Tesla Semi: il camion elettrico di Elon Musk entra in produzione

Tesla Semi: il camion elettrico di Elon Musk entra in produzione

Dopo anni di posticipi, Tesla inizia la produzione del camion elettrico Semi, stando a fonti bene informate sulle decisioni della casa di Elon Musk

di pubblicata il , alle 11:31 nel canale Trasporti elettrici
Tesla
 
24 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
barzokk21 Luglio 2021, 14:01 #11
Originariamente inviato da: Redazione di Hardware Upgrade
Sono numeri che potrebbero consentire a Tesla di cambiare il segmento dei trasporti pesanti. Anche perché Tesla Semi avrebbe anche il costo di esercizio più basso di qualsiasi altro semirimorchio, il che lo renderebbe estremamente rilevante in un settore in cui ogni centesimo conta

Guarda, gli autotrasportatori sono già tutti pronti !

il costo di esercizio non include solo il carburante, ma gomme, ricambi, manutenzione e la possibilità di farla nella propria officina, ecc
Visto quel tizio che per un tubetto di plastica rotto doveva pagare 16k, se tanto mi dà tanto, per un camion quanto costa ?
E l'assistenza, che può farla un centro Tesla per ogni stato ?
E i ricambi, che Tesla non li dà ?
LOL, troppo forte è diventato hwupgrade da quando c'è Tesla
nyo9021 Luglio 2021, 14:11 #12
Originariamente inviato da: barzokk
il costo di esercizio non include solo il carburante, ma gomme, ricambi, manutenzione e la possibilità di farla nella propria officina, ecc

Beh, se calcoli che i veicoli elettrici in pratica non hanno tagliandi e una manutenzione ordinaria ridotta all'osso... Il costo di esercizio diventerebbe ridicolo!
Niente olio motore, niente olio del cambio, niente filtri aria/olio, pastiglie usate di rado, niente candelette, niente valvole, niente albero a camme, niente distribuzione, niente alternatore, niente motorino d'avviamento, niente variatore di fase, niente EGR, niente diavoleria anti inquinamento, niente frizione. Praticamente con regolarità devi solo sostituire il liquido di raffreddamento e dei freni, oltre a controllare lo stato di usura delle componenti in gomma e dei freni.

La manutenzione straordinaria è un altro discorso, ma è un altro discorso per qualsiasi veicolo, sopratutto se molto costoso. Su questo di solito ci si basa solo sulla statistica per vedere effettivamente quanti veicoli hanno necessitato di manutenzioni straordinarie fuori garanzia e ci si calcola un potenziale costo d'esercizio. Di certo non si decide in base a cosa si legge negli articoli dei blog su internet. Almeno nelle aziende serie.
Zappz21 Luglio 2021, 14:17 #13
Originariamente inviato da: Lanfi
Il motore elettrico per sua natura ben si sposa a trasportare carichi molto pesanti vista la facilità con cui riesce ad erogare la coppia disponibile. Non per niente ormai da decenni i motori dei treni sono elettrici.....lì però hanno risolto il problema dell'alimentazione elettrificando le linee su cui corrono.

Invece per questi camion (come per tutti i veicoli elettrici) si pone il problema della batteria. I miglioramenti da fare sono, e saranno, in sostanza tutti lì. Il giorno in cui si riuscirà a stivare una grande quantità di energia in una batteria piccola e non esageratamente pesante, con un lungo ciclo di vita, saremo a posto. Ovviamente però non ci sarà un giorno in cui salterà fuori una batteria del genere....ci vorrà un processo evolutivo che spero sia il più rapido possibile.

Per quanto riguarda i kWh/km....non so esprimermi. Va però ricordato che un motore elettrico ha un'efficienza di ben altro livello rispetto ad un motore termico.


Se si trovasse un modo furbo per elettrificare le autostrade si risolverebbero tutti i problemi. Usa le batterie nelle strade normali ed in autostrada si ricarica, poter togliere tutti i camion euro zero che girano per strada con fumate nere abominevoli sarebbe un bel traguardo.
barzokk21 Luglio 2021, 14:45 #14
Originariamente inviato da: nyo90
Beh, se calcoli che i veicoli elettrici in pratica non hanno tagliandi e una manutenzione ordinaria ridotta all'osso... Il costo di esercizio diventerebbe ridicolo!
Niente olio motore, niente olio del cambio, niente filtri aria/olio, pastiglie usate di rado, niente candelette, niente valvole, niente albero a camme, niente distribuzione, niente alternatore, niente motorino d'avviamento, niente variatore di fase, niente EGR, niente diavoleria anti inquinamento, niente frizione. Praticamente con regolarità devi solo sostituire il liquido di raffreddamento e dei freni, oltre a controllare lo stato di usura delle componenti in gomma e dei freni.

