Yamaha, novità per i suoi motori elettrici compatti: da 35 kW per moto e da 150 kW per auto

Yamaha, novità per i suoi motori elettrici compatti: da 35 kW per moto e da 150 kW per auto

Arrivano nuove informazioni a riguardo a seguito della pubblicazione di un nuovo video nel quale si parlano di taglie commerciali e tecnica per la realizzazione della struttura del motore: due i modelli in fase di sviluppo, il più piccolo da 35 kW pensato per equipaggiare motoveicoli e uno più grande da 150 kW destinato invece al settore delle quattro ruote

di pubblicata il , alle 12:01 nel canale Tecnologia
Yamaha
 

Vi avevamo già parlato qui del progetto di Yamaha Motors per lo sviluppo di un proprio motore elettrico pensato per equipaggiare veicoli di vario tipo come mostrato in occasione del suo lancio mostrato in un video installato su di una Alfa Romeo 4C convertita completamente in elettrico.

Ora arrivano nuove informazioni circa questi motori a seguito della pubblicazione di un nuovo video nel quale si parlano di taglie commerciali e tecnica per la realizzazione della struttura del motore: due i modelli in fase di sviluppo, il più piccolo da 35 kW pensato per equipaggiare motoveicoli e uno più grande da 150 kW destinato invece al settore delle quattro ruote.


Clicca per ingrandire

"Abbiamo sviluppato i motori EV pensando prima al mondo delle motociclette ma continuando a lavorarci, abbiamo anche combinato il know-how dei nostri motori a combustione per creare queste nuove unità. L'unità da 35 kW è stata sviluppata per tutte le piccole applicazioni di mobilità, comprese le motociclette. L'unità da 150 kW invece è per applicazioni su auto elettriche" ha commentato l'ingegnere Takashi Hara di Yamaha.

Particolare attenzione è stata data alle ridotte dimensioni di questi motori al fine che possano essere utilizzati a bordo di un ampio range di veicoli, caratteristica resa possibile grazie alla raffinata tecnologia fusoria di Yamaha in grado di creare carter dettagliati ed estremamente compatti.


Clicca per ingrandire

Motori elettrici interessanti soprattutto in relazione all'esperienza ed affidabilità per le quali Yamaha è nota in molti settori e non solo quello delle moto, sicuramente da qui a breve verrà mostrata anche una due ruote completamente elettrica la quale però, a nostro parere, verrà presentata solo a conti fatti ovvero quando la tecnologia a disposizione del costruttore giapponese sia sufficiente a fornire un mezzo veramente appetibile per autonomia e prestazioni.

7 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Mechano07 Agosto 2020, 13:34 #1
Si ma 35kw parla di motorette medie, non alte prestazioni dove si vola intorno ai 100kw.

E le top supersportive oggi avrebbero bisogno proprio di quel 150kw pensato per l'auto.

Zappz07 Agosto 2020, 13:52 #2
Originariamente inviato da: Mechano
Si ma 35kw parla di motorette medie, non alte prestazioni dove si vola intorno ai 100kw.

E le top supersportive oggi avrebbero bisogno proprio di quel 150kw pensato per l'auto.


In piu' devi considerare anche la curva di coppia inversa dei motori elettrici, percio' i 35kw si hanno solo a bassi giri e non quando servono sul serio. Probabilmente saranno motori da scooter.
Yrbaf07 Agosto 2020, 14:34 #3
No non è detto che sia così.

La curva di coppia è certamente inversa, ma spesso i motori non sono usati alle loro max possibilità e quindi si ha spesso una curva di coppia che parte piatta (non cala e resta costante) per i primi giri e poi inizia il vero calo.
Di conseguenza la curva di potenza crescerà in modo costante nella parte a coppia costante, per diventare piatta (potenza che resta costante) nel resto o al più calare a seconda di quanto il motore è spremuto e di quanta coppia per rpm perde.

In ogni caso la potenza max (o media) potrebbe essere presente per un lungo tratto del regime di rotazione, altro che solo all'inizio.

Basta vedere le prove al banco (ricordando che il banco essendo pensato per motori endotermici, si brucia i primi 2000 rpm del grafico) delle macchine Tesla che si trovano su internet.
Zappz07 Agosto 2020, 15:43 #4
Però prova a fare un confronto fra potenza delle auto elettriche e velocità massima, vedrai che ci sono auto anche mediamente potenti con velocità massime estremamente basse... Questo perché perdono coppia proprio quando serve di più.
calabar07 Agosto 2020, 18:40 #5
@Zappz
Le velocità basse sono dovute ad una serie di fattori differenti tra cui l'assenza di cambio (in buona parte dei veicoli elettrici) e le limitazioni software per evitare eccessivo drenaggio di energia dalle batterie.

Il fatto che la coppia serva di più ad alto numero di giri è opinabile, la coppia serve sempre Infatti uno dei vantaggi del motore elettrico è proprio l'accelerazione bruciante dovuta all'avere coppia massima da subito.
Ale55andr007 Agosto 2020, 20:11 #6
la coppia serve a regimi bassi e medi, altro che in alto, dove al limite sarebbe un di più per i pistaioli
zappy09 Agosto 2020, 10:04 #7
Originariamente inviato da: Ale55andr0
la coppia serve a regimi bassi e medi, altro che in alto, dove al limite sarebbe un di più per i pistaioli

quoto.
la coppia nell'uso normale di un veicolo serve in basso

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^