Giallo su Aptera: consegne posticipate fino a due anni ma l'azienda nega

Giallo su Aptera: consegne posticipate fino a due anni ma l'azienda nega

Diversi clienti che hanno preordinato la rivoluzionaria auto elettrica a tre ruote si stanno lamentando di consegne posticipate al 2023-2024, ma l'azienda minimizza. La vedremo davvero quest'anno?

di pubblicata il , alle 12:21 nel canale Auto Elettriche
Aptera
 

Aptera è vicina alla produzione della sua rivoluzionaria auto solare ed a tre ruote, e l'ultima volta ve ne avevamo parlato per l'inizio della fase di beta test, pubblicando anche il link per poterla preordinare, anche per l'Italia. Fino a quel momento la promessa era di arrivare alle prime consegne entro la fine del 2022, almeno per i primi pionieri che avevano dato fiducia all'azienda.

Ora però scopriamo che diversi clienti hanno ricevuto un aggiornamento della propria pagina di prenotazione, con una data di consegna stimata in 2023-2024, senza ulteriori dettagli. Sono diverse le segnalazioni in tal senso, sia sui gruppi social, sia sul subreddit r/ApteraMotors.

Aptera

L'agitazione dei futuri clienti ha costretto Aptera a rilasciare una dichiarazione ufficiale: "Il nostro obiettivo non è cambiato e non abbiamo avuto ritardi nella produzione dei nostri veicoli elettrici solari. 2023-2024 è un intervallo di date che dipenderà dalla tua specifica configurazione scelta, dalla data di prenotazione e da dove vivi nel mondo. Il nostro obiettivo è iniziare le consegne ai nostri primi clienti della Paradigm Edition nel 2022, seguiti dal maggior numero possibile di clienti statunitensi nel 2023 fino a raggiungere i 40 clienti al giorno. Speriamo di iniziare le consegne internazionali nel 2024. Il nostro team di Aptera contatterà tutti individualmente con maggiore chiarezza sulle date di consegna esatte nella seconda parte del 2022. La nostra priorità è costruire un veicolo elettrico solare della massima qualità mentre forniamo Aptera ai nostri clienti il più rapidamente possibile".

Aptera

Parole in qualche modo rassicuranti, tuttavia, come segnalato dal magazine Electrek, tra i clienti che hanno ricevuto lo sgradito update, ve ne sono alcuni proprio della Paradigm Edition, uno dei quali addirittura nella posizione numero 15 di prenotazione. Dunque sono davvero casi isolati, o l'azienda ha sottostimato le difficoltà di produzione di un veicolo piuttosto complesso da realizzare con metodi semi-artigianali?

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
io78bis08 Febbraio 2022, 15:10 #1
Sembrano le classiche motivazioni delle campagne Kickstarter.

All'inizio tutto bello poi quando arriva il momento di produrre consegnare le date si allungano,strano non abbiano sfruttato la scusa shortage componenti

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^