Volkswagen, un robot ricaricherà le auto elettriche

Volkswagen, un robot ricaricherà le auto elettriche

La casa automobilistica tedesca ha mostrato un sistema di nuova generazione che, in totale autonomia, si occuperà di ricaricare la batteria delle auto elettriche

di pubblicata il , alle 18:01 nel canale Tecnologia
Volkswagen
 

Volkswagen, che recentemente sta investendo parecchio per sostenere la sua nuova auto elettrica ID.3, ha sviluppato un sistema in grado di fare il pieno di energia ai veicoli di nuova concezione a propulsione elettrica. Si tratta di un robot con accumulatore di energia in grado di spostarsi in autonomia, raggiungere l'auto da ricaricare, agganciare ad essa una batteria ed eseguire il "pieno".

Il conducente del veicolo elettrico che necessita della ricarica può richiamare il robot servendosi di un'app installata sul proprio smartphone o di un sistema di tipo comunicazione V2X (Vehicle-to-everything) presente sull'auto. Il robot può fornire energia, anche in corrente continua, fino a 50 kW, equipaggiando vari dispositivi di accumulo, ciascuno dei quali costituito da un pacchetto di 25 kWh di energia. Spostandosi in autonomia tramite un sistema di intelligenza artificiale, aggancia le batterie, le porta in prossimità dell'auto da ricaricare e inizia la ricarica. Successivamente, recupera una seconda batteria per agganciarla a un'altra auto. Quando la prima ricarica sarà completa aggancerà la batteria esausta e la ricondurrà al sistema principale per ricaricarla.

Volkswagen, un robot ricaricherà le auto elettriche

Studiato per poter essere usato nei parcheggi, il robot può spostarsi in autonomia grazie a dei sensori, scanner laser e videocamere. Può anche essere trainato con un altro veicolo. Un progetto con cui Volkswagen intende risolvere il problema della congestione nei parcheggi, quando più auto rimangono in attesa che le stazioni di ricarica si liberino. Può aiutare anche a ridurre il lavoro di adattamento delle strutture di ricarica, abbattendo i costi per l'installazione delle colonnine di ricarica sul territorio.

Il lavoro di Volkswagen nell'ottica di migliorare le modalità di ricarica delle auto elettriche è dunque costante. Con altri produttori, fa già parte del consorzio Ionity che punta a realizzare 400 stazioni di ricarica utrarapida in Europa. Precedentemente, Volkswagen aveva annunciato un piano per l'installazione di 36 mila punti di ricarica in Europa entro il 2025 in collaborazione con i suoi rivenditori.

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Notturnia27 Dicembre 2019, 18:57 #1
idea carina questa.. almeno non ci saranno 5 posti in croce e quando una macchina è ricaricata il robottino potrà spostarsi.. certo.. ogni passaggio di carica c'è una perdita ma almeno si torna al buon senso di pensare al comfort e non alla finta ecologia ad ogni costo..
Ragerino27 Dicembre 2019, 19:04 #2
Ma è una presa in giro?
Ma che efficienza può avere un sistema del genere? Sono pronto a scommettere che se sommiamo tutte le perdite a monte, tra trasporto, carica batterie del robot, che a sua volta carica la macchina, è meglio quasi girare con la locomotiva a vapore in quanto ad efficienza energetica.
Davvero, non ho parole. Eh ma, l'importante è che sia 'green'.....
Notturnia27 Dicembre 2019, 20:20 #3
@Rangerino, per me l'importante è che sia comodo e facile da usare
green è una fesseria che fa moda ma non è la verità..
se lo volevamo green lo facevamo in altro modo e molto più facilmente.. etanolo e biodiesel tanto per dire..
ma lo abbiamo voluto elettrico e quindi almeno che sia comodo.. e il robottino è comodo e spero prenda piede.. abbiamo milioni di muletti elettrici, abbiamo aspirapolvere a pile abbiamo di tutto a pile.. basta pensare a casa a quanta roba a pile esiste.. fra telecomandi, tastiere etc etc.. non vedo il problema di questo coso.. almeno forse semplifica i parcheggi e questo è molto comodo
thecatman27 Dicembre 2019, 21:08 #4
poi lo trovi su ebay. pensate che mi ha contattato uno dell'est per comprare una cpu e mi ha detto che lui paga al kg.
Dumah Brazorf27 Dicembre 2019, 21:32 #5
Se vabbè, visto troppe volte Star Wars mi sa...
Utonto_n°127 Dicembre 2019, 22:36 #6
Sta roba da fantascienza e poi, quando vai sulle colonnine non fast, ti tocca star lì ad aprire il bagagliaio, tirare giù il cavo che è bello ingombrante e lurido, chiudere il bagagliaio (sperando di non avere la spesa dentro), mettere il connettore nella colonnina, che non è affatto immediato, si deve fare una manovra di rotazione non proprio semplice, operazione inversa alla fine, e magari c'è vento e pioggia... tutto per non mettere un cavo da 100 euro fisso su ogni colonnina.
Il cavo sulle colonnine c'è solamente sulle fast, non su quelle piccole più diffuse, in alternativa, non potevano fare un cavo che esce a molla come dall'aspirapolvere? prendere il cavo da dentro l'auto è scomodo, scomodo e poco fruibile dalla maggior parte delle persone comuni, poi vedo il robot da fantascienza, mah...
Jack.Mauro27 Dicembre 2019, 23:23 #7
Secondo me, calcolando acquisto e manutenzione, costa molto meno installare una colonnina davanti ad ogni posto auto del parcheggio, piuttosto che acquistare 1 o 2 robottini e N (numero ragionato) batterie da 25KWh...

Dal punto di vista estetico invece, questi robottini mi ricordano quelli di un vecchio film, ancora più green delle auto elettriche:
Link ad immagine (click per visualizzarla)
Link ad immagine (click per visualizzarla)
marcram28 Dicembre 2019, 09:53 #8
Originariamente inviato da: Jack.Mauro
Secondo me, calcolando acquisto e manutenzione, costa molto meno installare una colonnina davanti ad ogni posto auto del parcheggio, piuttosto che acquistare 1 o 2 robottini e N (numero ragionato) batterie da 25KWh...


Anche secondo me.
A sto punto, visto che si tratta di parcheggi coperti, è probabilmente più economico e più comodo tirare una rete di cavi a soffitto, con connettori per ogni auto che scendono dall'alto...
Ginopilot28 Dicembre 2019, 12:08 #9
Siamo ancora all’anno zero, ne riparliamo tra 15 anni.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^