Volkswagen, nuova stazione di ricarica con batteria integrata: fino 360 kWh

Volkswagen, nuova stazione di ricarica con batteria integrata: fino 360 kWh

Il grande sistema di accumulo di energia previsto in ciascuna colonnina, si baserebbe sulla stessa tecnologia dei pacchi batterie impiegati nelle piattaforme MEB, base per tutti i nuovi veicoli elettrici Volkswagen di prossima uscita

di pubblicata il , alle 12:41 nel canale Tecnologia
Volkswagen
 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

54 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
+Benito+28 Dicembre 2018, 15:55 #11
Capacità della batteria / potenza del caricatore / rendimento del ciclo.

Es. un pacco da 60 kWh caricato a 100 kW con efficienza di 0.95 richiede 38 minuti. Probailmente l'ultimo 10-15% non usufruisce della carica a 1,5C quindi ragionevolmente circa 45 minuti.
Ragerino28 Dicembre 2018, 16:11 #12
Non c'è scritta la potenza massima erogata dal caricatore o sbaglio?
Non parlavano tempo fa di stazioni da 300KW? Perche altrimenti la vedo dura riempire una batteria in 5-10 minuti.
Più che altro, che sezione dovrebbe avere il cavo che porta la corrente per non fulminare l'utente? Cioè, parliamo di potenze da alta tensione in mano ad una persona
Mparlav28 Dicembre 2018, 17:47 #13
Quello è un tipo di stazione di ricarica.
Ne stanno costruendo anche da 150 e 350 kW, compresa l'Italia.
Quelle del consorzio Ionity di cui fa' parte anche VW:
https://ionity.eu/en
bancodeipugni28 Dicembre 2018, 18:09 #14
Originariamente inviato da: Ragerino
Non c'è scritta la potenza massima erogata dal caricatore o sbaglio?
Non parlavano tempo fa di stazioni da 300KW? Perche altrimenti la vedo dura riempire una batteria in 5-10 minuti.
Più che altro, che sezione dovrebbe avere il cavo che porta la corrente per non fulminare l'utente? Cioè, parliamo di potenze da alta tensione in mano ad una persona


più che altro per non fulminarsi il cavo stesso
jandrea28 Dicembre 2018, 22:15 #15
350 kw se a 400V sono più di 500A di corrente. Non banali da trasportare su cavi e contatti del veicolo.
pipperon28 Dicembre 2018, 22:25 #16
Originariamente inviato da: jandrea
350 kw se a 400V sono più di 500A di corrente. Non banali da trasportare su cavi e contatti del veicolo.


su un cavo non si portano mai quelle correnti, si usano SPRANGHE oltretutto per via della FEM hai dei problemi meccanici non indifferenti, ecco perche vengono imbullonate.

Infine aprire con certezza 500A e' follia, pensa una piccola stazione di ricarica a 20 posti che cavolo di correnti usa.
Sono correnti che neppure in ambito industriale, escludendo l'alluminio, si usano perche assurde.
Flortex28 Dicembre 2018, 22:50 #17
Originariamente inviato da: pipperon
Prossima meta caricare con un diesel MAN integrato nella piazzola si da evitare il trionfo di ferro e rame necessario.




Fa sempre piacere leggere qualcuno che fa 2 conti, e si rende conto che, comunque la si giri, la coperta è corta: o i tempi di carica sono lunghissimi, o l'autonomia è ridicola, o servono tensioni/correnti/potenze in gioco altissime, che si portano dietro hardware industriali.

Concetti che non entrano nelle teste vuote di chi sta legiferando in materia.

Tra l'altro, leggendo l'articolo, dice che con 360 kWh ci carica 15 auto.
Sì, con 100 km o poco più di autonomia, però.

Come dire che bastano 100 litri di gasolio per fare rifornimento a 15 auto.
Flortex28 Dicembre 2018, 22:55 #18
Originariamente inviato da: Dumah Brazorf
Metti di consumare 0,25kWh al km, con quella colonnina che eroga al massimo 100kW per immagazzinare energia per 400km ci metti un'ora secca più le perdite...


E che problema c'è, basta farli da 1 MW e te la cavi in meno di 10 minuti.
O no?
(vedasi appunto articolo linkato da pipperon)

Quello che fa maggiormente ridere è che c'è chi pensa che bastino batterie o pannelli solari più nuovi/efficienti/economici, per superare i limiti dell'auto elettrica.
bancodeipugni28 Dicembre 2018, 23:20 #19
Originariamente inviato da: pipperon
su un cavo non si portano mai quelle correnti, si usano SPRANGHE oltretutto per via della FEM hai dei problemi meccanici non indifferenti, ecco perche vengono imbullonate.

Infine aprire con certezza 500A e' follia, pensa una piccola stazione di ricarica a 20 posti che cavolo di correnti usa.
Sono correnti che neppure in ambito industriale, escludendo l'alluminio, si usano perche assurde.


sai che si farebbe prima a fare la macchina nucleare ?

e ci sarebbero forse meno rischi distribuiti ?

durata illimitata, non ci sarebbe più bisogno di fare il pieno, zero emissioni, zero rumori, capacità di carico quella che vuoi...
Limite29 Dicembre 2018, 09:26 #20
Più ci penso e più sono convinto che la migliore soluzione, al momento, è il rifornimento tramite cambio batterie...
Cioè, arrivo ad una stazione di ricarica che contiene x batterie già cariche e mi sostituiscono le mie scariche che verranno rimesse in carica dalla stazione...
-Tempo di rifornimento 5/10 minuti
- non è necessario avere colonnine da millemila watt
- non si stressa la rete elettrica
- possibilità di ricarica delle batterie con energie "pulite"

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^