Trattori a idrogeno: iniziano a Rotterdam i test del primo esemplare

Trattori a idrogeno: iniziano a Rotterdam i test del primo esemplare

Dopo due anni di sviluppo, Terberg ha iniziato nel porto di Rotterdam una sessione di test approfondita del suo primo trattore alimentato a idrogeno

di pubblicata il , alle 16:41 nel canale Tecnologia
 

Il trattore, sviluppato in collaborazione con zepp.solutions, è ora in funzione nell'area portuale di Rotterdam dove viene impiegato con gli stessi carichi normalmente assegnati ai tradizionali trattori diesel. Verrà monitorato da remoto al fine di raccogliere una serie di dati utili sul suo funzionamento.

Il primo trattore a idrogeno

La particolarità consiste nel fatto che il trattore è alimentato con pile a combustibile (Fuel cell), un dispositivo elettrochimico che permette di ottenere energia elettrica a partire dall'idrogeno. Il trattore a idrogeno YT203-H2 è costruito sulla piattaforma multifunzionale YT, progettata per garantire il livello di resistenza necessario per le condizioni di lavoro più difficili. Inoltre, garantisce facile manutenzione a costi bassi, permettendo ai clienti di Terberg una facile transizione dal diesel alle alimentazioni a zero emissioni.

Terberg

Terberg e zepp.solutions hanno già realizzato una variante del trattore portuale con alimentazione completamente elettrica, ma la nuova versione garantisce maggiore autonomia e resistenza, con la capacità di completare un'intera giornata di lavori. L'YT203-H2 è dotato di quattro serbatoi di idrogeno da 150 litri (350 bar) (600 litri totali) contenenti 14,4 kg di idrogeno. Rispetto alle soluzioni diesel, inoltre, il trattore a idrogeno lavora in perfetta silenziosità.

Terberg

"Il nostro obiettivo è supportare i nostri clienti nel raggiungimento dei loro obiettivi di sostenibilità" ha detto Rob van Hove, Managing Director Terberg Benschop, come si legge sul sito di Terberg. "La nostra strategia è focalizzata sul fornire flessibilità ai nostri clienti, in modo che possano adattarsi al mutevole contesto di mercato".

11 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
riaw02 Novembre 2020, 16:54 #1
Originariamente inviato da: Rob van Hov

"Il nostro obiettivo è supportare i nostri clienti nel raggiungimento dei loro obiettivi di sostenibilità"


per alimentarli usano 4 volte la corrente che userebbero con motrici elettriche.
radeon_snorky02 Novembre 2020, 17:04 #2
in che senso?? le fuelcell sono il sistema di stoccaggio, il motore non è lo stesso se alimentato con batterie al litio o altro?

che poi consumi di più l'ottenere la stessa quantità di energia utile, questo non lo so... ad ingombri come siamo messi?

sono poco ferrato in materia ma le fulcell non credo siano proprio da buttare, no? chi ha voglia di spiegarmi?
frankie02 Novembre 2020, 17:28 #3
Il problema è come ottieni l'idrogeno.
Se non è prodotto in maniera "pulita", non è possibile parlare di Green in quanto sprechi molta energia per produrlo.
jepessen02 Novembre 2020, 18:20 #4
Originariamente inviato da: riaw
per alimentarli usano 4 volte la corrente che userebbero con motrici elettriche.


Ed esattamente da cosa deduci questo calcolo?
Sandro kensan02 Novembre 2020, 19:27 #5
Le fuel cell si chiamano celle a combustibile e trasformano l'idrogeno in acqua producendo contemporaneamente energia elettrica che alimenta motori elettrici. Quindi le celle a combustibile sono il "motore1", l'idrogeno è la "benzina" mentre il motore elettrico è il "motore2". Il primo motore converte energia chimica in energia elettrica mentre il secondo energia elettrica in energia cinetica.

