Iscriviti al nostro nuovo canale YouTube, attiva le notifiche e rimani aggiornato su tutti i nuovi video

Pedoni e incidenti, a gennaio 2024 meno morti di un anno fa, ma ancora troppi

Pedoni e incidenti, a gennaio 2024 meno morti di un anno fa, ma ancora troppi

Segnali positivi per quanto riguarda gli incidenti che coinvolgono i pedoni, ma i morti ogni mese sono ancora troppi

di pubblicata il , alle 11:41 nel canale Urban Mobility
 

Sono stati diffusi i dati delle vittime della strada a gennaio 2024, in particolare per i pedoni si segnala un calo dei morti rispetto ad un fa, con 31 decessi contro i 53 dello stesso mese nel 2023.

Un passo avanti importante, ma ancora troppi casi, considerando anche che al 4 febbraio i casi erano già saliti a 33. Gli uomini hanno perso la vita più delle donne, con 24 casi contro 9, ed i più anziani continuano ad essere i più coinvolti, con ben 19 casi con età superiore ai 65 anni. Solo 3 casi con 18 anni o meno.

Incidenti Pedoni

I dati ci dicono anche che la la regione peggiore è ancora la Lombardia, con 5 morti, segue poi il Piemonte con 4, Campania e Toscana con 3, ed a chiudere Emilia Romagna, Veneto, Abruzzo, Puglia, Lazio e Friuli con 2 casi. Entrambi i casi del Lazio sono accaduti a Roma.

Tuttavia i dati potrebbe essere peggiori rispetto a quanto riportato, poiché tengono conto solo delle vittime immediate, o nei 30 giorni successivi al sinistro, mentre alcune persone purtroppo perdono la vita anche dopo mesi di lotta in ospedale.

Il dato preoccupante è sicuramente quello che riguarda i luoghi di sinistro. Molti pedoni perdono la vita dove dovrebbe essere invece meno probabile, sulle strisce pedonali, o anche, assurdamente, sul marciapiede. A gennaio, fortunatamente, c'è stato un solo caso di pirateria stradale, a Napoli, con la fuga di un conducente dopo aver travolto un senza tetto.

25 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Darkon12 Febbraio 2024, 12:04 #1
Diciamo che il problema è complesso e difficilmente potremo mai affrontarlo in poche righe.

Al di là di situazioni di carambole e quindi investimenti colposi dipesi da fattori complessi che rappresenta una buona parte degli investimenti su marciapiede analizziamo i numeri più importanti: gli investimenti sulle strisce.

Ad oggi parlando di investimenti sulle strisce ci sono diversi fattori ambo lati che costituiscono i maggiori fattori di rischio:

1) A tutt'oggi c'è gente che passa con il rosso e non parlo nemmeno di chi magari passa col rosso per pochi secondi perché pensava di farcela col giallo (cosa che comunque è sbagliata) ma di persone che passano col rosso scattato da 10 o più secondi.

2) Paradossalmente esiste anche il problema al contrario cioè di strisce pedonali regolate da un semaforo pedonale con la gente che è distratta o proprio vuole fare come gli pare e attraversa col rosso pedonale.

3) Altro problema enorme è che c'è gente in giro che per età (anche non troppo avanzata ma importante) non dovrebbe girare da sola. Questo sia dal punto di vista auto con patenti che andrebbero ritirate prima che si arrivi alla disgrazia, sia pedonale perché c'è gente che letteralmente non vede il semaforo pedonale magari a 6/7 metri di distanza.

Questa è solo la punta di un iceberg enorme su cui, nessun governo, vuole realmente mettere le mani.

Per farvi capire quanto è ridicola la situazione se uno passa col rosso a un semaforo rischia la prima volta SOLO 167€ e dalla seconda volta in poi da uno a tre mesi di sospensione della patente ma solo se colto entro 2 anni altrimenti nuovamente solo 167€.

