Vorresti provare la barca elettrica che vola sull'acqua? Sarà presto disponibile in boat sharing

Vorresti provare la barca elettrica che vola sull'acqua? Sarà presto disponibile in boat sharing

Il produttore svedese Candela ha stretto una partnership con Agapi Boat Club per portare la sua hydrofoil C-8 nella flotta del boat sharing. Così tutti potranno provare la rivoluzione della nautica

di pubblicata il , alle 17:27 nel canale Trasporti elettrici
Candela
 

Lo scorso mese di Agosto vi abbiamo parlato del produttore svedese di barche elettriche Candela, pronto a lanciare sul mercato un rivoluzionario propulsore nautico elettrico ed una barca dalle caratteristiche innovative. Si tratta della Candela C-8, una barca elettrica che per la prima volta porta ad un altro livello l'uso degli hydrofoil.

Candela C-8

Il motore C-Pod di Candela è interamente posizionato sott'acqua, e per mezzo delle sue speciali ali riesce a far sollevare la barca sulla superficie, consumando circa l'80% in meno di energia, con minimo rumore e poche onde causate dal passaggio. Sempre per effetto del sollevamento, il viaggio è anche molto più confortevole, perché non influenzato dall'irregolarità dell'acqua. Tutto questo però avrà un prezzo, più salato del mare: 290.000 euro.

Così è nata l'idea di stringere un accordo con Agapi Boat Club, una sorta di boat sharing, che permette di utilizzare una flotta di diverse imbarcazioni in alcune località selezionate. Presto si potrà scegliere anche la Candela C-8, per la ragionevole cifra di 4.000 euro all'anno, in un primo momento solo a Stoccolma e Maiorca.

Candela C-8

In realtà la C-8 è già sold out per tutto il 2022 in quanto, nonostante il suo alto costo, si rivolge a un target di clientela molto attento alle novità tecnologiche. Ma come spiega il CEO, l'azienda spera che così molte più persone potranno provare l'hydrofoil elettrico: "Vediamo che la domanda per la Candela C-8 è estremamente alta. Offrendo il C-8 per la condivisione, più persone possono provare il brivido dell'hydrofoil elettrico, che è in linea con la nostra missione di decarbonizzare la nautica da diporto".

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^