Volkswagen avvia la produzione dell'elettrica ID.3: consegne non prima dell'estate 2020

Volkswagen avvia la produzione dell'elettrica ID.3: consegne non prima dell'estate 2020

Un progetto con alla base un grande impegno da parte di Volkswagen per cercare di cambiare rotta ed investire il più possibile nell'aggiornamento delle linee di produzione del proprio stabilimento di Zwickau da modelli a combustione a questa e future auto elettriche

di pubblicata il , alle 13:21 nel canale Tecnologia
Volkswagen
 
17 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Mparlav05 Novembre 2019, 18:23 #11
Se sono dati di fatto, come dici tu, dimostralo, ma nello specifico caso in questione, non prendendo riferimenti che non centrano nulla.

Altrimenti restano affermazioni buttate lì tanto per
Ragerino05 Novembre 2019, 18:37 #12
Originariamente inviato da: Mparlav
Se sono dati di fatto, come dici tu, dimostralo, ma nello specifico caso in questione, non prendendo riferimenti che non centrano nulla.


Carissimo, sei stato tu a tirare fuori la novità del fatto che le batterie non si degradano per nulla in stocaggio. Quando da sempre si sà esattamente il contrario, ovunque si vada a leggere. Quindi l'onere della prova spetta a te. Dove sono queste magiche batterie, perche le vado subito a consigliare ai miei fornitori.
Mparlav05 Novembre 2019, 18:43 #13
Questa:
https://www.hwupgrade.it/forum/show...amp;postcount=3

è una affermazione priva di fondamento e non ancora dimostrata.
Oltre al resto in merito al rischio incendio.

Ti do' un indizio: la capacità dichiarata da produttore non è quella reale installata e nemmeno quella reale disponibile.
Mory06 Novembre 2019, 09:15 #14
Questi della VW stanno facendo un gran polverone su questa ID.3 e i giornalisti gli vanno dietro come dei cagnolini, manco fossero i primi a produrre un auto totalmente elettrica.
Forse sarebbe il caso di ricordargli che ci sono auto ibride da ormai 20 anni cosi come c'erano auto elettriche prodotte dalla FIAT negli anni 90 (che se avesse continuato chissà a quest'ora cosa sarebbe).
benderchetioffender06 Novembre 2019, 09:38 #15
Originariamente inviato da: Ragerino
Se le consegnano a partire dall'estate prossima, in pratica ti danno la macchina con una batteria (nel peggiore dei casi) già vecchia di 1 anno, quindi con una vita utile più corta.
Bella storia.


non che voglia entrare nel merito della discussione che ne è seguita, ma mi sembra un ragionamento del benga: la casa garantisce per un tot di vita utile, oltre è solo
è come lamentarsi del binning delle cpu che causa una segmentazione di modelli(e quindi di mercato): sappiamo tutti che la cpu a clock piu basso è uno scarto della produzione della cpu a clock alto, ma te la vendono come tale - sta a te accettare le condizioni, ovvero prezzo/prestazioni - anche se sappiamo benissimo che in teoria se non venissero castrate potrebbero correre un pochino di più

stessa cosa qui, TU sai che la batteria -POTREBBE- avere una vita utile più ampia, ma loro te la vendono con vita utile di una decina-dozzina (? - se dopo 8 anni sta al 70% ) di anni a tot prezzo, ci stai all'affare?

dopo, non so quanto possa costare una batteria nuova tra 10 anni, ma se su 30k euro ne costasse 3-4000, al netto di un motore elettrico che in teoria dovrebbe richiedere minor manutenzione di uno endotermico, meno componenti, sia in movimento che impiantistici, almeno per far camminare il mezzo, e al netto di costi al km piu bassi (è così? non lo so qui in italia) sarebbe quasi una affare - oltre è solo una truffa organizzata

l'unica cosa che mi piace attualmente delle elettriche a livello di "sistema" è che slegano l'accumulo di energia (idrocarburi vs "batteria" dal consumo di energia, ovvero oggi le batterie sono al litio, ma domani potrebbero essere di tutt'altra natura, anche biologica al limite della fantasia e adattare le nuove tecnologie che si introdurranno nelle batterie sarà possibile anche sui vecchi modelli di oggi.
al contrario un motore endotermico sarà bloccato per sempre a quel tipo di energia stivata, un idrocarburo raffinato in tal modo e nessun altro.
AdolfoG06 Novembre 2019, 16:51 #16
Originariamente inviato da: eureka85
BASTERA' IL LITIO DEL PIANETA TERRA PER COSTRUIRE TUTTE QUESTE RIDICOLE E PRIMITIVE BATTERIE ? LO SAPETE CHE SONO A FORTE RISCHIO DI ESPLOSIONE ED INCENDIO ? MA NON VE LO DICONO, LO MINIMIZZANO PER NON SPAVENTARE GLI ALLOCCHI CHE SI SVENERANNO A COMPRARE QUESTI GIOCATTOLI PER ADULTI, OGNI 200 KM DEVI ASPETTARE 45 MINUTI PER RIPARTIRE RISPARMIANDO IL 50% RISPETTO AI COMBUSTIBILI GRAVATI DI ACCISE E TASSE ASSURDE CHE, ALTRIMENTI, SI ARRIVEREBBE AL 70% L'ENERGIA ELETTRICA IN ITALIA E' CARISSIMA E PIENA DI IMPOSTE.
IL MAGGIOR CONSUMO DI CORRENTE ELETTRICA CHE IMPATTO AVRA' SULL'AMBIENTE ? E LO SMALTIMENTO DELLE BATTERIE ESAUSTE ? ANCHE QUESTO NON VE LO DICONO


1) Ci si rilassa;
2) si scrive in minuscolo;
3) si citano fonti, studi, ecc.
4) chi non dice cosa?
<sigh>
zappy06 Novembre 2019, 18:20 #17
inizia la produzione ma non le vendono per almeno 6 mesi.
cioè è fare puro hype: NON sono disponibili. punto.
Ne riparliamo fra almeno 6 mesi.

oppure devono stare nel piazzale, e quelle che fra 6 mesi non saranno andate a fuoco saranno "abbastanza" sicure da essere vendute?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^