Alla luce di questo che volete sperare?
Saturn12 Febbraio 2024, 12:08 #2
Originariamente inviato da: Darkon
Per farvi capire quanto è ridicola la situazione se uno passa col rosso a un semaforo rischia la prima volta SOLO 167€ e dalla seconda volta in poi da uno a tre mesi di sospensione della patente ma solo se colto entro 2 anni altrimenti nuovamente solo 167€.

Alla luce di questo che volete sperare?


Niente, in considerazione del fatto che possono anche mandarti la multa perchè sei passato con il rosso, ma se paghi una seconda multa da 292 a 1000 e passa euro NON DICHIARANDO i dati del guidatore del veicolo puoi - di fatto - passarci anche 100 volte al giorno (paradossalmente).

Il nostro codice della strada premia chi ha più denaro in tasca. Se le multe, come in altri paesi, venissero calcolate in base al reddito, quindi passi con il rosso e ti appioppo 16.000€ di contravvenzione ....eh...vedi che la volta successiva ci pensa meglio.

Tutto questo senza prendere in esame i semafori pirata, e ce se ne sono dove vivo, quelli dove essendo montato il t-red, il tempo del giallo passa da 5 a 2 secondi...
mally12 Febbraio 2024, 12:13 #3
Originariamente inviato da: Saturn
Niente, in considerazione del fatto che possono anche mandarti la multa perchè sei passato con il rosso, ma se paghi una seconda multa da 292 a 1000 e passa euro NON DICHIARANDO i dati del guidatore del veicolo puoi - di fatto - passarci anche 100 volte al giorno (paradossalmente).

Il nostro codice della strada premia chi ha più denaro in tasca. Se le multe, come in altri paesi, venissero calcolate in base al reddito, quindi passi con il rosso e ti appioppo 16.000€ di contravvenzione ....eh...vedi che la volta successiva ci pensa meglio.

Tutto questo senza prendere in esame i semafori pirata, e ce se ne sono dove vivo, quelli dove essendo montato il t-red, il tempo del giallo passa da 5 a 2 secondi...



già, tutte le sanzioni andrebbero fatte in modo percentuale, però i soliti furbetti del nero ne uscirebbero comunque bene...
Massimiliano Zocchi12 Febbraio 2024, 12:14 #4
Originariamente inviato da: Darkon
Diciamo che il problema è complesso e difficilmente potremo mai affrontarlo in poche righe.

Al di là di situazioni di carambole e quindi investimenti colposi dipesi da fattori complessi che rappresenta una buona parte degli investimenti su marciapiede analizziamo i numeri più importanti: gli investimenti sulle strisce.

Ad oggi parlando di investimenti sulle strisce ci sono diversi fattori ambo lati che costituiscono i maggiori fattori di rischio:

1) A tutt'oggi c'è gente che passa con il rosso e non parlo nemmeno di chi magari passa col rosso per pochi secondi perché pensava di farcela col giallo (cosa che comunque è sbagliata) ma di persone che passano col rosso scattato da 10 o più secondi.

2) Paradossalmente esiste anche il problema al contrario cioè di strisce pedonali regolate da un semaforo pedonale con la gente che è distratta o proprio vuole fare come gli pare e attraversa col rosso pedonale.

3) Altro problema enorme è che c'è gente in giro che per età (anche non troppo avanzata ma importante) non dovrebbe girare da sola. Questo sia dal punto di vista auto con patenti che andrebbero ritirate prima che si arrivi alla disgrazia, sia pedonale perché c'è gente che letteralmente non vede il semaforo pedonale magari a 6/7 metri di distanza.

Questa è solo la punta di un iceberg enorme su cui, nessun governo, vuole realmente mettere le mani.

Per farvi capire quanto è ridicola la situazione se uno passa col rosso a un semaforo rischia la prima volta SOLO 167€ e dalla seconda volta in poi da uno a tre mesi di sospensione della patente ma solo se colto entro 2 anni altrimenti nuovamente solo 167€.

Alla luce di questo che volete sperare?


