Nuova Hyundai Tucson: cambia l'estetica e arriva il motore ibrido

Nuova Hyundai Tucson: cambia l'estetica e arriva il motore ibrido

Hyundai cambia tutto con la quarta generazione di SUV Tucson: non solo per quanto riguarda l'estetica, ma anche le motorizzazioni. Ci saranno versioni Mild Hybrid, Full Hybrid e Plug-in Hybrid

di pubblicata il , alle 11:01 nel canale Tecnologia
Hyundai
 

Quarta generazione del SUV di Hyundai, che dal suo lancio nel 2004 è stato scelto da oltre 1,4 milioni di clienti in Europa e 7 milioni nel mondo, la Nuova Hyundai Tucson offre una vasta scelta di motorizzazioni elettrificate. Con la prima Tucson nel 2004, la seconda generazione nel 2009 e la terza nel 2015, Tucson si ritrova oggi fuori dalla Top 5 dei SUV di segmento C più venduti.

La quarta generazione di Tucson arriva quindi con l'obiettivo di far parte di questa ristretta cerchia. Per raggiungerlo Hyundai cambierà molto della sua offerta del segmento C-SUV introducendo diverse novità significative e producendo una discontinuità rispetto alle Tucson precedenti. Al punto che, secondo Hyundai, cambierà il profilo del potenziale cliente della Nuova Tucson.

Nuova Tucson sfoggia un design completamente nuovo seguendo il linguaggio stilistico "Sensuous Sportiness" del brand portando a nuovi livelli l’elettrificazione della gamma SUV Hyundai in Europa. Le dimensioni del modello presentano una maggiore lunghezza e larghezza rispetto alla terza generazione: il risultato finale è un SUV energico dall’aspetto più muscoloso anche grazie alla combinazione di spigoli vivi, superfici sagomate e proporzioni dinamiche.

La griglia e la parte frontale sono state riviste interamente e incastonati nei punti di luce troviamo dei LED che Hyundai chiama "Parametric Jewels". Grazie alla tecnologia half-mirror lighting, l’accensione delle luci fa sì che la cromatura scura della griglia si trasformi in forme ispirate a quelle dei gioielli, creando un effetto capace di attirare l’attenzione. Lateralmente sono state riprese le forme sportive dei predecessori, con una maggiore lunghezza e linee disegnate per sottolineare dinamismo e contenuto tecnologico. Anche nel posteriore la Nuova Tucson è stata completamente rivista con luci con tagli decisi e futuristici e un nuovo tergicristallo nascosto per dare maggiore pulizia al posteriore.

Nove colori disponibili in abbinamento a un tetto a contrasto in grigio o in nero. In termini di interni, la percezione che si ha salendo a bordo di questa nuova vettura è di trovarsi su un segmento più alto, grazie a un cluster digitale da 10,25 pollici e una console centrale dotata di un touchscreen anch'esso da 10,25 pollici (diagonali superiori alla media rispetto ai dispositivi di infotainment dei veicoli della categoria). Troviamo anche Ambient light riconfigurabili tra 64 colori disponibili, personalizzabili e abbinabili alla modalità di guida o all'umore.

Hyundai parla anche di maggiore spazio grazie all'aumento dell'interasse e maggiore capacità del bagagliaio, che sale fino a 1795 litri (+51% rispetto a RAV4 e +20% rispetto alla vecchia Tucson) con sedili abbassati.

La connettività è uno degli elementi centrali in un progetto del genere: il veicolo, infatti, è dotato di supporto a Apple Car Play e Android Auto con la possibilità di ricaricare il cellulare in maniera wireless. La nuova Tucson è dotata di un modem interno e i servizi tecnologici saranno alimentati dal nuovo sistema Bluelink.

I sistemi di guida assistita disponibili sono Highway Driving Assist, Frenata Autonoma di Emergenza, Blind-Spot View Monitor e Remote Smart Park Assist. La frenata di emergenza si attiva con pedoni e ciclisti, mentre il nuovo Blind-Spot Monitor è una chicca, non sempre disponibili su altri veicoli di questa tipologia. Permette di visualizzare sul cluster i veicoli che arrivano da dietro e dagli angoli più difficili.

Nuova Tucson: motorizzazioni

Per quanto riguarda l'ibrido avremo una potenza complessiva di 230 CV con emissioni nel range da 109 a 112 g/km di CO2. Le versioni benzina e diesel, invece, si fermano rispettivamente a 150 e 136 CV. Per quanto riguarda i consumi, Hyundai dichiara oltre 20 chilometri con un litro di carburante, con motore dotato di tecnologie CVVD e cambio completamente automatico.

Il powertrain ibrido combina la coppia istantanea di un motore elettrico da 44.2 kW alla potenza del motore turbo benzina 1.6 T-GDI. Il sistema è accoppiato a una batteria agli ioni polimeri di litio da 1,49 kWh e a un cambio automatico a sei rapporti (6AT), configurabile con due o quattro ruote motrici. Il 1.6 T-GDI è disponibile anche in abbinamento alla tecnologia mild-hybrid a 48V è disponibile con 150 CV e può essere abbinato all’Intelligent Manual Transmission a sei rapporti (6iMT) o al cambio automatico a doppia frizione a sette rapporti (7DCT). Disponibile anche il motore diesel 1.6 litri CRDi Smartstream da 115 CV con cambio manuale a sei marce e trazione anteriore.

Nuova Tucson: gamma e prezzi

Sono tre le versioni di Nuova Tucson: XTech a partire da 29.400 €, XLine da 32.000 € ed eXellence da 33.600 €. Le versioni PHEV, disponibili anche con trazione integrale, arriveranno a febbraio, mentre le altre motorizzazioni sono già disponibili con acquisti possibili anche attraverso la piattaforma Click to Buy.

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
chaosblade16 Dicembre 2020, 17:12 #1
L’auto non ha nulla da invidiare alle solite note... mi piace molto frontalmente perché è originale e mi da l’idea di una vettura aliena il problema sono le poche motorizzazioni disponibili e i concessionari che spesso sono multimarca

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^