in teoria. Tolto il motore, il resto dell'automezzo resta uguale. Poi per Tesla bisogna pregare di non rompere nulla, perchè non dà ricambi, ma solo parti assemblate complete e montate solo dalla loro assistenza. Nel caso te lo fossi perso:
https://www.hwupgrade.it/forum/show...mp;postcount=29

Originariamente inviato da: nyo90
La manutenzione straordinaria è un altro discorso, ma è un altro discorso per qualsiasi veicolo, sopratutto se molto costoso. Su questo di solito ci si basa solo sulla statistica per vedere effettivamente quanti veicoli hanno necessitato di manutenzioni straordinarie fuori garanzia e ci si calcola un potenziale costo d'esercizio. Di certo non si decide in base a cosa si legge negli articoli dei blog su internet. Almeno nelle aziende serie.

Certo. Un autotrasportatore con i mezzi ci lavora, non li compra per passione.
Su mezzi che devono fare 1 milone di km le manutenzioni straordinarie sono ordinarie

Originariamente inviato da: Zappz
Se si trovasse un modo furbo per elettrificare le autostrade si risolverebbero tutti i problemi. Usa le batterie nelle strade normali ed in autostrada si ricarica, poter togliere tutti i camion euro zero che girano per strada con fumate nere abominevoli sarebbe un bel traguardo.

Spire immerse nell'asfalto, e le batterie si ricaricano per induzione
Però anche noi immersi nel campo elettromagnetico, e allora forse è meglio respirare il fumo del Euro 0...
Zappz21 Luglio 2021, 14:53 #15
Originariamente inviato da: barzokk


Spire immerse nell'asfalto, e le batterie si ricaricano per induzione
Però anche noi immersi nel campo elettromagnetico, e allora forse è meglio respirare il fumo del Euro 0...


Avevo visto varie teorie e in alcune si ipotizzava di mettere dei cavi sopraelevati stile treno e le motrici con la possibilità di azionare un pattino elevabile per connettersi ad i cavi.

Poi dalla teoria alla pratica non la vedo facile, ma sarebbe un ottima idea.
ciolla200521 Luglio 2021, 16:52 #16
Il carico UTILE è ridicolo.

Costoso esercizio di stile.
dany-dm21 Luglio 2021, 18:04 #17
Fonte?
perché dalle indiscrezioni sembra che possa pesare al massimo 1T in più rispetto uno a gasolio [SIZE="1"]con la prospettiva di azzerare con le versioni future[/SIZE].
quindi si perde un 5% di carico?
Mparlav21 Luglio 2021, 18:27 #18
Un camion ha bisogno dell'equivalente di 20 KWh/Km per muovere quel carico.

Se anche la stima Tesla fosse generosa, e parlassimo di 2 KWh/Km, la differenza sarebbe abissale.

Negli USA, sono 1.7-1.8 $/Km contro 0.4-0.5 $/Km.
Senza poi parlare dei costi di manutenzione.

Ci sono tantissimi camion che effettuano percorsi "fissi", tipo hub aeroportuali/portuali/ferroviari, con magazzini di smistamento.

Walmart ne ha prenotati 130.
andystereo21 Luglio 2021, 19:14 #19
ciao zappz, se ti interessa puoi approfondire il tutto cercando "filovia stelvio". Negli anni '40 utilizzarono quel sistema, mentre anni prima in America l'auto elettrica era diffusissima, c'erano addirittura le colonnine che ricarivano le auto di notte, poi si accorsero che con il "petrolio" si percorrevano molti più km e l'auto elettrica sparì.

Comunque nei paesi del nord che io sappia ci sono le filovie, proprio per i camion, proprio col sistema che dici tu, come se fosse un treno. Quindi la cosa non la vedo irrealizzabile.
Zappz21 Luglio 2021, 20:22 #20
Originariamente inviato da: andystereo
ciao zappz, se ti interessa puoi approfondire il tutto cercando "filovia stelvio". Negli anni '40 utilizzarono quel sistema, mentre anni prima in America l'auto elettrica era diffusissima, c'erano addirittura le colonnine che ricarivano le auto di notte, poi si accorsero che con il "petrolio" si percorrevano molti più km e l'auto elettrica sparì.

Comunque nei paesi del nord che io sappia ci sono le filovie, proprio per i camion, proprio col sistema che dici tu, come se fosse un treno. Quindi la cosa non la vedo irrealizzabile.


Grande, grazie mille! C'e' sempre da imparare!

Per me sarebbe una gran cosa riuscire ad elettrificare i camion.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^