Faro PowerDock è il molo che ricarica le barche elettriche con fotovoltaico e accumulo

Faro PowerDock è il molo che ricarica le barche elettriche con fotovoltaico e accumulo

La portoghese Faro ha sviluppato un molo galleggiante dedicato alle barche elettriche, con ricarica off-grid integrata, tramite fotovoltaico e batteria interna

di pubblicata il , alle 17:32 nel canale Trasporti elettrici
Faro Electric Boats
 

L'azienda Faro Electric Boats ha svelato il Faro PowerDock, un molo privato speciale dedicato proprio alle barche elettriche.

Le barche elettriche sono ancora poche sul mercato, e piuttosto costose, ma iniziano a diffondersi discretamente, in un settore che non è certo conosciuto per avere prezzi abbordabili. Tuttavia la rete di ricarica non è ancora diffusa sui moli come sulle strade, e quindi Faro ha avuto un'idea diversa dal solito.

Faro PowerDock

Il Faro PowerDock è un'area di sosta galleggiante, contornata da passerella in legno, che al suo interno nasconde una batteria al litio. La batteria a sua volta viene ricaricata dal fotovoltaico posto sulle pensiline di copertura, trasformando il tutto in una postazione di ricarica off-grid.

Faro PowerDock

Il tempo di ricarica della batteria è stimato dalle 8 alle 17 ore, a seconda del modello. Questo perché la batteria può avere diversi tagli, tra 10,2 e 30,6 kWh. Il PowerDock infine ha anche una funzione aggiuntiva, per sollevare la barca sopra il pelo dell'acqua, per operazioni di manutenzione, o anche per proteggerla maggiormente dall'usura causata dall'acqua. Il tutto è su misura per la barca elettrica prodotta dalla stessa Faro, la Faro5, ma il molo può essere personalizzato per adattarsi a tutte le barche fino a 12 metri. Il prezzo ovviamente è proporzionato con il livello del prodotto: si parte da 135.000 euro, e si arriva fino a 170.000 euro.

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Ginopilot17 Luglio 2023, 18:32 #1
Troppo divertente.
agonauta7818 Luglio 2023, 10:54 #2
Invece di rubare la barca ,ti rubano direttamente il molo di attracco che vale molto di più
Cappej19 Luglio 2023, 07:56 #3
Originariamente inviato da: agonauta78
Invece di rubare la barca ,ti rubano direttamente il molo di attracco che vale molto di più


avrebbe un senso per produrre corrente elettrica da immettere nella rete e fare ombra allo stesso tempo, ma ricaricare una barca con un pannello solare... bha... senza considerare che il problema à lo stesso delle auto, durante il giorno sono in giro, è la notte dovrebbero ricaricarsi e di sole la notte, solitamente, ce n'è poco...
!fazz19 Luglio 2023, 09:42 #4
Originariamente inviato da: Cappej
avrebbe un senso per produrre corrente elettrica da immettere nella rete e fare ombra allo stesso tempo, ma ricaricare una barca con un pannello solare... bha... senza considerare che il problema à lo stesso delle auto, durante il giorno sono in giro, è la notte dovrebbero ricaricarsi e di sole la notte, solitamente, ce n'è poco...


il molo ha batteria di accumulo integrata
WOPR@Norad22 Luglio 2023, 15:17 #5
Originariamente inviato da: Cappej
...senza considerare che il problema à lo stesso delle auto, durante il giorno sono in giro, è la notte dovrebbero ricaricarsi e di sole la notte, solitamente, ce n'è poco...


Infatti ci hanno messo una batteria di accumulo per la notte e molto probabilmente per accorciare i tempi di ricarica.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^