Ford Kuga plug-in hybrid, test drive della regina delle vendite

Ford Kuga plug-in hybrid, test drive della regina delle vendite

Ford Kuga domina le vendite europee delle vetture plug-in hybrid, e dunque ci siamo messi al volante per trovare i motivi di questo successo, forse inaspettato. Tanto spazio, autonomia elettrica reale, e tutta l'esperienza Ford sono i principali punti di forza

di pubblicato il nel canale Auto Elettriche
Ford
 

Negli ultimi mesi il mercato automotive ha visto un’impennata delle vendite delle auto ibride plug-in, segno che sempre più clienti si stanno orientando verso questa soluzione, punto intermedio della transizione verso l’elettrico. Ed in particolar modo sul finire dell’estate, la regina di questo boom di vendite è stata la Ford Kuga plug-in hybrid.

Presentata ufficialmente più di un anno fa, la nuova Kuga non ha certo avuto fortuna con il periodo di lancio. La pandemia prima, e la crisi dei semiconduttori poi, hanno messo il bastone tra le ruote alla produzione e alla disponibilità, ed in parte questo spiega il tardivo successo appena riscontrato. Un successo comunque significativo, data l'agguerrita concorrenza, sia per motorizzazione che per segmento. Secondo Ford la preferenza dei clienti europei deriva principalmente da tre fattori, di cui il primo è quello estetico. Kuga piace, e il merito va ai designer dell'Ovale blu, ma si resta sempre nel campo dei gusti personali. Più oggettivo invece il secondo motivo, legato al motore con cambio variabile, e alla buona autonomia elettrica (più avanti leggerete cosa abbiamo verificato). Entrambe queste qualità tecniche piacciono particolarmente. Infine c'è un fattore intangibile, che è un mix tra la fiducia nel brand e la solidità della rete di vendita. Alcuni concessionari Ford sono vivi da tre generazioni, ed hanno raggiunto grande fidelizzazione del cliente. La versione plug-in è equipaggiata con un motore benzina da 2,5 litri, 4 cilindri in linea, per 112 kW di potenza, al quale è abbinato un motore elettrico da 81 kW. Entrambi alimentano la sola trazione anteriore.

[HWUVIDEO="3176"]Ford Kuga Plug-in Hybrid, al volante della PHEV più venduta del mercato[/HWUVIDEO]

Partiamo come sempre dall’aspetto esterno, decisamente cambiato rispetto alla generazione precedente, e ora più leggero e filante, nonostante la mole del veicolo. Si tratta infatti di un’auto lunga 4 metri e 63 cm, larga 1,88 e alta 1,68, dimensioni importanti, confermate anche dal passo di 2 metri e 71. Lo stile in generale riprende tutti gli ultimi stilemi di casa Ford, ma i designer hanno ammorbidito le linee ed hanno reso più dinamico l’aspetto con qualche trucco, come le nervature sul cofano o i profili laterali. I cerchi in lega e di misure generose poi aiutano ad equilibrare le proporzioni a colpo d’occhio, e nella versione che abbiamo provato, la ST Line, c'è anche uno spoiler pronunciato. Appartiene ovviamente alla categoria SUV, esattamente nel segmento C.

Ford Kuga Plug-in Hybrid

Per gli interni ritroviamo diverse scelte recenti della casa dell’Ovale Blu. La strumentazione dietro il volante è completamente digitale, con un display da 12,3 pollici, mentre al centro del cruscotto troviamo lo schermo dove ha sede l’infotainment, da 8 pollici ed in posizione rialzata, come già visto in altre vetture del marchio. Qui gira il software Sync 3, che è anche compatibile con Android Auto e Apple CarPlay. Durante le poche ore del nostro test drive non abbiamo riscontrato particolari difetti, se non un pizzico di confusione nei menù. La diagonale poi, rispetto agli standard più moderni, appare ormai troppo piccola. Restano comunque diversi controlli fisici, con pulsanti e comandi che però paiono equilibrati e non troppo numerosi. L’abitabilità è buona, come ci si può aspettare da un SUV segmento C, forse i sedili sono poco contenitivi e un po’ piccoli, ma anche in questo caso è una caratteristica che avevamo già incontrato con Ford, quindi si tratta di una precisa scelta. Se il guidatore è discretamente alto, lo spazio per i passeggeri posteriori diminuisce in po’, ma viene in aiuto il divanetto scorrevole, che consente di recuperare un po’ di cm, rubandoli al bagagliaio.

Ford Kuga Plug-in Hybrid

A causa delle batterie al litio, il bagagliaio perde 64 litri di capacità rispetto alle varianti con il solo motore termico, ma resta comunque spazioso, con capienza da 411 a 581 litri, proprio in funzione della posizione dei sedili posteriori, come abbiamo visto prima. Ribaltando invece gli schienali, tramite comode maniglie nel vano di carico, si arriva fino a 1.481 litri, con una forma regolare e che agevola il posizionamento di valige ed altri oggetti. Comodo anche il portellone elettroattuato, che aprendosi trascina la tendina morbida.

