I bus elettrici di Iveco a Milano: vinta gara da 153 veicoli da 12 metri

I bus elettrici di Iveco a Milano: vinta gara da 153 veicoli da 12 metri

Iveco fa parte dei marchi che hanno vinto le gare per fornire ad ATM i nuovi bus elettrici, che sostituiranno gradualmente la flotta in uso

di pubblicata il , alle 15:32 nel canale Trasporti elettrici
Iveco
 

Milano, mediante il gestore del trasporto pubblico ATM, ha deciso da tempo che tutti i suoi mezzi pubblici saranno elettrici, e per questo ha indetto diverse gare d'appalto. Una di queste, come comunicato nei giorni scorsi, è stata vinta da Iveco.

Si tratta probabilmente della gara che ATM aveva indetto nell'autunno del 2022, per la quale erano risultati vincitori Iveco e Solaris. La prima dunque fornirà 153 bus completamente elettrici, in particolare il modello da 12 metri. Oltre alla fornitura dei veicoli, il contratto prevede la manutenzione per 10 anni.

Iveco

Le prime consegne sono attese per il 2025, ed tutta la flotta dovrebbe essere in mano ad ATM entro il 2026. L'accordo vale più di 120 milioni di euro, ed Iveco è già stata protagonista della transizione a Milano. Il 2026 coincide anche con l'anno in cui ATM vorrebbe avere almeno metà della flotta degli autobus completamente elettrica, su un totale di 1.200 mezzi.

La transizione non sta avvenendo solo con l'acquisto di nuovi veicoli, ma anche con la riqualificazione di parcheggi e depositi, che diventano punti di ricarica. Domenico Nucera, Presidente della Bus Business Unit del Gruppo Iveco, ha commentato: "Siamo orgogliosi di svolgere un ruolo importante nel percorso di Milano verso una mobilità più sostenibile. L'offerta competitiva a costo totale di proprietà di Iveco Bus, combinata con la nostra vicinanza ad ATM, ci consente di fornire una soluzione su misura che soddisfa le esigenze specifiche di questa città dal ritmo frenetico".

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Paganetor21 Dicembre 2023, 15:50 #1
il trasporto pubblico urbano si presta molto all'elettrificazione: con percorsi prestabiliti e conosciuti è più facile gestire l'autonomia dei mezzi (se non sbaglio, hanno accantonato l'idea delle micro-ricariche al capolinea a favore di batterie più capienti, capaci di coprire un turno mattina-sera)
Evilquantico21 Dicembre 2023, 16:32 #2
Ecco qui vanno bene le batterie , il trasporto pubblico ė un giusto scenario di utilizzo
kbios21 Dicembre 2023, 18:50 #3
Originariamente inviato da: Uccellopredicatore
Anch'io sono d'accordo su questo, ma le restrizioni di circolazione per le auto endotermiche vanno rimosse all'istante, almeno in alcuni orari.
A proposito di questo, come stanno messi a milano con i divieti attualmente? Sempre gli stessi o sono ancora più rigidi?


Anzi, direi che vanno estesi h24, milano è già abbastanza affumicata

Per quanto riguarda i bus ottimo, anche se almeno entro i confini urbani filobus tram e metro sono ancora meglio
Therinai21 Dicembre 2023, 21:26 #4
Originariamente inviato da: Uccellopredicatore
Anch'io sono d'accordo su questo, ma le restrizioni di circolazione per le auto endotermiche vanno rimosse all'istante, almeno in alcuni orari.
A proposito di questo, come stanno messi a milano con i divieti attualmente? Sempre gli stessi o sono ancora più rigidi?


Stiamo messi che ci sono ancora troppi "stranieri" in giro in macchina, la maggior parte dei quali non sanno guidare
VanCleef21 Dicembre 2023, 22:22 #5
Speriamo abbiano gli autisti per guidarli
gsorrentino03 Gennaio 2024, 18:46 #6
Originariamente inviato da: Paganetor
il trasporto pubblico urbano si presta molto all'elettrificazione: con percorsi prestabiliti e conosciuti è più facile gestire l'autonomia dei mezzi (se non sbaglio, hanno accantonato l'idea delle micro-ricariche al capolinea a favore di batterie più capienti, capaci di coprire un turno mattina-sera)

Originariamente inviato da: Evilquantico
Ecco qui vanno bene le batterie , il trasporto pubblico ė un giusto scenario di utilizzo


Solo che il costruttore è lo stesso di quelli di Oslo e dei Filobus Romani...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^