Iscriviti al nostro nuovo canale YouTube, attiva le notifiche e rimani aggiornato su tutti i nuovi video

A Malta entrano in servizio 30 bus elettrici e un deposito da 3 megawatt

A Malta entrano in servizio 30 bus elettrici e un deposito da 3 megawatt

L'isola mediterranea vuole aumentare l'utilizzo dei mezzi pubblici, e contestualmente abbassare le emissioni inquinanti

di pubblicata il , alle 13:58 nel canale Urban Mobility
 

Grazie a un investimento di 20 milioni di euro l'isola di Malta ha messo in funzione 30 nuovi bus elettrici. Si tratta di veicoli da 12 metri, del produttore cinese King Long, con autonomia fino a 300 km.

I bus verranno utilizzati per 16 tratte, con la possibilità di compiere fino a 410 viaggi al giorno. La ricarica avverrà principalmente di notte, presso il deposito, anch'esso una novità, dotato di potenza di ricarica fino a 3 MW. I singoli punti di ricarica possono arrivare a 240 kW, e tutti i 30 bus possono essere ricaricati contemporaneamente, così da non avere interruzioni di servizio durante il giorno.

Malta Bus EV

I nuovi bus portano anche alla nascita di un progetto pilota per un minibus, sempre elettrico, da testare in tratte che collegano i villaggi più piccoli, dove la bassa domanda non permette l'uso dei mezzi più grandi. Secondo il ministro Farrugia servire le aree a bassa densità di popolazione è una sfida, ma serve a non lasciare giovani e anziani senza nessuna possibilità di mezzi di trasporto.

Come fa sapere il presidente dei trasporti pubblici maltesi, Felipe Cosmen, nell'agosto 2023 per la prima volta i mezzi locali hanno trasportato 6 milioni di passeggeri, segno di forte fiducia, ma si continuerà a rendere più attraenti i trasporti pubblici, ad esempio con i plus dei nuovi bus, che hanno aria condizionata, prese USB per la ricarica degli smartphone, connessione Wi-Fi gratuita, e accessibilità per tutti i passeggeri.

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
TorettoMilano18 Settembre 2023, 14:06 #1
progetto carino anche se ormai non credo sia così raro vedere simili progetti su isole
Bartsimpson18 Settembre 2023, 14:32 #2
quando saranno anche a guida autonoma sarà veramente un gran passo. D'altronde non credo sia così difficile, facendo sempre le stesse tratte
TorettoMilano18 Settembre 2023, 14:38 #3
Originariamente inviato da: Bartsimpson
quando saranno anche a guida autonoma sarà veramente un gran passo. D'altronde non credo sia così difficile, facendo sempre le stesse tratte


infatti se si crea un tragitto ad hoc puoi già farlo ad oggi, se invece la stessa strada è condivisa ci sono le interazioni con auto, moto, bici, pedoni quindi la situazione diventa "leggermente" più complicata
Notturnia18 Settembre 2023, 21:28 #4
senza andare tanto lontano c'è un progetto molto più grande qua in casa nostra in Italia..

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^