Ma come si è comportata la vettura durante la guida? Poniamo subito l'accento sulla parte elettrica, quella che mettiamo sempre a dura prova. Alla partenza del nostro test la batteria al litio da 14,4 kWh non era completamente carica, offrendoci, secondo il sistema, 34 km di autonomia a zero emissioni. Il percorso previsto è stato impegnativo, con un primo tratto tutto autostradale o extraurbano a scorrimento veloce. Situazione che come noto mette in difficoltà la parte elettrica, che si è comunque dimostrata all'altezza. L'indicatore a cruscotto si è rivelato pessimista, e siamo riusciti a percorrere fino a 44 km in totale, prima che la batteria passasse a zero percento.

Ford Kuga Plug-in Hybrid

Come praticamente in tutte le ibride plug-in, anche in Kuga è possibile forzare la marcia elettrica, lasciar decidere al sistema, risparmiare batteria per un secondo momento, oppure ricaricare l'accumulatore sfruttando il motore endotermico come generatore. Nella seconda parte di test abbiamo provato quest'ultima modalità particolarmente esigente dal punto di vista del consumo. Ciò che salta subito all'occhio è che la batteria si ricarica molto lentamente, e che mantengono un ruolo fondamentale le decelerazioni e le frenate. Proprio questa parte merita un approfondimento. La frenata rigenerativa è molto leggera, ma usata in modo intelligente. La prima parte della corsa del pedale del freno fa affidamento solo sul rallentamento magnetico, ed è evidente dall'indicatore di rigenerazione nella strumentazione che si impenna, mentre premendo più a fondo interviene il vero freno meccanico.

A fine percorso, anche con la gravosità della ricarica della batteria, il motore benzina di Kuga si è dimostrato ben bilanciato, rimanendo vicino a un consumo di 14 km al litro. Abbiamo anche recuperato il 18% di batteria, che abbiamo potuto utilizzare successivamente in strade di campagna. Qui abbiamo apprezzato le doti più dinamiche della motorizzazione, soprattutto la capacità di accelerare bene in uscita dalle curve. Sullo sterrato abbiamo invece spinto un po' di più, e qui forse sono venuti fuori un po' i limiti del cambio CVT. Premendo a fondo l'acceleratore in modo improvviso si ottiene la classica reazione di aumento dei giri, con relativo aumento della rumorosità, ma l'aumento di potenza tarda qualche secondo ad arrivare. Utili in questo contesto le impostazioni di guida dedicate, come Slippery, per fondi con poca aderenza, o Sabbia/Neve, ideale per fondi morbidi e deformabili. Le altre modalità, Eco, Normal e Sport, fanno invece esattamente ciò che i nomi suggeriscono.

Ford Kuga Plug-in Hybrid

Il giudizio in generale è positivo. Chi vorrebbe un pizzico di prestazioni sportive in più potrebbe rimanere deluso ma, rimanendo nell'ambito per cui questa vettura è pensata, il motore appare adeguato e con prestazioni degne di nota, soprattutto quando c'è il pieno supporto dell'elettrico. Tuttavia proprio l'unità elettrica è leggermente sottodimensionata quando usata da sola, e impiega qualche secondo in più per accelerare il veicolo da fermo. Una volta in marcia invece è pronto e scattante, come di norma per i motori elettrici.

Giusto un cenno infine sul comportamento dinamico della vettura. Considerata la mole e l'altezza da terra, il rollio è contenuto, comportamento favorito dal peso delle batterie che abbassano il baricentro. Le manovre sono agili e spesso non si ha la sensazione di essere al volante di un'auto così grande, percezione ritrovata anche nei parcheggi, grazie anche alla retrocamera. La rumorosità a bordo è contenuta ed il comfort è su buoni livelli, il che limita la stanchezza su viaggi lunghi. Qui sotto trovate l'immagine 3D degli interni, che potete trascinare o ingrandire a piacimento.

Il test drive ci ha dunque offerto risposte riguardo alla popolarità di Kuga Plug-in Hybrid? Si potrebbe dire di sì, in quanto è parsa una vettura facile da guidare, con tutte le comodità necessarie. La possibilità di viaggiare in elettrico, con un'autonomia reale rispetto al dichiarato dalla casa, la rende un'auto adatta a chi vuole fare tragitti quotidiani senza usare carburante, ma confida in questo per gite fuori porta o vacanze. Anche una famiglia numerosa può trovare adatta la nuova Kuga, grazie allo spazio a bordo e alla capacità di carico. Kuga si conferma una all-arounder, con un tocco di fuoristrada e un taglio tecnologico degli interni, tutte caratteristiche che contribuiscono ad aumentare la possibile platea di clienti.