Ovviamente l'idrogeno non cresce negli alberi ma va prodotto in vario modo. Attualmente si usa il metano per fare l'idrogeno ma può essere anche prodotto tramite energia elettrica di vario tipo.

La cosa interessante dell'idrogeno è che è un tassello dell'elettrificazione del trasporto. Al di la delle efficienze scarse del ciclo dell'idrogeno si integra perfettamente con il disegno green dei trasporti anche se si usa il metano.

Per adesso 15 kg di idrogeno permettono di avere il trattore al lavoro per una giornata. Con una batteria al litio ci vogliono tonnellate di batteria per fare la stessa cosa con tempi di ricarica biblici. L'idrogeno è comparabile al diesel come volumi per un trattore, nel caso bastano 150*4 litri di volume con un basso peso delle bombole al carbonio da 350 bar.

Per la sicurezza ci sono tante opinioni in giro, vedremo con test sul campo la sicurezza rispetto a un serbatoio di benzina.
riaw02 Novembre 2020, 20:35 #6
Originariamente inviato da: radeon_snorky
in che senso?? le fuelcell sono il sistema di stoccaggio, il motore non è lo stesso se alimentato con batterie al litio o altro?

che poi consumi di più l'ottenere la stessa quantità di energia utile, questo non lo so... ad ingombri come siamo messi?

sono poco ferrato in materia ma le fulcell non credo siano proprio da buttare, no? chi ha voglia di spiegarmi?


il problema è come produci l'idrogeno.

Originariamente inviato da: jepessen
Ed esattamente da cosa deduci questo calcolo?


da vari servizi che sono stati fatti su come l'idrogeno lo produci. Se lo fai per elettrolisi dell'acqua stai usando 4 volte la corrente necessaria (tradotto: se una vettura a idrogeno fa 1km con un 1kg di idrogeno, e una vettura elettrica pura fa 1km con 1kwh di corrente, per fare 1kg di idrogeno servono 4kwh), se invece lo ottieni dal metano allora produci circa 3 volte al co2 che farebbe una vettura a benzina di pari potenza.

se sarà il futuro ora non li si può sapere, allo stato attuale un mezzo a idrogeno inquina 3 volte una macchina a benzina (in termini di co2) o consuma 4 volte una vettura elettrica pura.

Originariamente inviato da: Sandro kensan
Le fuel cell si chiamano celle a combustibile e trasformano l'idrogeno in acqua producendo contemporaneamente energia elettrica che alimenta motori elettrici. Quindi le celle a combustibile sono il "motore1", l'idrogeno è la "benzina" mentre il motore elettrico è il "motore2". Il primo motore converte energia chimica in energia elettrica mentre il secondo energia elettrica in energia cinetica.

Ovviamente l'idrogeno non cresce negli alberi ma va prodotto in vario modo. Attualmente si usa il metano per fare l'idrogeno ma può essere anche prodotto tramite energia elettrica di vario tipo.

La cosa interessante dell'idrogeno è che è un tassello dell'elettrificazione del trasporto. Al di la delle efficienze scarse del ciclo dell'idrogeno si integra perfettamente con il disegno green dei trasporti anche se si usa il metano.

Per adesso 15 kg di idrogeno permettono di avere il trattore al lavoro per una giornata. Con una batteria al litio ci vogliono tonnellate di batteria per fare la stessa cosa con tempi di ricarica biblici. L'idrogeno è comparabile al diesel come volumi per un trattore, nel caso bastano 150*4 litri di volume con un basso peso delle bombole al carbonio da 350 bar.

