Yamaha TMAX SX e TMAX DX: grazie a Vodafone gli scooter si gestiscono con lo smartphone

Yamaha TMAX SX e TMAX DX: grazie a Vodafone gli scooter si gestiscono con lo smartphone

Yamaha e Vodafone hanno annunciato nuovi scooter interconnessi che si possono gestire attraverso lo smartphone e monitorare la situazione di alcune componenti via app

di pubblicata il , alle 16:21 nel canale Tecnologia
Vodafone
 

In occasione di Eicma 2016 Vodafone e Yamaha hanno lanciato TMAX SX e TMAX DX, modelli di scooter connessi grazie ai servizi telematici di Vodafone. I motoveicoli possono essere gestiti attraverso un'applicazione dedicata, chiamata My TMAX Connect, che consente di usufruire di una serie di servizi sviluppati da Vodafone, come accedere ai dati dello scooter da remoto, localizzarlo, ricevere un allarme in caso di batteria scarica e attivare clacson e frecce durante un'emergenza.

Yamaha TMAX SX e DX

Attraverso il servizio di recupero veicoli e localizzazione di Vodafone l'app consente anche di proteggere gli scooter dai furti. Sfruttando una rete di centrali sempre operative, il software può collegarsi in ogni momento con le autorità di competenza per recuperare veicoli rubati in tutta Europa.

Ivo Rook, Internet of Things Director di Vodafone, ha commentato così la novità: "Con la creazione di questo servizio per Yamaha, abbiamo aperto una nuova frontiera di servizi da offrire ai nostri clienti. La capacità di connettere sempre più oggetti tra loro comincia ad essere riconosciuta dai consumatori e dalle imprese come grande valore, e strumento di innovazione, cambiando radicalmente il mondo intorno a noi".

L'operatore telefonico rosso fornisce servizi di telematica di bordo attraverso Vodafone Automotive, operatore globale nato dall'acquisizione del Gruppo Cobra nell'agosto 2014. Con l'operazione Vodafone ha avuto la possibilità di unire esperienze nel campo dell'automotive e dei servizi relativi a quelle nel campo delle telecomunicazioni consentendo servizi differenti come la telematica di bordo, la gestione del veicolo e le soluzioni assicurative usage-based.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

7 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
+Benito+09 Novembre 2016, 17:03 #1
Ecco dove è finito il progetto drivexone
Sboccio09 Novembre 2016, 18:22 #2
Lo dico subito a un mio collega che cambia scooter ogni 3 anni, cosi' lo cambia prima e facciamo girare l'economia
Mazza0810 Novembre 2016, 08:25 #3
Pure le vasche diventano smart
X3n010 Novembre 2016, 09:42 #4
mi chiedo quale sia l'impatto sulla batteria...
+Benito+10 Novembre 2016, 16:57 #5
Uso da anni il box drivexone sulla porta EBD2 della mia macchina senza problemi
bio.hazard11 Novembre 2016, 07:24 #6
Fatemi capire una cosa: ma se a me (ipoteticamente) piacesse il T-Max ma mi stesse sul caXXo la Vodafone, non lo potrei acquistare, perchè sarei vincolato ad utilizzare i servizi di quell'operatore?

Se davvero fosse così, sarebbe una cosa un po' assurda, non trovate?
+Benito+11 Novembre 2016, 09:17 #7
se si configurasse la situazione di cui sopra saresti un po' un coglione

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^