Tesla potrebbe estrarre litio per le batterie delle automobili elettriche in Nevada

Tesla potrebbe estrarre litio per le batterie delle automobili elettriche in Nevada

Tesla potrebbe iniziare a estrarre e raffinare litio per le batterie delle automobili elettriche se il mercato lo richiederà. L'annuncio era avvenuto durante il Battery Day di Settembre ma ora arrivano ulteriori informazioni in merito.

di pubblicata il , alle 15:55 nel canale Tecnologia
TeslaTesla
 

Durante il Battery Day tenutosi verso la fine di Settembre 2020, Elon Musk presentò le novità di Tesla come la cella 4680 e la nuova Model S Plaid. Quello che però non fu subito chiaro è che durante l'evento erano anche presenti due rappresentanti di compagnie statunitensi impegnate nell'estrazione del litio (Livent e Albermarle).

tesla

Il litio per le batterie dalla terra del Nevada

Il litio rimane uno degli elementi chiave per la realizzazione delle batterie ed è ovviamente fondamentale quando si tratta di realizzare automobili elettriche. Quello che i rappresentanti non sapevano è che Elon Musk avrebbe annunciato la possibilità di estrarre dalla terra del Nevada il litio diventando un concorrente.

tesla

Lo stesso Elon Musk ha comunque dichiarato su Twitter che "non era intenzionale! Volevamo solo dimostrare che si potrebbe teoricamente convertire l'intera flotta di veicoli statunitensi in elettrici utilizzando solo il litio in Nevada, un singolo stato. Tesla effettuerà l'estrazione del litio solo se necessario. Abbiamo anche trovato un modo per estrarre il litio usando NaCl (sale da cucina)".

L'articolo che riporta quanto accaduto è del Financial Times e spiega anche alcune delle mosse che Elon Musk e Tesla potrebbero attuare in futuro. La società avrebbe acquistato in Nevada un terreno da 40 km2 e starebbe anche realizzando le strutture per la raffinazione. Nonostante tutto per i permessi di estrazione potrebbero volerci anni.

Quello che riporta il FT è lo scetticismo di chi è nel settore con la mossa della casa automobilistica che sarebbe più un esperimento che un reale intervento sul mercato dell'estrazione del litio. Un modo per far capire ai fornitori che se non risponderanno alle sue esigenze, potrebbe fare da solo.

Un'altra strada potrebbe essere quella di cercare di imprimere una spinta all'industria mineraria (in ottica di espansioni di mercato per Tesla) cercando di spostare il baricentro dalla Cina agli Stati Uniti considerando che la prima ha l'80% del mercato della produzione di batterie e componenti relative.

11 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Axios200622 Ottobre 2020, 17:07 #1
Ah... La ecologica e sempre verde industria mineraria... E la raffinazione e lavorazione chimica del litio, noto materiale non inquinante e non infiammabile e non esplosivo.

Mica come la auto a benzina...
FroZen22 Ottobre 2020, 17:17 #2
Mannaggia

Ora che gli hanno rotto il giochino della Bolivia agli iuesei devono rassegnarsi a pagare quello che vogliono i proprietari invece che al prezzo scelto da loro sfruttando politici corrotti a libro paga della CIA.... sono costernato per Elon......
zappy22 Ottobre 2020, 17:22 #3
Originariamente inviato da: Axios2006
Ah... La ecologica e sempre verde industria mineraria... E la raffinazione e lavorazione chimica del litio, noto materiale non inquinante e non infiammabile e non esplosivo.
Mica come la auto a benzina...

e quindi questo cosa dimostrerebbe?
ah, aspetta ho capito... "intelligenza"...
Marko_00122 Ottobre 2020, 19:46 #4
@FroZen
quasi
vero che, se possono, statalizzano i ricavi,
e con il nuovo governo parrebbe la strada maestra,
ma pare che, proprio per la Bolivia, i gringos
non siano l'unico problema nel processo di guadagnarci
nell'estrazione del litio
https://www.agi.it/economia/litio_g...ews/2019-05-22/
phmk23 Ottobre 2020, 09:49 #5
Originariamente inviato da: zappy
e quindi questo cosa dimostrerebbe?
ah, aspetta ho capito... "intelligenza"...


Si, la sua... che ha capito la "balla" che c'è dietro alle auto elettriche "non inquinanti" ...
phmk23 Ottobre 2020, 09:50 #6
Originariamente inviato da: Axios2006
Ah... La ecologica e sempre verde industria mineraria... E la raffinazione e lavorazione chimica del litio, noto materiale non inquinante e non infiammabile e non esplosivo.

Mica come la auto a benzina...


VERISSIMO !!
NighTGhosT23 Ottobre 2020, 10:06 #7
https://it.motor1.com/news/305806/v...trica-zero-co2/

Le ID vengono prodotte da VW a bassissimo impatto. E l'obiettivo e' di puntare all'impatto zero.
zappy23 Ottobre 2020, 11:04 #8
Originariamente inviato da: NighTGhosT
Le ID vengono prodotte da VW a bassissimo impatto. E l'obiettivo e' di puntare all'impatto zero.

le balle raccontate da ingegneri e manager di Volkswagen hanno una affidabilità pari a zero, ormai. dopo tutti gli scandali, ancora ci credi? Ovviamente promuovono il nuovo prodotto, molto lucroso...
NighTGhosT23 Ottobre 2020, 11:06 #9
Originariamente inviato da: zappy
le balle raccontate da ingegneri e manager di Volkswagen hanno una affidabilità pari a zero, ormai. dopo tutti gli scandali, ancora ci credi? Ovviamente promuovono il nuovo prodotto, molto lucroso...


Ci credo proprio perche' dopo lo scandalo dieselgate, e' l'unico modo per salvarsi la faccia e riguadagnare fiducia.

Ci hanno investito e continuano a investirci una sbarcata di soldi sul progetto ID a impatto zero......per questo, ci credo.

Prima di andare a ordinare la ID.3, ho parlato con un ex ingeniere Ferrari della Squadra Corse (F1), che prima di tornare a lavorare in Fiat e diventare mio collega, ha lavorato anche in Toyota Germania. Gli ho detto che ero interessato a comprare una EV....e che stavo puntando o la Leaf di Nissan o la nuova ID.3 di Volkswagen.

Sue testuali parole: "Prendi la ID.3, ma senza alcun dubbio proprio. E' vero, la Nissan produce la Leaf gia' da 10 anni ed e' alla terza generazione....ma la ID.3 e' migliore.....non hai idea di quanti investimenti sta facendo VW sul progetto ID.....sta facendo un all in."
zappy23 Ottobre 2020, 11:10 #10
Originariamente inviato da: NighTGhosT
Ci credo proprio perche' dopo lo scandalo dieselgate, e' l'unico modo per salvarsi la faccia e riguadagnare fiducia.

Ci hanno investito e continuano a investirci una sbarcata di soldi sul progetto ID a impatto zero......per questo, ci credo.

sono diventati all'imporovviso tutti santi... credici
proprio perchè ci mettono una barca di soldi (di cui devono rientrare al più presto, pena il fallimento) NON c'è da fidarsi.
cioè chiedi all'oste se il suo vino è buono? ma anche no, dai!
puro riposizionamento di mercato su un settore più lucroso

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^