Primi passeggeri a bordo dei treni elettrici a batteria: così si sostituiscono le locomotive diesel

Primi passeggeri a bordo dei treni elettrici a batteria: così si sostituiscono le locomotive diesel

Sono iniziati i test sul campo, con passeggeri a bordo, per i treni elettrici a batteria di Alstom, in tratte tedesche con interruzioni delle linee elettriche sovrastanti. Si potrà così dire addio alle locomotive diesel

di pubblicata il , alle 12:42 nel canale Trasporti elettrici
Alstom
 

In Germania, nella regione del Baden-Württemberg, sono partiti i test con passeggeri a bordo per i treni elettrici di Alstom. Ma i treni, normalmente, non sono già elettrici? La differenza dei nuovi modelli Alstom risiede nella batteria montata a bordo, che permette al treno di percorrere fino a 120 km anche in assenza delle linee elettriche sovrastanti.

Una situazione non rara in diverse regioni europee, che obbliga le società di gestione delle linee ad utilizzare locomotive diesel per i tratti non elettrificati. Alstom aveva già studiato nuovi treni a idrogeno fuel cell, per i percorsi con interruzioni importanti, o totale assenza di elettricità, mentre il nuovo treno a batteria serve per quelle tratte con buchi di massimo 100 km circa.

Alstom

Il test nelle vita reale ha lo scopo di acquisire esperienza, dati, e valutare eventuali criticità. Durante i giorni feriali il treno elettrico a a batteria circolerà sulla linea Stoccarda - Horb, mentre sabato e domenica si sposterà sulla Pleinfeld – Gunzenhausen nel distretto dei laghi della Franconia. In questo modo si conta di tenerlo sempre attivo, massimizzare lo sfruttamento del tempo a disposizione, ed avere differenti scenari. Nel primo caso infatti la ricarica del treno avviene durante il viaggio, nei tratti elettrificati, mentre nel secondo la totale assenza di elettricità permette la ricarica solo nelle stazioni.

In Germania si stima vi siano fino a 450 linee che per i motivi sopracitati vengono gestite con mezzi diesel. Con la nuova soluzione di Alstom si potrebbero mandare in pensione le vecchie locomotive, abbassando notevolmente l'impatto ambientale del trasporto su rotaia.

18 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
harlock1024 Gennaio 2022, 12:48 #1
Il grosso dell’inquinamento non è comunque fatto dalle motrici Diesel, se si considera quanti passeggeri porta un treno e si dividono le emissioni a testa rimane comunque il mezzo più ecologico con differenze abissali tra aereo, macchina, autobus.
mail9000it24 Gennaio 2022, 13:00 #2
Originariamente inviato da: harlock10
Il grosso dell’inquinamento non è comunque fatto dalle motrici Diesel, se si considera quanti passeggeri porta un treno e si dividono le emissioni a testa rimane comunque il mezzo più ecologico con differenze abissali tra aereo, macchina, autobus.


In realtà avevo letto che i mezzi più inquinanti sono le navi.
Usano combustibili poco raffinati e molto inquinanti e si spostano H24.

>>>203 navi da crociera causano più emissioni (ossido di zolfo) di 260 milioni di veicoli.

https://www.rinnovabili.it/ambiente...nquinamento-ue/

Se poi a questo aggiungi le navi per il trasporto merci.
frankie24 Gennaio 2022, 13:00 #3
Ni.
Se il mezzo è nuovo sì, va bene, come gli ATR125.

La realtà è che girano ancora le vecchie ALn 668 e che NON devono sottostare ad alcun vincolo di emissioni come le auto, quindi ogni miglioramento è necessario.
agonauta7824 Gennaio 2022, 13:04 #4
Hanno scoperto l'acqua calda, treni elettrici con la batteria. Comunque i nostri pochi mezzi diesel di vecchia generaizone aln soprattutto e 445, sono in dismissione anche a causa degli alti costi di manutenzione e dei pezzi che non si trovano. I nuovi mezzi diesel sono tutto un altro mondo, il fumo neanche si vede e rispettano norme sulle emissioni molto più rigide. Il mezzo sulle linee non elettrificate, finché resteranno, sarà sempre il diesel.
softkarma24 Gennaio 2022, 14:21 #5
Alstom non avrebbe speso miliardi per progettare un treno a batteria se non avesse prospettive serie di applicabilità. Soprattutto in ambito business il motore elettrico ha vantaggi abissali in termini di costo totale d'esercizio rispetto all'endodermico quindi mi aspetto che se il test in Germania andrà bene ci sarà un'adozione capillare.
Pino9024 Gennaio 2022, 14:31 #6
Originariamente inviato da: softkarma
Alstom non avrebbe speso miliardi per progettare un treno a batteria se non avesse prospettive serie di applicabilità. Soprattutto in ambito business il motore elettrico ha vantaggi abissali in termini di costo totale d'esercizio rispetto all'endodermico quindi mi aspetto che se il test in Germania andrà bene ci sarà un'adozione capillare.


Quoto. CAF sta facendo test simili in Spagna, io partecipai in prima persona allo sviluppo del progetto pilota a Siviglia (tram) e ho seguito la sua seconda versione in Israele. È stato un successone per ora e parrebbe che in parecchi si stiano interessando. Unica incognita per ora la durata delle batterie ma si è scelto un approccio estremamente conservativo per sperare di arrivare ad una vita operativa utile superiore ai 15 anni.
agonauta7824 Gennaio 2022, 14:35 #7
In realtà tutti i treni alta velocità hanno il motore elettrico, per quanto riguarda la sostituzione con i motori diesel, è impossibile. Questo è un semplice prototipo. Hanno semplicemente messo le batterie ad un treno sacrificando spazio e posto per i viaggiatori. Che significa treno più pesante e meno posti vendibili. Significa che quel treno invece di trasportate 300 viaggiatori, per fare un esempio, ne trasporta meno quindi la società incassa meno soldi. Moltiplicali per uno o 30 anni e vedi cosa esce. Più tutta la manutenzione e i controlli che deve avere per mantenere le batterie efficienti.
zappy24 Gennaio 2022, 14:37 #8
probabilmente costa meno elettrificare le linee che comprare batterie per i treni...
biffuz24 Gennaio 2022, 14:51 #9
Originariamente inviato da: zappy
probabilmente costa meno elettrificare le linee che comprare batterie per i treni...


Accidenti, scrivigli subito, magari non ci hanno pensato prima di lanciarsi in questo progetto

Ah no, sono tedeschi, queste cose succedono in Italia.
harlock1024 Gennaio 2022, 15:07 #10
Originariamente inviato da: biffuz
Accidenti, scrivigli subito, magari non ci hanno pensato prima di lanciarsi in questo progetto

Ah no, sono tedeschi, queste cose succedono in Italia.


Guarda che in Francia hanno comprato treni che si sono rivelati troppo larghi per le banchine delle stazioni, non è sempre detto che si faccia la cosa migliore.
https://www.repubblica.it/economia/...i-86772340/amp/

Può essere che alcune linee abbia senso elettrificarle ( tra l’altro in Germania si usa la corrente alternata) e altre meno trafficate no, la domanda è semmai vedere quanto impatta il regionale diesel rispetto a tutto il resto, considerando che mediamente un’auto porta 1 persona mentre un treno ne porta centinaia.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^