YouBike F2: bike sharing free floating tutto italiano

YouBike F2: bike sharing free floating tutto italiano

TMR, azienda italiana, opera nel settore del bike sharing come produttore da oltre 6 anni, vanta oltre 30 impianti su tutto il territorio italiano puntando alla diffusione in italia del sistema di bike sharing free floating

di Carlo Pisani pubblicata il , alle 12:46 nel canale Tecnologia
 

Quello del bike sharing free floating, cioè poter noleggiare bici a flusso libero quindi senza doverle riportare in un preciso punto di raccolta, è un fenomeno che sta spopolando nei paesi asiatici, ma anche nel nostro bel paese ci sono aziende che offrono questo servizio e quella che vi presentiamo è al 100% italiana.

Parliamo della TMR, società siciliana che opera nel settore del bike sharing (come produttore) da oltre 6 anni con all'attivo oltre 30 impianti su tutto il territorio italiano (maggiori informazioni sul loro sito a questo link). Inizialmente si è cimentata in questo settore con l'iniziativa youBike® basata sui tradizionali punti di raccolta dove è possibile prelevare e lasciare la bicicletta noleggiata, servizio fruibile con scheda a radiofrequenza o tramite App Mobile youBike® interfacciata con la base di ricovero dei mezzi.

Ora TMR guarda avanti ed entra sul mercato con l'iniziativa youBike® F2, contribuendo alla diffusione in italia del sistema di bike sharing free floating, questa piattaforma a differenza della precedente si basa esclusivamente sull'app, per trovare la bici, sbloccarle ed utilizzarle senza una stazione di ricovero.

A spingere in questa direzione è Tindaro Terranova, amministratore di TMR che ha già le idee molto chiare sullo sviluppo del futuro: “Noi siamo sempre attenti. Continuiamo ad investire in quello che crediamo, implementando tecnologia e affidabilità ad un sistema evoluto. L’ingresso nel mercato del bike sharing free-floating ci permette di allargare i nostri orizzonti e proporci con umiltà, ma con determinazione verso una nuova sfida.”

Il sistema youBike® già adesso è proiettato nel futuro: infatti, esso permette da app funzionalità di iscrizione al servizio, ricarica, pagamenti e utilizzo della bici, grazie alla infrastruttura cloud, già collaudata da tempo.

La nuova versione youBike® F2 si configura come un modulo aggiuntivo al sistema esistente, integrando tutto con intelligenza e la massima usabilità, gestibile interamente tramite l’App mobile (scaricabile gratuitamente da APP store e Play Store).

Segue “a ruota” Pietro Terranova, Head of Software di TMR che afferma: “Siamo molto contenti su quanto abbiamo pensato, progettato e realizzato. Sempre con grande passione Il sistema youBike®, ancora una volta, si conferma leader tecnologico per innovazione, stabilità e sicurezza. Non vediamo l’ora di vederlo all’opera!”

Se avete intenzione di includere nelle vostre ferie la possibilità di usufruire dei servizi messi a disposizione di TMR ecco qui alcune piattaforme attive:

  • Palermo - youBike® nella 5° città d’Italia per numero di abitanti
  • Villafranca Tirrena (ME) - Primo sistema youBike®
  • Castel di Tusa (ME) - youBike® a Castel di Tusa, località con due Bandiere Blu
  • Tricase e Castrignano del Capo (LE) - youBike® in Puglia
  • Senorbì (CA) - youBike® in Sardegna
  • Campolattaro (BN) - youBike® in Campania
  • Castrovillari (CS) - youBike® in Calabria
  • Gagliano Castelferrato (EN) youBike® con Mountain Bike a motore centrale Bosch, cambio Shimano e freni a disco
  • S. Marina Salina (ME) - youBike® alle Isole Eolie

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^