Yamaha, scooter elettrico E01: ecco come dovrebbe apparire la versione di serie

Yamaha, scooter elettrico E01: ecco come dovrebbe apparire la versione di serie

In rete sono comparsi alcuni disegni legati alla domanda di brevetto per il mercato giapponese, i quali offrono un primo sguardo al design finale che questo scooter elettrico Yamaha E01 dovrebbe avere, definendo le correzioni fatte per la sua produzione su vasta scala nonché il dettaglio costruttivo di telaio e componenti della trazione elettrica

di pubblicata il , alle 14:31 nel canale Tecnologia
Yamaha
 

Yamaha ha presentato per la prima volta il proprio scooter elettrico E01 al Motor Show di Tokyo del 2019, ora arrivano nuovi dettagli circa le forme che dovrebbe avere la relativa versione destinata alla produzione in serie.

Un modello equivalente, per dimensioni e prestazioni, alla categoria a combustione da 125cc, inizialmente presentato sotto forma di concept molto appariscente per design e per colori, con alcuni elementi originali ma difficilmente indirizzati ad una versione destinata alla produzione in serie.


Concept al Motor Show di Tokyo del 2019 - Clicca per ingrandire

Ora sono comparsi in rete alcuni disegni legati alla domanda di brevetto per il mercato giapponese, i quali offrono un primo sguardo al design finale che questo scooter elettrico Yamaha E01 dovrebbe avere, definendo le correzioni fatte per la sua produzione su vasta scala nonché il dettaglio costruttivo di telaio e componenti della trazione elettrica.

In prima battuta, rispetto alla versione concept, si notano specchietti più grandi, forcella senza protezioni aerodinamiche ed un parafango posteriore più tradizionale.

Continuando, troviamo fari più grandi posti sotto la calandra anteriore, sulla quale è presente anche la ben nascosta presa di ricarica.

Modifiche anche per il gruppo ottico posteriore, con forme più generose e corredato di catarifrangenti ed indicatori necessari per la guida su strada, ridisegnata anche la sella che perde l'ampia copertura in tessuto per un mix più tradizionale tra spazio di seduta e cover di plastica.


Disegni di brevetto - Clicca per ingrandire

Con il disegno di brevetto che mostra il telaio e relativo contenuto, viene invece mostrata la configurazione dei componenti legati alla trazione elettrica: è ben visibili un grande pacco batteria non rimovibile, montato verso la ruota anteriore, dietro al quale è subito presente il motore elettrico collegato tramite cinghia dentata alla ruota posteriore.

Per il momento non sono disponibili ulteriori informazioni tecniche a riguardo, ma questo ultimo brevetto indica sicuramente una fase del progetto molto vicino alla fine, almeno per quanto riguarda la commercializzazione sul mercato asiatico.

Uno scooter elettrico, questo E01, indubbiamente interessante e che saprà dire la sua all'interno del proprio segmento, a maggior ragione se sarà proposto ad un prezzo ragionevole.

14 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
+Benito+06 Maggio 2021, 19:20 #1
La combinazione vincente in questa fascia è 5 kWh di batteria, 5 kW di potenza nominale e 5.000€ di prezzo.
Vuol dire fare 120 km a 90 all'ora.


Fino a che non si arriverà a questa combinazione credo che il mercato degli escooter rimarrà nell'ordine delle decine di pezzi l'anno...
acerbo06 Maggio 2021, 19:44 #2
Originariamente inviato da: +Benito+
La combinazione vincente in questa fascia è 5 kWh di batteria, 5 kW di potenza nominale e 5.000€ di prezzo.
Vuol dire fare 120 km a 90 all'ora.


Fino a che non si arriverà a questa combinazione credo che il mercato degli escooter rimarrà nell'ordine delle decine di pezzi l'anno...


Bah, con meno di 3800 euro prendi un 125 a benzina che fa 45km/l e va a 105km/h.
L'elettrico in questa fascia per me non ha senso a prescindere finché ci sarà carburante nelle stazioni di servizio.
Utonto_n°107 Maggio 2021, 11:47 #3
Originariamente inviato da: acerbo
Bah, con meno di 3800 euro prendi un 125 a benzina che fa 45km/l e va a 105km/h.
L'elettrico in questa fascia per me non ha senso a prescindere finché ci sarà carburante nelle stazioni di servizio.


Hai mai fatto un tagliando su uno scooter?
Bisogna vedere anche i costi di manutenzione negli anni, perchè al momento, quando fanno manutenzione ordinaria al variatore, oltre che al motore, sono centinaia di euro di tagliando, da 3800 che hai indicato te ai 5000 di +Benito+, sono 1200€ di differenza, se i costi di manutenzione sono bassissimi, forse nel giro di 4 anni rientri della differenza.
Poi, ripensando al fatto che, mi è capitato di rompere una molla delle valvole motore (non ti dico cosa rimaneva del motore... ), con questo questi rischi non si corrono.
Poi cmq, sino a quando non daranno qualche dettaglio tecnico su autonomia, tempi di ricarica e prestazioni, rimane solamente una bella idea
nickname8807 Maggio 2021, 12:06 #4
Originariamente inviato da: acerbo
Bah, con meno di 3800 euro prendi un 125 a benzina che fa 45km/l e va a 105km/h.
L'elettrico in questa fascia per me non ha senso a prescindere finché ci sarà carburante nelle stazioni di servizio.


