Iscriviti al nostro nuovo canale YouTube, attiva le notifiche e rimani aggiornato su tutti i nuovi video

Lilium fa un altro passo verso l'omologazione europea del suo taxi-jet elettrico

Lilium fa un altro passo verso l'omologazione europea del suo taxi-jet elettrico

Il jet elettrico a decollo verticale di Lilium è più vicino ai cieli europei, dopo l'ottenimento di un importante riconoscimento da parte dell'EASA

di pubblicata il , alle 18:13 nel canale Trasporti elettrici
Lilium
 

L'azienda bavarese Lilium ha sviluppato il primo jet completamente elettrico a decollo e atterraggio verticale (eVTOL), ed ora ha ottenuto un importante risultato che avvicina il momento in cui porterà il suo prodotto nei cieli europei.

Lilium ha infatti appena ottenuto il Design Organization Approval dalla European Aviation Safety Agency (EASA). Si tratta in pratica di un sigillo di garanzia, che certifica la qualità delle aziende, riconoscendo formalmente la capacità di progettare e sviluppare velivoli sicuri e conformi.

Lilium EASA

Ricevere questo riconoscimento è un requisito fondamentale per qualsiasi azienda che produce velivoli commerciali, e per Lilium si tratta di un processo che parte dal 2017. Lilium è ora qualificata per ottenere un certificato di omologazione, secondo le regole stabilite dall'EASA siglate come SC-VTOL, un insieme stabilito nel 2019, che rappresenta il più alto grado di sicurezza per gli eVTOL.

Contemporaneamente alle certificazioni europee, Lilium sta lavorando per ottenere quelle della FAA americana, secondo le disposizioni dell'accordo bilaterale sulla sicurezza aerea tra l'Unione Europea e gli Stati Uniti. Lo scorso giugno la FAA ha assegnato a Lilium il suo certificato G-1, rendendola l'unica azienda ad avere base di certificazione sia EASA che FAA per un velivolo eVTOL con sollevatore a motore.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^