Iscriviti al nostro nuovo canale YouTube, attiva le notifiche e rimani aggiornato su tutti i nuovi video

Lotus Emeya, gli ultimi test sono al Circolo Polare Artico a -25 gradi

Lotus Emeya, gli ultimi test sono al Circolo Polare Artico a -25 gradi

La Hyper GT del marchio inglese ha ultimato le prove, con stress test nel freddo estremo artico, dopo aver affrontato anche il caldo ed ogni tipo di strada

di pubblicata il , alle 15:01 nel canale Auto Elettriche
 

Dopo il lancio della Eletre, Lotus si prepara a portare sul mercato anche la sua prima hyper GT, Emeya. La vettura ha appena completato un programma triennale di test e sviluppo, che l'ha portata praticamente in giro per tutto il mondo.

Le varie tappe sono servite per testare Emeya in ogni condizione atmosferica, anche la più estrema, oltre a provare la dinamica del veicolo su ogni tipo di strada, "dalle difficili strade secondarie del Regno Unito alle veloci autostrade tedesche, attraverso i passi alpini più alti e le distese isolate della Mongolia", come si legge nel comunicato ufficiale.

Lotus Emeya

Lotus ha però testato la vettura anche in un ambiente più "corsaiolo", su tracciati automobilistici come il Nürburgring Nordschleife o l’Anello di Nardò nel sud Italia. Ma le prove più estreme sono quelle che hanno garantito agli ingegneri Lotus l'affidabilità in ogni condizione. Dal caldo torrido a 40°, per passare poi all'opposto, al freddo del Circolo Polare Artico, dove il programma ha trovato la sua conclusione. C'è anche un video dedicato:

Qui la Emeya ha eseguito dei test con temperature scese fino a -25°, oltre ad un test in ambiente controllato a -40°, per certificare che anche un'elettrica dalle elevate prestazioni non ha difficoltà con il freddo polare. Nelle prove è stata posta particolare a sospensioni, sterzo, freni e controlli di trazione e stabilità, per assicurarne l’efficienza in diverse condizioni e su diverse superfici come il ghiaccio e la neve.

Lotus Emeya

Un occhio di riguardo anche per gli ADAS, in particolare nelle situazioni dove la neve può alterare la visuale dei cartelli stradali. Infine attenzione alla ricarica, per garantire prestazioni al freddo, fattore che va di pari passo con la calibrazione della climatizzazione dell'abitacolo. La consegna per i clienti è prevista entro la fine del 2024.

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
barzokk09 Febbraio 2024, 15:54 #1
A meno che non usi delle pile diverse sviluppate appositamente dal Mago Merlino,
al freddo ha gli stessi problemi delle altre.
sidewinder09 Febbraio 2024, 16:04 #2
Mio padre, quando lavorava per l' Alfa Romeo, negli anni 80, era stato un paio di volte in Svezia per fare dei test dei primi ABS che poi nel decennio successivo, anni 90, iniziarono a fare la comparsa nei modelli successivi.
Ripper8909 Febbraio 2024, 17:03 #3
Penso sia abbastanza triste vedere come Lotus si sia "teslizzato".
gigioracing09 Febbraio 2024, 19:40 #4
Originariamente inviato da: Ripper89
Penso sia abbastanza triste vedere come Lotus si sia "teslizzato".


Erano famosi per auto super leggere e con baricentro bassissimo , zero optional , adesso tutto il contrario
Evilquantico09 Febbraio 2024, 20:17 #5
Questa roba ė una LOTUS ???

Emeya che non ce stava!
!fazz10 Febbraio 2024, 09:47 #6
Originariamente inviato da: gigioracing
Erano famosi per auto super leggere e con baricentro bassissimo , zero optional , adesso tutto il contrario


Originariamente inviato da: Evilquantico
Questa roba ė una LOTUS ???

Emeya che non ce stava!


poi sono stati comprati dal classico colosso cinese che appiccica il marchio a robe che l'inghilterra manco sa cosa è

lotus ormai è un adesivo attaccato alle varie Geely Volvo Polestar Lynk&co, smart ecc ecc

il metodo più facile per penetrare il mercato europeo compra brand europei e fai passare per europee auto che europee non sono chissenefrega dell'imprinting del marchio
Evilquantico10 Febbraio 2024, 09:49 #7
Originariamente inviato da: !fazz
poi sono stati comprati dal classico colosso cinese che appiccica il marchio a robe che l'inghilterra manco sa cosa è

lotus ormai è un adesivo attaccato alle varie Geely Volvo Polestar Lynk&co ecc ecc


Si infatti tristezza assoluta poi uno dice che ė contro le elettriche e i choina
barzokk10 Febbraio 2024, 10:10 #8
Originariamente inviato da: !fazz
poi sono stati comprati dal classico colosso cinese che appiccica il marchio a robe che l'inghilterra manco sa cosa è

lotus ormai è un adesivo attaccato alle varie Geely Volvo Polestar Lynk&co, smart ecc ecc

il metodo più facile per penetrare il mercato europeo compra brand europei e fai passare per europee auto che europee non sono chissenefrega dell'imprinting del marchio

me lo ero dimenticato
il "marchio inglese", nel famoso countryside del Wuhanshire


LIVE: Explore Lotus Global EV Production Center in Wuhan, China
https://www.youtube.com/watch?v=rFQyuaXvc7Y

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^