Aggiungi bolli, tagliandi e assicurazione e poi ne riparliamo.
Una moto sportiva o una gran turismo è una cosa ma uno scooter da città potrebbe valere la pena.

Poi perdonami ma un uomo maturo su uno scooterone come questo è un conto, su un 125 da ragazzini anche NO.
E dei 105Km/h non me ne faccio nulla, basta che raggiunga gli 80 e basta, non devi fare le gare.
Anzi questo è silenzioso, senza vibrazioni e emette meno calore, quindi meno aria calda ai lati, che in certe motorette si sente in estate.
Pino9007 Maggio 2021, 12:10 #5
Originariamente inviato da: Utonto_n°
Hai mai fatto un tagliando su uno scooter?
Bisogna vedere anche i costi di manutenzione negli anni, perchè al momento, quando fanno manutenzione ordinaria al variatore, oltre che al motore, sono centinaia di euro di tagliando, da 3800 che hai indicato te ai 5000 di +Benito+, sono 1200€ di differenza, se i costi di manutenzione sono bassissimi, forse nel giro di 4 anni rientri della differenza.
Poi, ripensando al fatto che, mi è capitato di rompere una molla delle valvole motore (non ti dico cosa rimaneva del motore... ), con questo questi rischi non si corrono.
Poi cmq, sino a quando non daranno qualche dettaglio tecnico su autonomia, tempi di ricarica e prestazioni, rimane solamente una bella idea


Ciao, per esperienza questi piccoli scooter sono dotati di variatore come i classici scooter a motore a scoppio. Per cui il problema del variatore si presenterebbe anche in questo caso.
In ogni caso cambiare un variatore è una stupidaggine, si può fare tranquillamente in casa.
acerbo07 Maggio 2021, 13:15 #6
Originariamente inviato da: nickname88
Aggiungi bolli, tagliandi e assicurazione e poi ne riparliamo.
Una moto sportiva o una gran turismo è una cosa ma uno scooter da città potrebbe valere la pena.

Poi perdonami ma un uomo maturo su uno scooterone come questo è un conto, su un 125 da ragazzini anche NO.
E dei 105Km/h non me ne faccio nulla, basta che raggiunga gli 80 e basta, non devi fare le gare.
Anzi questo è silenzioso, senza vibrazioni e emette meno calore, quindi meno aria calda ai lati, che in certe motorette si sente in estate.


Boh, mia moglie ha un SH 125 (ultimo modello) con il bauletto integrato keyless.
Non fa rumore, non vibra, di assicurazione paga 200euro l'anno e il bollo in Francia non esiste.
Con 10 euro di benza sta tranquilla due settimane.
Il tagliando ogni 6.000km costa circa 90 euro e puo' circolare sempre perché rispetta le ultimissime norme anti inquinamento.
Prima che ammortizzo la spesa di uno scooter elettrico ci ho fatto 90.000km con quello a benzina e non devo rompermi a ricaricarlo tutte le sere.
Poi se il design é davvero quello non lo voglio manco gratis, sul SH con la pedana piatta ci metto la busta della spesa, con quel tunnel centrale invece ci appoggi solo i piedi.
acerbo07 Maggio 2021, 13:21 #7
Originariamente inviato da: Utonto_n°
Hai mai fatto un tagliando su uno scooter?
Bisogna vedere anche i costi di manutenzione negli anni, perchè al momento, quando fanno manutenzione ordinaria al variatore, oltre che al motore, sono centinaia di euro di tagliando, da 3800 che hai indicato te ai 5000 di +Benito+, sono 1200€ di differenza, se i costi di manutenzione sono bassissimi, forse nel giro di 4 anni rientri della differenza.
Poi, ripensando al fatto che, mi è capitato di rompere una molla delle valvole motore (non ti dico cosa rimaneva del motore... ), con questo questi rischi non si corrono.
Poi cmq, sino a quando non daranno qualche dettaglio tecnico su autonomia, tempi di ricarica e prestazioni, rimane solamente una bella idea


