offerte prime day amazon

Waymo e Uber trovano un accordo, da 245 milioni di dollari

Waymo e Uber trovano un accordo, da 245 milioni di dollari

Uber paga un conto salato, ma in azioni, a favore di Waymo per chiudere la vertenza legale che le vedeva contrapposte. Alla base l'accusa di aver ricevuto alcuni segreti industriali

di pubblicata il , alle 10:01 nel canale Tecnologia
UberWaymoGoogleAlphabet
 

Waymo e Uber hanno chiuso la vertenza che le vedeva contrapposte in una causa legata a brevetti e segreti industriali inerenti i sistemi di giuda autonoma. Waymo ha accettato di chiudere la vertenza, ricevendo come compensazione da parte di Uber una cifra pari a 245 milioni di dollari.

Uno dei top ingegneri di Waymo aveva lasciato l'azienda, diventando a capo del progetto interno di Uber legato ai veicoli a guida autonoma. L'accusa sostiene che questa persona ha sottratto a Waymo un gran numero di documenti interni legati agli studi sui sistemi a guida autonoma, portandoli alla propria nuova azienda.

Non vi sarà uno scambio monetario tra le due aziende, ma questo valore verrà conferito a Waymo in azioni Uber: si tratta dello 0,34% del capitale, in considerazione dell'attuale valutazione di Uber che è pari a 72 miliardi di dollari. Uber ha inoltre confermato come informazioni confidenziali provenienti da Waymo non verranno in alcun modo integrate all'interno di soluzioni sviluppate da Uber.

Obiettivo quindi raggiunto per Waymo, azienda del gruppo Alphabet e quindi appartenente alla galassia Google: quello di evitare che proprie tecnologie potessero in qualche modo finire all'interno di soluzioni tecnologiche sviluppate da Uber.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^