Tesla, presto il browser integrato sarà basato su Chromium

Tesla, presto il browser integrato sarà basato su Chromium

Le auto elettriche del produttore americano passeranno al browser Chromium, aggiornando una delle funzionalità più trascurate

di pubblicata il , alle 17:21 nel canale Tecnologia
Tesla
 

Il browser del sistema di infotainment delle automobili Tesla è probabilmente una delle funzioni più trascurate dal produttore, tuttavia in risposta ad un utente su Twitter Elon Musk ha promesso un aggiornamento. Il CEO dell'azienda ha infatti dichiarato che il browser delle automobili del marchio verrà "aggiornato a Chromium".

Lo scorso anno Tesla aveva aggiornato il sistema multimediale integrato su Model S e Model X e ha sfruttato l'hardware più potente delle ultime generazioni per rifinire le prestazioni e le funzionalità del software promettendo anche un aggiornamento per i veicoli meno recenti anche su funzioni specifiche come il browser. Fino ad oggi questa componente è rimasta piuttosto sacrificata: lento nelle prestazioni, il software spesso soffre di problemi nel rendering delle pagine, che vengono mostrate con errori. Secondo alcune statistiche, infatti, viene utilizzato da meno del 30% degli acquirenti delle auto del brand.

Un primo aggiornamento era atteso per il mese di Dicembre 2016, ma è stato rimandato in diverse occasioni favorendo altre funzioni legate maggiormente alla guida, come Autopilot 2.0 e come il software della Model 3. Il browser è stato aggoirnato l'anno scorso, tuttavia i benefici sul fronte delle prestazioni sono stati solo marginali. In futuro però Musk e colleghi implementeranno Chromium e la situazione dovrebbe drasticamente cambiare.

Si tratta, per chi non lo sapesse, del codice alla base di Google Chrome e che, grazie alla sua versatilità e alle sue ottime doti essenziali, viene utilizzato su diversi progetti. È un software open-source a cui farà presto affidamento anche Microsoft sulla nuova variante di Edge, sfruttandone la compatibilità con le estensioni di terze parti e la sua grande diffusione a livello internazionale. Musk è stato comunque molto lapidario, e non sappiamo quando il browser integrato delle Tesla inizierà a sfruttare il nuovo engine.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
lucusta25 Marzo 2019, 20:32 #1
ok, tutti su chrominum, ma allora, se è standard de facto, sarà ora anche di renderlo sicuro e robusto, oltre che magari anche scritto decentemente?
Ragerino26 Marzo 2019, 09:29 #2
Il telefono al volante : ritiro della patente
Tablet giganti per navigare in internet e fare qualsiasi cosa: fuck yeah

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^