Questi sono problemi oggettivi, che sarebbero però tutti, o quasi, risolti se si applicasse un'unica regola del codice della strada, ovvero rallentare in prossimità delle strisce, sempre e comunque. Invece in Italia 8 volte su 10 si accelera, per cercare di passare prima del pedone, qualunque sia la situazione incontrata. È mentalità deviata, non questione di regole.
Viaggiando tanto vedo come si comportano all'estero, c'è molta più attenzione, forse perché si educa diversamente dalla più giovane età.
Saturn12 Febbraio 2024, 12:19 #5
Originariamente inviato da: mally
già, tutte le sanzioni andrebbero fatte in modo percentuale, però i soliti furbetti del nero ne uscirebbero comunque bene...


Dici ?

Fidati che la gente "capisce" solo quando gli porti via i soldi.

Portagliene via tanti, parecchi, a mucchi, e vedi come li educhi !

Italiani in primis !
mally12 Febbraio 2024, 12:24 #6
Originariamente inviato da: Saturn
Dici ?

Fidati che la gente "capisce" solo quando gli porti via i soldi.

Portagliene via tanti, parecchi, a mucchi, e vedi come li educhi !

Italiani in primis !



si ma se uno fa nero di conseguenza avrà multe inferiori visto che si rifaranno ad un reddito, falso, piu' basso...
Darkon12 Febbraio 2024, 12:24 #7
Originariamente inviato da: Saturn
Dici ?

Fidati che la gente "capisce" solo quando gli porti via i soldi.

Portagliene via tanti, parecchi, a mucchi, e vedi come li educhi !

Italiani in primis !


Penso che fosse d'accordo con te! Infatti l'intervento che hai quotato stava a dire che se fai le sanzioni in base al reddito ma c'è gente che dichiara poco e niente perché fanno tutto al nero in quei casi comunque non riusciresti a colpire adeguatamente.
sbaffo12 Febbraio 2024, 12:30 #8
se poi quello youtuber che ha investito e ucciso un bambino (ok non era pedone ma il discorso cambia poco) non fa nemmeno un giorno di carcere, hai voglia a fare la predica se questo è l'esempio. Inizia a dargli 10 anni di carcere minimo, in modo da dare l'esempio.

Tornando a noi, i numeri non mi sembrano alti, quasi dimezzati dall'anno scorso mi pare buono.
Bisognerebbe sapere anche quanti guidatori erano over 65, perchè senza volerlo spesso sono pericolosi per sè e per gli altri. Anche certi pedoni che attraversano guardando il cellulare invece della strada si mettono in pericolo da soli, questo la statistica non lo dice. In korea hanno messo le luci semforiche anche per terra proprio per loro.
Gli incidenti non potranno mai essere azzerati, ma con gli adas (compresi quelli rivolti al guidatore: sonnolenza ecc.) qualcosa di efficace si riesce a fare. Contro i pirati/drogati/ecc. e i vecchietti storditi che vanno contromano/non vedono bene/ecc. invece c'è poco da fare.
Saturn12 Febbraio 2024, 12:32 #9
Originariamente inviato da: sbaffo
se poi quello youtuber che ha investito e ucciso un bambino (ok non era pedone ma il discorso cambia poco) non fa nemmeno un giorno di carcere, hai voglia a fare la predica se questo è l'esempio. Inizia a dargli 10 anni di carcere, in modo da dare l'esempio.


Tu guarda il "mestiere del babbo" e mentalmente, fai due considerazioni...

...un pincopallino qualunque, con avvocatuccio d'ufficio, qualche buon annetto di galera l'avrebbe fatto e come !
sbaffo12 Febbraio 2024, 12:36 #10
Originariamente inviato da: Saturn
Tu guarda il "mestiere del babbo" e mentalmente, fai due considerazioni...

...un pincopallino qualunque, con avvocatuccio d'ufficio, qualche buon annetto di galera l'avrebbe fatto e come !

scusa ma ho letto solo i titoli sull'argomento. Che mestiere faceva su babbo?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^