Per la sicurezza ci sono tante opinioni in giro, vedremo con test sul campo la sicurezza rispetto a un serbatoio di benzina.


vedi sopra. per quanto riguarda le trattrici "puramente elttriche" stanno rilasciando quelle con batterie al litio. 235kwh di capacità (percui meno di 1t di peso, non tonnellatE), 8 ore di utilizzo, e 2 per la ricarica. lo svantaggio rispetto all'idrogeno è il tempo che stanno ferrmi (il 25%, mentre con l'idrogeno è quasi 0), il vantaggio è il costo (il costo del carburante è praticamente 1/4).
lkn302 Novembre 2020, 22:58 #7
Originariamente inviato da: riaw
il problema è come produci l'idrogeno.



da vari servizi che sono stati fatti su come l'idrogeno lo produci. Se lo fai per elettrolisi dell'acqua stai usando 4 volte la corrente necessaria (tradotto: se una vettura a idrogeno fa 1km con un 1kg di idrogeno, e una vettura elettrica pura fa 1km con 1kwh di corrente, per fare 1kg di idrogeno servono 4kwh), se invece lo ottieni dal metano allora produci circa 3 volte al co2 che farebbe una vettura a benzina di pari potenza.

se sarà il futuro ora non li si può sapere, allo stato attuale un mezzo a idrogeno inquina 3 volte una macchina a benzina (in termini di co2) o consuma 4 volte una vettura elettrica pura.



vedi sopra. per quanto riguarda le trattrici "puramente elttriche" stanno rilasciando quelle con batterie al litio. 235kwh di capacità (percui meno di 1t di peso, non tonnellatE), 8 ore di utilizzo, e 2 per la ricarica. lo svantaggio rispetto all'idrogeno è il tempo che stanno ferrmi (il 25%, mentre con l'idrogeno è quasi 0), il vantaggio è il costo (il costo del carburante è praticamente 1/4).


Vero, l'efficenza dell'elettrolisi per produrre idr. è bassa. Però abbiamo: fonti rinnovabili a rendimento non costante e con andamento produttivo alleatorio. Un discorso di grossi colli di bottiglia in erogazione (leggasi una colonnina di ricarica da 10kwh è poco utile in certi contesti e 10 colonnine da 200 kwh fanno 2 mwh e incominciano ad essere difficili da gestire) e una non trascurabile dispersione tra produttore e consumatore (leggasi km e km di cavo tra la diga idroelettrica e la città. Inoltre ad oggi i sistemi di accumulo tradizionali (batterie) non hanno caratteristiche che li rendono idonei ad un uso su aerei, elicotteri, navi. L'idrogeno troverà ampio spazio in molti settori, probabilmente non sul trasporto su gomma ma in altri settori a mio parere sì.
Marko_00103 Novembre 2020, 08:52 #8
@Sandro kensan
non motore 1 e motore 2
(il motore è una macchina capace di trasformare una sorgente di energia
in un'energia meccanica o lavoro meccanico che in questo caso si
traduce nel moto -spostamento- del mezzo)
più corretto
"serbatoio/trasformatore vettore energetico" e motore
Riky197903 Novembre 2020, 10:24 #9
Un problema non trascurabile di cui non si parla mai in queste news è la sicurezza del sistema.
Personalmente ho dei dubbi sulla sicurezza delli'idrogeno in caso di incidente e/o incendio al veicolo, ed anche con le batterie non è che possiamo essere molto sicuri basta vedere cosa accade alle varie auto elettriche che prendono fuoco.
Spero che ci stiano pensando seriamente a questi problemi e non che si rimanda tutto a quando inizieranno ad esserci morti e distruzioni per prendere in mano il problema ed affrontarlo per bene.
Sandro kensan03 Novembre 2020, 10:36 #10
Originariamente inviato da: Marko_001
@Sandro kensan
non motore 1 e motore 2
(il motore è una macchina capace di trasformare una sorgente di energia
in un'energia meccanica o lavoro meccanico che in questo caso si
traduce nel moto -spostamento- del mezzo)
più corretto
"serbatoio/trasformatore vettore energetico" e motore


Se la mettiamo così io volevo dire:
serbatoio, trasf. vett. energetico 1, trasf, vett. energetico 2.

Che poi che sia energia chimica, energia elettrica o cinetica sempre di energia si parla e quindi sempre di kWh si parla.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^