Ecco i piani futuri di XPeng: piattaforma a 800 volt, auto volante e guida autonoma 4.0

Ecco i piani futuri di XPeng: piattaforma a 800 volt, auto volante e guida autonoma 4.0

Durante il Tech Day l'azienda cinese ha svelato alcuni dei piani futuri a medio termine. Nuovo software, nuova piattaforma per ricariche ad alta potenza, ed arriva seriamente l'auto volante

di pubblicata il , alle 15:12 nel canale Auto Elettriche
XPeng
 

Continua il periodo d'oro per XPeng, il costruttore cinese inizialmente chiamato "Tesla Clone", ma che nei mesi ha saputo ritagliarsi una fetta importante di mercato, tanto da iniziare un'espansione in Europa, e portare le sue auto elettriche anche in Norvegia.

Nella giornata di ieri l'azienda di He Xiaopeng ha tenuto il suo Tech Day, in cui ha illustrato i piani futuri. Il CEO ha presentato la sesta generazione di HT Aero, l'auto volante che XPeng ha seriamente pianificato, e che scopriamo essere in grado di circolare in strada e in cielo, ma tutto sommato con un aspetto convenzionale, come si vede in questo video:

La compagnia prevede l'inizio della produzione di massa entro il 2024, ad un prezzo vicino a un milione di RMB, circa 135.000 euro. Xiaopeng, per chiarire la reale volontà di portare a termine il progetto, ha dichiarato: "non facciamo mai concept o auto solo per esposizione, tutto quello che facciamo è solo per arrivare alla produzione". Ed in effetti in passato hanno seguito questo iter.

XPeng Tech Day

Per quanto riguarda le auto più convenzionali, XPeng vuole perfezionare ulteriormente le sue vetture elettriche, passando ad una piattaforma a 800 volt, così da arrivare a potenze di ricarica molto più elevate. Il progetto prevede anche la creazione di un nuovo supercharger, d'aspetto simile a quello già esistente, ma con potenza di 480 kW e 600 A di picco, pari a 200 km recuperati in 5 minuti.

XPeng Tech Day

L'ultima novità riguarda il software di bordo, e precisamente l'assistente alla guida Navigation Guided Pilot. Attualmente uno dei migliori al mondo (almeno in Cina, dove può sfruttare le mappe ad alta definizione), guadagnerà la guida semi autonoma anche in città selezionate, e non solo in autostrada, nella prima metà del 2022. Contemporaneamente partirà lo sviluppo di Xpilot 4.0, il nuovo sistema basato su una videocamera frontale binoculare da 8 megapixel, e 508 TOPS di potenza computazionale. Entro il 2023 il software dovrebbe garantire guida autonoma a 360 gradi, grazie anche al LiDAR, che nel frattempo verrà già installato nella XPeng P5, tra poco in consegna.

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
pin-head25 Ottobre 2021, 15:21 #1
Davvero ottimo, brava xpeng!
FAM25 Ottobre 2021, 17:39 #2
Ecco perché li chiamano “Tesla clone”, perché sparano str****** più grandi di Musk.
L’automobile volante è legalmente impossibile, chiunque ha idea delle normative per far volare un misero drone può farsi idea e dovute proporzioni .
kia6825 Ottobre 2021, 22:01 #3
infatti a milano stanno già facendo gli accordi con sea e aeroporti di Linate, forse vi è sfuggito, articolo di settimana scorsa
supertigrotto26 Ottobre 2021, 10:41 #4
Concordo con FAM ,solo per far volare un drone ci vuole un patentino (sopra i 250gr) e rispettare le regole enac in più bisogna conoscere le no fly zone e relative altezze da rispettare

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^