protagonista di aver dotato i propri veicoli di sistemi atti a barare durante i test degli enti regolatori internazionali, in particolare quello statunitense, è stato il caso più eclatante, con una multa da ben 25 miliardi di dollari. Anche Daimler è stata riconosciuta colpevole di una simile condotta e si è vista recapitare una contravvenzione da 2,2 miliardi.

Toyota: report sulle emissioni in ritardo per anni

Toyota in questi anni ha speso grandi energie nel crearsi un'immagine green, in particolare ponendo fortemente l'accento sui suoi veicoli ibridi, dai bassi consumi e - di conseguenza - dalle basse emissioni. Ora arriva però la notizia che, proprio sul tema emissioni, il colosso nipponico ha ricevuto una multa da 180 milioni di dollari dal Dipartimento di Giustizia USA. L'accusa è quella di aver intenzionalmente ritardato e mancato di consegnare diversi report sulle emissioni nel decennio 2005-2015.

The U.S. Department of Justice and U.S. Environmental Protection Agency (EPA) announced today that the United States has filed and simultaneously settled a civil lawsuit against Toyota Motor Corporation, Toyota Motor North America Inc., Toyota Motor Sales U.S.A. Inc., and Toyota Motor Engineering & Manufacturing North America Inc. (Toyota) for systematic, longstanding violations of Clean Air Act emission-related defect reporting requirements, which require manufacturers to report potential defects and recalls affecting vehicle components designed to control emissions.

Il comunicato stampa del Dipartimento di Giustizia è chiaro: Toyota per anni si è dimenticata di fornire per tempo (ci sono stati ritardi anche di 8 anni) i report in merito ai veicoli non conformi agli standard nordamericani in tema di emissioni e di procedere alle conseguenti campagne di richiamo. Secondo i giudici la mancata ottemperanza alle regole stabilite dal governo USA ha portato Toyota a trarre maggiori profitti e a eccedere per anni nelle emissioni di gas inquinanti. Dietro l'immagine green delle auto ibride, il mercato americano per Toyota vede una costola molto importante nei truck, come ad esempio gli enormi pickup con motori di cubatura pari a diversi litri, in cima alle classifiche in tema di emissioni.

Si tratta della multa più elevata per un procedimento civile per violazione delle normative EPA sulle emissioni, anche se è ordini di grandezza inferiore rispetto ai risarcimenti dei procedimenti penali per il dieselgate. In termini assoluti sono davvero molti soldi 180 milioni di dollari, ma se confrontati con il fatturato di un solo anno del produttore di auto giapponese, sono bruscolini: nel 2019 il fatturato globale di Toyota è stato di 272 miliardi di dollari. Non è la prima volta che Toyota viene multata, già nel 2003 aveva dovuto pagare 20 milioni di dollari per aver immesso sul mercato statunitense 2,2 milioni di veicoli con sistemi di diagnostica di bordo non conformi.

Seguici sul nostro canale Instagram, tante novità in arrivo!

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
VashXP16 Gennaio 2021, 11:43 #1
spiccioli per un colosso come Toyota...
djfix1316 Gennaio 2021, 12:22 #2
ma la proporzione è immane!
VW ha una multa di 25 miliardi! (25.000 milioni) e toyota 180 milioni! è 138 volte meno quindi il danno/furberia è 138 volte meno dannosa!
paoloff16 Gennaio 2021, 20:15 #3

hahaha

com'erano le dichiarazioni del numero uno di toyota? le elettriche inquinano di più...forse c'era qualcosa da giustificare sotto...
VashXP16 Gennaio 2021, 21:11 #4
paoloff le elettriche inquinano tanto, semplicemente abbiamo spostato l'inquinamento all'esterno.
l'energina motoria non si genera dal nulla, o te la generi convertendo il carburante in energia cinetica nel tuo vano motore, o da qualche parte nel mondo, tramite energia nucleare/carbone/eolica ecc la stanno generando per te.
il problema principale e la totale assenza di un piano di riciclo delle batterie a polimeri di litio, dannose per l'ambiente sia in fase di costruzione che nello smaltimento.
inoltre c'è da considerare che l'energia elettrica è limitata. forse non è ben chiaro a molti utenti che una famiglia normale, consuma più o meno 1KWH di corrente dopo l'orario di lavoro, dalle 19:00 alle 23:00, generalmente sono in queste 4 ore che si concentra il consumo energetico dell'italiano medio.
un'auto elettrica consuma tranquillamente oltre i 10kwh (mediamente si stima intorno ai 15kwh). se una famiglia italiana consuma in 4ore 4kwh, un'auto elettrica che viene utilizzata 1ora per andare al lavoro e 1ora per tornare consuma 20-30kwh... è il consumo energetico di 4-7 famiglie... solo per spostare probabilmente 1 persona. quindi la visione dell'auto elettrica alla massa è una visione più che utopistica.
parlando di auto, essere un produttore di auto, non significa saper creare una vettura che riesca a spostarsi, perché questo praticamente lo sanno fare tutti. soprattutto se è elettrica è ancora più semplice da realizzare.
essere un produttore solido, significa avere il know how per realizzare l'auto vettura con certi standard, avere una rete di vendita e assistenza. cose che mancano per esempio a Tesla. vista da vicino, le guarnizioni di una Model S da 100.000€ sono PENOSE. si vede la bava della verniciatura. la rete di vendita e assistenza è praticamente inesistente.
spesso sento dire che molte aziende sono rimaste indietro rispetto a Tesla... colui che ha detto codesta cosa non ha le idee chiare. se dovesse diventare indispensabile produrre auto elettriche, aziende come la toyota o vw ci mettono un'attimo a convertire le loro linee di fabbrica. come ho già detto è molto più difficile creare un motore endotermico che uno elettrico, inoltre anche la capacità di produzione è ben differente. Tesla va in crisi con appena 500.000 unità all'anno, Toyota ne produce 10.000.000 all'anno.
sono convinto che l'elettrico non morirà e avrà una sua fetta di mercato, ma nell'immediato (intendo nei prossimi 10 anni) non sarà uno standard per tutti, ma rimarrà un nicchia per pochi.
LMCH17 Gennaio 2021, 15:24 #5
Originariamente inviato da: djfix13
ma la proporzione è immane!
VW ha una multa di 25 miliardi! (25.000 milioni) e toyota 180 milioni! è 138 volte meno quindi il danno/furberia è 138 volte meno dannosa!

VW aveva presentato rapporti di fatto falsificati, Toyota invece li ha "solo" presentati in ritardo ... di molti anni.
Poi credo dipenda dal numero di veicoli coinvolti. Come dicono nell'articolo, Toyota vende per la maggior parte pickup e SUV, che nella legislazione statunitense sono classificati come truck (non come auto) e che per questo hanno limiti praticamente inesistenti rispetto alle auto "normali".

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^