Come cambiano le icone, metà dei taxi neri di Londra adesso sono elettrici

Come cambiano le icone, metà dei taxi neri di Londra adesso sono elettrici

Anche i taxi neri di Londra, sicuramente una delle icone più famose della capitale britannica, si sono messi al passo coi tempi, scegliendo la mobilità elettrica. Ad oggi circa metà della flotta è a zero emissioni, ed il prossimo anno è previsto anche il ritorno – sempre elettrico – di Uber

di pubblicata il , alle 19:35 nel canale Urban Mobility
 

Anche le icone si mettono al passo coi tempi, e così la metà dei 15000 taxi neri di Londra, una delle peculiarità della capitale britannica, sono ora a zero emissioni, secondo quanto affermato congiuntamente dall'ente Transport for London (TfL) e dal produttore inglese LEVC [London Electric Vehicle Company] facente capo al colosso Geely e che, per il settore del trasporto persone ha messo a punto il modello TX.

I taxi neri di Londra diventano elettrici

Il passaggio dalla mobilità tradizionale a quella elettrica è iniziato nel 2018, e aumentando via via sempre più velocemente, con un +10% di vetture circolanti a batteria solo nell'ultimo mese; a fare a parte da leone nel fornire vetture a zero emissioni sono state LEVC/Geely.

Secondo quanto riferito da Electrek, i Black Cab sono dotati di un range-extender (sotto forma di motore a benzina da 1,5 litri) per portare l'autonomia a 62,5 miglia (poco più di 100 km), sebbene raramente i tassisti londinesi abbiano dovuto ricorrervi. Diventare un taxi-driver a Londra non è infatti cosa da poco, ed è rinomata la loro "Conoscenza" ovvero la padronanza di ogni aspetto della viabilità londinese.

I taxi neri di Londra diventano elettrici

Gli aspiranti autisti di Black Cab studiano fino a 3 anni, con costi che si aggirano attorno alle 10.000 sterline (circa 11.650 euro) per ottenere non solo la licenza, ma anche l'istruzione "metropolitana" che permetterà loro di lavorare al meglio.

"Il raggiungimento di questo traguardo riflette perfettamente come Londra stia lavorando duramente per diventare una città più verde, più sostenibile e rispettosa dell'ambiente", ha affermato Helen Chapman di TfL. "I taxi neri di Londra sono riconosciuti in tutto il mondo e siamo orgogliosi di vedere che così tanti autisti contribuiscono a ripulire l'aria".

I taxi neri di Londra diventano elettrici

Anche Uber sembra intenzionata a prendere parte a questo cambio "d'epoca", ma la società sta incontrando non poche resistenze da parte dei settore dei taxi, che non intendono entrare a far parte di chi, per anni, ha minacciato il loro business (venendo anche allontanata dalla stessa capitale britannica).

I taxi neri di Londra diventano elettrici

"Non abbiamo alcun interesse a macchiare il nome dell'iconico e famoso commercio di taxi neri di Londra allineandolo con Uber, il suo scarso livello di sicurezza e tutto ciò che ne deriva", ha riferito a Reuters Steve McNamara, segretario generale della Licensed Taxi Drivers Association, sottolineando come sia possibile prenotare già ora un taxi nero tramite altre app, tra cui Gett, Taxiapp, FreeNow e ComCab.

Uber, d'altra parte, non intende arrendersi e ha messo in campo diversi incentivi per attirare tassisti nella sua flotta, fra cui bonus di iscrizione (cumulativi fino a 400 sterline) e zero costi di servizio per i primi sei mesi successivi all'iscrizione.

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Ginopilot07 Dicembre 2023, 20:01 #1
Secondo quanto riferito da Electrek, i Black Cab sono dotati di un range-extender (sotto forma di motore a benzina da 1,5 litri) per portare l'autonomia a 62,5 miglia (poco più di 100 km)


E' un errore? Hanno sul serio una autonomia inferiore ai 100km e per arrivarci devono usare un motore endotermico?

Si, e' un errore della traduzione
Sarebbe "per estendere l’autonomia di 62,5 miglia fornita dalla batteria".

100km di autonomia un taxi, sono proprio quelli della brexit
Douglas Mortimer07 Dicembre 2023, 22:09 #2
Osolo ha speso milioni per i bus elettrici, ma causa il freddo non riescono a percorrere le rotte abituali. Non sopportano i meno 12 gradi nella capitale norvegese in questi giorni.

Le auto e emissioni zero non esistono.
Unrue08 Dicembre 2023, 09:48 #3
Ma come fanno ad avere solo 100 km di autonomia ?

E riescono ad usarli giornalmente?
Ginopilot08 Dicembre 2023, 10:01 #4
Originariamente inviato da: Unrue
Ma come fanno ad avere solo 100 km di autonomia ?

E riescono ad usarli giornalmente?


Cassoni adattati. Non dimenticare che hanno fatto la brexit
gnpb08 Dicembre 2023, 12:02 #5
Ma perché su un sito di tecnologia si sbagliano le traduzioni e non si approfondisce nulla prima di parlarne?
Le caratteristiche tecniche salienti dalla brochure, non ci vuole molto

PERFORMANCE AND ECONOMY
Acceleration (0-62 mph) 13.2 secs
Max. speed 80 mph
Official combined fuel economy (mpg) 470.8 (Wltp)
Official CO2 emissions (g/km) 14
Pure EV (electric-only) range (miles) 78.1
Pure EV range City (miles) 101.4
Total range (miles) 333.3 (356.7 City) 3
Range-extender fuel economy (mpg) 32.2

Ovviamente col range extender basta fare il pieno in 1 minuto, l'autonomia è riferita alla capacità del serbatoio
gnpb08 Dicembre 2023, 12:16 #6
Originariamente inviato da: Douglas Mortimer
Osolo ha speso milioni per i bus elettrici, ma causa il freddo non riescono a percorrere le rotte abituali. Non sopportano i meno 12 gradi nella capitale norvegese in questi giorni.

Le auto e emissioni zero non esistono.

Certo che no, esistono le vetture elettriche che, a causa del sistema di immagazinamento dell'energia con molte limitazioni rispetto a quello tradizionale, sono molto più efficienti ma non adatte all'uso a 360 che si vuole farne. Se si adottano per demagogia invece che per studio scientifico fai più danno che utile, sia all'ambiente che all'utilizzatore. Come in tutti i casi in cui le decisioni vengono prese in questo modo.
Strato154109 Dicembre 2023, 12:04 #7
Il titolo è fuorviante, si tratta di vetture ibride plug-in..
gnpb09 Dicembre 2023, 12:16 #8
Esatto, come dire che a Milano il 90% dei taxi è elettrico mentre invece sono in maggior parte Toyota ibride e qualche tesla.
gsorrentino29 Dicembre 2023, 22:23 #9
Originariamente inviato da: Douglas Mortimer
Osolo ha speso milioni per i bus elettrici, ma causa il freddo non riescono a percorrere le rotte abituali. Non sopportano i meno 12 gradi nella capitale norvegese in questi giorni.

Le auto e emissioni zero non esistono.


Non è una cosa strana se vedi chi ha costruito gli autobus...i Romani la conoscono bene...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^