Un Maggiolino Volkswagen convertito all'elettrico: batterie Tesla e 102 CV di potenza

Un Maggiolino Volkswagen convertito all'elettrico: batterie Tesla e 102 CV di potenza

Maggiolino, all'epoca, ebbe un grande successo in quanto basato su un progetto costruttivo che comprendeva tre principali caratteristiche: una struttura molto semplice, telaio robusto e polivalente e soprattutto componenti meccanici affidabili e facilmente riparabile, primo tra tutti il motore raffreddato ad aria, posto dietro i sedili posteriori

di pubblicata il , alle 13:21 nel canale Tecnologia
Volkswagen
 

Zelectric, società con sede in California, specializzata nella conversione alla trazione elettrica di auto d'epoca, presenta un iconico Maggiolino Volkswagen rinnovato profondamente per quanto riguarda tutti i componenti meccanici, ma fedelmente restaurato invece nella parte estetica, identico nell'aspetto come quando uscì dalla fabbrica nel lontano 1958, ma con nuova energia sotto il pianale e nel vano motore posteriore.

Il Maggiolino, all'epoca, ebbe un grande successo in quanto basato su un progetto costruttivo che comprendeva tre principali caratteristiche: una struttura molto semplice, telaio robusto e polivalente e soprattutto componenti meccanici affidabili e facilmente riparabile, primo tra tutti il motore raffreddato ad aria, posto dietro i sedili posteriori.

Dopo più di sessant'anni, la tecnologia di all'ora lascia il posto ai più recenti componenti della trazione elettrica con un risultato veramente interessante:

"Un'auto iconica del 1958 che ora è alimentata dal futuro della tecnologia, un motore elettrico e batterie Tesla. Navigherai per le strade sfoggiando il design classico completamente restaurato all'esterno: pneumatici whitewall, accenti cromati e una nuova verniciatura color antracite"

L'esemplare qui in foto è stato realizzato per la piattaforma Omaze, con scopo ultimo di raccogliere fondi per la Planetary Society, società no-profit cofondata da Carl Sagan ed ora guidata dal CEO Bill Nye per promuovere la scienza spaziale e l'esplorazione: maggiori dettagli sulla pagina dedicata a questa campagna.

Per quanto riguarda invece la parte tecnica, Zelectric ha inserito nel vano posteriore un compatto motore elettrico da 102 CV, quasi tre volte più potente del motore originale, in abbinamento ad un pacco batterie sviluppato da Tesla: maggiori dettagli su questo e molti altre possibili conversioni alla trazione elettrica sulla pagina del costruttore zelectricmotors.com.

Nei mesi scorsi avevamo già parlato di storici marchi automobilistici che vedono nella tecnologia elettrica la possibilità di offrire nuova vita a vetture d'epoca, come ad esempio Jaguar con la sua iconica E-type o Aston Martin con praticamente il suo intero parco di auto classiche: evoluzione o sacrilegio?

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

12 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Dumah Brazorf15 Aprile 2019, 14:16 #1
Lo posso ancora accettare dove il motore originale è irrecuperabile.
Poi vabbè, uno coi soldi ci fa quello che vuole anche wrappare la Panda 30s con foglie d'oro.
Skogkatt15 Aprile 2019, 14:25 #2
Che figata. Le Case dovrebbero proporre i loro modelli più iconici rifatti con tecnologie moderne, sempre detto, e ora pure elettriche. Per i Veri Uomini restano sempre quelle con il motore a scoppio...
dr-omega15 Aprile 2019, 14:25 #3
Belli questi progetti di retrofit, io auspico in futuro la commercializzazione da parte delle case automobilistiche di veicoli quanto più possibile somiglianti ai rispettivi "antenati", ma con trazione elettrica.
pipperon15 Aprile 2019, 14:30 #4
Originariamente inviato da: Dumah Brazorf
wrappare la Panda 30s con foglie d'oro.



Ecco quello che ho pensato.
:-)
29Leonardo15 Aprile 2019, 14:46 #5
Originariamente inviato da: Dumah Brazorf
Lo posso ancora accettare dove il motore originale è irrecuperabile.
Poi vabbè, uno coi soldi ci fa quello che vuole anche wrappare la Panda 30s con foglie d'oro.


Fortunatamente ognuno ha le proprie esigenze, non tutti quelli che comprano l'auto lo fanno perchè gli interessa in primis il motore, ci sono persone che badano quasi esclusivamente all'estetica.
+Benito+15 Aprile 2019, 17:23 #6
Questa smania di potenza con l'elettrico è una malattia.
Dovrebbero elettrificare queste auto con motori da 50-60 kW, non di più.
Sgt.Joker15 Aprile 2019, 18:35 #7

Bella Cazzata

quoto chi lo ha detto prima di me: sacrificare un maggiolino originale per elettrificarlo è uno spreco, soprattutto mettendo potenza inutile sacrificando la sicurezza.
Sgt.Joker15 Aprile 2019, 18:43 #8
Ah, dimenticavo: se parliamo di semplicità, paradossalmente è più semplice mettere le mani su auto dagli anni 90 in poi, dove il concetto di veicolo a sottosistemi si era consolidato: il 95% del circolante è a trazione anteriore con tutta la parte di trazione è concentrata nel cofano anteriore su un telaio apposito. Bene, si scollega il telaietto, lo si separa dal resto dell'auto, si sostituisce il gruppo motopropulsore e si rimonta il telaietto, quasi plug&play.
Molto più professionale, soprattutto perché ho seri dubbi sulla qualità dei lavori di queste officine da quel che si vede alla tv: questi non si fanno problemi a segare il telaio per ribassarti l'auto, ignorando completamente che un intervento del genere potrebbe avere conseguenze tragiche (leggi nell'ordine: rottura del telaio, perdita del ponte posteriore, perdita di controllo del mezzo, incidente mortale).
dr-omega15 Aprile 2019, 19:13 #9
Originariamente inviato da: Sgt.Joker
...cut...
Molto più professionale, soprattutto perché ho seri dubbi sulla qualità dei lavori di queste officine da quel che si vede alla tv: questi non si fanno problemi a segare il telaio per ribassarti l'auto, ignorando completamente che un intervento del genere potrebbe avere conseguenze tragiche (leggi nell'ordine: rottura del telaio, perdita del ponte posteriore, perdita di controllo del mezzo, incidente mortale).


Se ti ricordi il vecchio "Pimp my Ride", in quello show americano prendevano catorci circolanti che sarebbero stati rifiutati dai demolitori nostrani, per rimetterli a "nuovo" aggiungendo le cose più folli e inutili, peccato che telai marci e motori esausti erano all'ordine del giorno...e chissà in che stato erano i freni.
Di contro ci sono anche show come "Affari a 4 ruote" con il mitico "Spilungone" dove recuperano veicoli non troppo vecchi e li sistemano per poter continuare a circolare in Europa.
Crysis7615 Aprile 2019, 19:43 #10
Un intervento del genere in Italia viaggia dai 15000€ in su , fai prima a comprarti una hybrid usata

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^