Si 90/100 euro ogni 6.000km (nel mio caso uno all'anno). I primi 3 li faccio nell'officina ufficiale, gli altri me li faccio da solo e con meno di 50 euro cambio olio, filtri e candela e ogni due anni mi cambio cinghia e rulli (circa 120 euro di ricambi) .
Penumatici e pasticche poi vanno cambiati pure sugli elettrici.
nickname8807 Maggio 2021, 14:20 #8
Originariamente inviato da: acerbo
Boh, mia moglie ha un SH 125 (ultimo modello) con il bauletto integrato keyless.
Non fa rumore, non vibra, di assicurazione paga 200euro l'anno e il bollo in Francia non esiste.
Con 10 euro di benza sta tranquilla due settimane.
Il tagliando ogni 6.000km costa circa 90 euro e puo' circolare sempre perché rispetta le ultimissime norme anti inquinamento.
Prima che ammortizzo la spesa di uno scooter elettrico ci ho fatto 90.000km con quello a benzina e non devo rompermi a ricaricarlo tutte le sere.
Poi se il design é davvero quello non lo voglio manco gratis, sul SH con la pedana piatta ci metto la busta della spesa, con quel tunnel centrale invece ci appoggi solo i piedi.
Per non vibrare vuol dire che è elettrico, altrimenti se è a combustione deve vibrare per forza.

Assicurazione 200 e il bollo in Francia non esiste ?
In Francia, in Italia sì e 200 di RCA sono da confrontare con questa elettrica.
Inoltre la benzina costa di più dell'elettricità e l'elettrico posso metterlo in carica al box con una 240V oppure se ha il pacco batteria estraibile posso ricaricarmelo in ufficio.

Il tagliando ? Il tagliando di un elettrico dovrebbe costare meno, mentre per un termico invece oltre a costare di più, man mano che passa il tempo il tagliando lo si fa più frequentemente, un motorino elettrico ha molta meno meccanica e meno componenti soggetti ad usura, quindi anche meno guasti e meno manutenzione.

Si usura la batteria certo ma una volta rimpiazzata quest'ultima di fatto poi basta poco per farlo tornare nuovo. Un motorino una volta superato un certo kilometraggio è da rottamare.


Prima che ammortizzo la spesa di uno scooter elettrico ci ho fatto 90.000km
Può darsi ma dipende sempre da quanto lo vuoi tenere e con che frequenza lo usi.
Utonto_n°107 Maggio 2021, 14:41 #9
Originariamente inviato da: Pino90
Ciao, per esperienza questi piccoli scooter sono dotati di variatore come i classici scooter a motore a scoppio. Per cui il problema del variatore si presenterebbe anche in questo caso.
In ogni caso cambiare un variatore è una stupidaggine, si può fare tranquillamente in casa.


Per tua esperienza, OK, ma non hai letto l'articolo o visto le immagini del progetto?
cit: "...dietro al quale è subito presente il motore elettrico collegato tramite cinghia dentata alla ruota posteriore." questo non prevede il variatore.
Poi se rispetto alla media spendi pochissimo in manutenzione, perchè affermi che a casa fai i tagliandi da solo, cambi tutti i pezzi del variatore da solo, tuo cuggino ti passa i ricambi, il tuo falegname con 30 euro lo fa meglio... hai ragione tu e mi arrendo, io di solito vado in officina
acerbo07 Maggio 2021, 14:42 #10
Originariamente inviato da: nickname88
Per non vibrare vuol dire che è elettrico, altrimenti se è a combustione deve vibrare per forza.


Ma che dici, hai mai guidato uno scooter 4 tempi moderno sopra i 50cc? A parte i catorci sbrindellati di 20 anni fà con 50.000km ormai non vibra piu' nulla, gli honda poi sembrano davvero elettrici per quanto sono lineari e silenziosi oltre che indistruttibili.
Assicurazione 200 e il bollo in Francia non esiste ?
In Francia, in Italia sì e 200 di RCA sono da confrontare con questa elettrica.
Inoltre la benzina costa di più dell'elettricità e l'elettrico posso metterlo in carica al box con una 240V oppure se ha il pacco batteria estraibile posso ricaricarmelo in ufficio.


Va be il bollo di un 125 quanto costa all'anno? La RCA poi va fatta pure per i mezzi elettrici e non credo che il premio sia cosi' diverso da uno scooter a benzina.
ll rischio incidenti ad occhio e croce é identico per le compagnie d'assicurazione, magari costerà un pelo di meno perché stimeranno che tu faccia meno km con l'elettrico,ma siamo li.
Il tagliando ? Il tagliando di un elettrico dovrebbe costare meno, mentre per un termico invece oltre a costare di più, man mano che passa il tempo il tagliando lo si fa più frequentemente, un motorino elettrico ha molta meno meccanica e meno componenti soggetti ad usura, quindi anche meno guasti e meno manutenzione.


E chi l'ha detto che il tagliando non costa meno sull'elettrico, dico solo che per ammortizzare la diiferenza di spesa tra un 125 a benza e uno a batteria di tagliandi fai in tempo a farne una quindicina, quindi non ammortizzerai mai la spesa considerando il consumo irrisorio degli scooter 125/150cc e considerando che un 125 in media lo cambi ogni 5/6 anni al massimo.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^