Volkswagen ingaggia Matthew Renna, ex responsabile dei progetti Tesla model S e X

Volkswagen ingaggia Matthew Renna, ex responsabile dei progetti Tesla model S e X

Le sue responsabilità comprenderanno il contenuto del prodotto, i costi, i risultati finanziari, i tempi, la qualità, il lancio e la gestione del rischio durante l'intero ciclo di vita della linea di prodotti MEB (Modular Electrification Toolkit)

di pubblicata il , alle 10:01 nel canale Tecnologia
Volkswagen
 

Volkswagen America annuncia che avrà un nuovo responsabile per il settore dei veicoli elettrici e che porterà con se molta esperienza per contribuire a sviluppare la tecnologia MEB (Modular Electrification Toolkit) in vista dei traguardi che la società si è prefissata per lanciare sul mercato questi sistemi entro la fine del 2019: la figura in questione è Matthew Renna ex responsabile per Tesla dal 2013 per i veicoli model S e X.

"Volkswagen of America annuncia la nomina di Matthew (Matt) Renna al ruolo di responsabile della gestione del team NAR-G4, per la tecnologia Modular Electrification Toolkit (MEB), il sistema Volkswagen per la produzione di veicoli elettrici. Le sue responsabilità comprenderanno il contenuto del prodotto, i costi, i risultati finanziari, i tempi, la qualità, il lancio e la gestione del rischio durante l'intero ciclo di vita della linea di prodotti MEB".

Il primo veicolo dotato di tecnologia MEB sarà la Volkswagen ID Crozz (nella foto qui sotto), un SUV 100% elettrico che punta ad aprire le porte di questo nuovo mercato al produttore tedesco.

"Renna ha recentemente lavorato a Tesla Motors, dove ha iniziato nel 2013, ricoprendo diversi ruoli con responsabilità crescenti e, più recentemente, ha ricoperto il ruolo di program manager per Model S e Model X. Ha personalmente guidato miglioramenti chiave del prodotto sul programma autopilota e sui veicoli autonomi ed è stato fondamentale per identificare, risolvere e raggiungere obiettivi finanziari critici. Renna ha anche ricoperto responsabilità tecniche, ingegneristiche e di leadership presso Porsche Motorsport in Nord America e Honda Performance Development"

Hinrich J. Woebcken, CEO della regione nordamericana di VW, ha dichiarato"Matt offre un'eccezionale combinazione di acume finanziario, profondità ingegneristica e gestione dei programmi di prodotto, tutto all'interno dello spazio dei veicoli elettrici. La sua esperienza e la sua leadership saranno una grande risorsa in quanto rafforzeremo la nostra posizione nel settore dei veicoli elettrici in Nord America e siamo entusiasti di dargli il benvenuto in Volkswagen".

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
lucusta06 Aprile 2018, 11:25 #1
speriamo che blindino bene il pacco.
avere così tante celle sotto i piedi non mi piace già con le tesla...
leallo06 Aprile 2018, 12:57 #2
Invece aver un serbatoio pieno di benzina non è un problema...
rob1506 Aprile 2018, 13:30 #3
quando i colossi dell'automotive inizieranno a far sul serio sull'elettrico, Tesla verrà spazzata via
rigelpd06 Aprile 2018, 13:44 #4
Originariamente inviato da: rob15
quando i colossi dell'automotive inizieranno a far sul serio sull'elettrico, Tesla verrà spazzata via


Devo ancora vedere un "colosso dell'automotive" progettare, finanziare e costruire una propria Gigafactory... Per quanto siano svariate volte più ricchi di Tesla non ho ancora visto nessuno iniziare un progetto [U]della stessa portata[/U].

La verità è che quando si tratta di innovazione più è grande e affermata un'azienda e più si muove lenta come un elefante, e se veramente l'elettrico è il futuro dell'automobile chi corre il rischio più grande potrebbe non essere Tesla.

Non dico che rischiano tutte di fare fine di Kodak ma non si può nemmeno escluderlo.
Notturnia06 Aprile 2018, 13:45 #5
toh.. le povere concorrenti comprano i pezzi di tesla.. chi l'avrebbe mai detto che con i miliardi in cassa si potevano comprare le persone..
Notturnia06 Aprile 2018, 13:52 #6
@rigelpd, nessun grande farà la fabbrica di batterie ma le compreranno dalla cina che sta facendo quelle fabbriche.. come nessun produttore di MB ha la fabbrica di CPU..

Tesla ha optato per quella strada come fece ENEL con Panasonic per i pannelli solari e si rivelò un fallimento

altrettanto la fabbrica di tesla diventerà obsoleta velocemente costringendoli a cambiare.. hai presente AMD e la sua factory ? alla fine si sono separati perchè conviene ad entrambi

tesla sta facendo lo stesso errore di AMD

oggi AMD è più snella senza la produzione e tesla sarebbe più snella senza la gigafactory
rob1506 Aprile 2018, 13:54 #7
Originariamente inviato da: rigelpd
La verità è che quando si tratta di innovazione più è grande e affermata un'azienda e più si muove lenta come un elefante,


Mi sembra che la stessa cosa stia valendo anche per Tesla, nonostante sia immensamente più piccola dei colossi

per produrre un'auto in larga scala, aldilà del sistema di propulsione, ancorchè importante (vedremo poi se effettivamente rivoluzionario) ci vuole know how, e i colossi questo know how lo hanno decennale, non ci si può improvvisare
rigelpd06 Aprile 2018, 14:16 #8
Originariamente inviato da: Notturnia
@rigelpd, nessun grande farà la fabbrica di batterie ma le compreranno dalla cina che sta facendo quelle fabbriche.. come nessun produttore di MB ha la fabbrica di CPU..

Tesla ha optato per quella strada come fece ENEL con Panasonic per i pannelli solari e si rivelò un fallimento

altrettanto la fabbrica di tesla diventerà obsoleta velocemente costringendoli a cambiare.. hai presente AMD e la sua factory ? alla fine si sono separati perchè conviene ad entrambi

tesla sta facendo lo stesso errore di AMD

oggi AMD è più snella senza la produzione e tesla sarebbe più snella senza la gigafactory


E' una filosofia diversa, sia Tesla che SpaceX puntano a ridurre a zedo la necessità di rifornitori esterni. Non è detto che sicocme c'è chi ha provato e ha fallito vuol dire che sia impossibile ;-) può anche essere che non l'hanno fatto nel modo giusto...vedremo...
rigelpd06 Aprile 2018, 14:17 #9
Originariamente inviato da: rob15
Mi sembra che la stessa cosa stia valendo anche per Tesla, nonostante sia immensamente più piccola dei colossi


Di tutte le cose che si possono dire contro Tesla certo l'ultima è che è lenta ad innovare.
zappy06 Aprile 2018, 15:11 #10
Originariamente inviato da: leallo
Invece aver un serbatoio pieno di benzina non è un problema...


la benzina NON va a fuoco al semplice contatto con l'aria. Il litio si e pure in maniera esplosiva.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^