Come sempre in chiusura ecco le informazioni sul listino. Nuova Ford Kuga parte da 29.550 euro, ma è risaputo che le versioni ibride plug-in hanno un costo più elevato. La variante che abbiamo guidato è disponibile in tutti gli allestimenti, con un prezzo d'attacco, per la versione Connect, di 38.550 euro. Si passa poi a ST Line che costa 42.250 euro, e ST Line X che sale a 44.750 euro. La top di gamma come da tradizione Ford è la Vignale, al prezzo di 46.750 euro.

[HWUVIDEO="3176"]Ford Kuga Plug-in Hybrid, al volante della PHEV più venduta del mercato[/HWUVIDEO]
47 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Pino9028 Ottobre 2021, 17:06 #1
Lo posso dire che il prezzo è folle per i 14km/l dichiarati in recensione e in generale per la macchina? Lo dico: prezzo folle.

@Massimiliano: Forse sarebbe meglio dichiarare quale motore avete usato visto che da configuratore ne esistono diversi di ibridi non si capisce a quale si riferisce il pezzo, cosa che rende un poco vane le considerazioni sui consumi (il 225hp o il 190?). È anche strano trovare le misure della macchina e del bagagliaio in una recensione che vorrebbe parlare dell'ibrido, che però non menziona la motorizzazione provata.
Detto con molta sincerità, non mi ha lasciato niente e non mi ha dato informazioni più utili rispetto ad un articolo di una testata tradizionale. Mi ritrovo alla fine dell'articolo senza aver capito cosa volevi dire, so che sei in buona fede ma letto così sembra uno spottone a Ford che a me non da niente.
radeon_snorky28 Ottobre 2021, 17:46 #2
posso fare una domanda senza voler polemizzare?

ma a cosa serve un suv!?!!??!?

e potrei aggiungere...
a cosa serve un plugin hybrid su un suv da 200cv che fa i 14!?!?!?!?!?

sto dando via una ford focus sw 1.6 90cv diesel euro 4 (mannaggia....) che se la uso male mi fa i 18km/l e se ci sto un poco attento mi arriva a quasi 1100km con un pieno (poco sotto i 23...)

ovviamente non tutti la devono pensare come me ma.... mi pare veramente tutto un gran marketing
DjLode28 Ottobre 2021, 17:51 #3
Originariamente inviato da: Pino90
Lo posso dire che il prezzo è folle per i 14km/l dichiarati in recensione e in generale per la macchina? Lo dico: prezzo folle.

@Massimiliano: Forse sarebbe meglio dichiarare quale motore avete usato visto che da configuratore ne esistono diversi di ibridi non si capisce a quale si riferisce il pezzo, cosa che rende un poco vane le considerazioni sui consumi (il 225hp o il 190?). È anche strano trovare le misure della macchina e del bagagliaio in una recensione che vorrebbe parlare dell'ibrido, che però non menziona la motorizzazione provata.
Detto con molta sincerità, non mi ha lasciato niente e non mi ha dato informazioni più utili rispetto ad un articolo di una testata tradizionale. Mi ritrovo alla fine dell'articolo senza aver capito cosa volevi dire, so che sei in buona fede ma letto così sembra uno spottone a Ford che a me non da niente.


Se non ricordo male perché la guardai al tempo di cambiare la mia auto, la plug-in è solo la 225CV. Quella da 190Cv è la full hybrid, come Toyota per intenderci.
acerbo28 Ottobre 2021, 18:38 #4
Originariamente inviato da: Pino90
Lo posso dire che il prezzo è folle per i 14km/l dichiarati in recensione e in generale per la macchina? Lo dico: prezzo folle.


Accidenti se puoi dirlo!

Le ibride hanno prezzi folli in generale, soprattutto le plug-in, che poi non sono né carne ne pesce.
La kuga andai a vederla e feci anche un preventivo.
Le uniche ibride che non hanno un costo esagerato ed hanno consumi decenti sono le Toyota e le honda secondo me, tra l'altro credo che l'ibrido Toyota sia anche il sistema migliore visto che l'hanno inventato loro e gli altri lo stanno implementando solo da poco.
Dopo mesi di ricerche e preventivi alla fine mi sono preso una elettrica, se non avesse avuto l'abitacolo "claustrofobico" magari avrei scelto la corolla wagon.
Massimiliano Zocchi28 Ottobre 2021, 20:43 #5
Originariamente inviato da: Pino90
Lo posso dire che il prezzo è folle per i 14km/l dichiarati in recensione e in generale per la macchina? Lo dico: prezzo folle.

@Massimiliano: Forse sarebbe meglio dichiarare quale motore avete usato visto che da configuratore ne esistono diversi di ibridi non si capisce a quale si riferisce il pezzo, cosa che rende un poco vane le considerazioni sui consumi (il 225hp o il 190?). È anche strano trovare le misure della macchina e del bagagliaio in una recensione che vorrebbe parlare dell'ibrido, che però non menziona la motorizzazione provata.
Detto con molta sincerità, non mi ha lasciato niente e non mi ha dato informazioni più utili rispetto ad un articolo di una testata tradizionale. Mi ritrovo alla fine dell'articolo senza aver capito cosa volevi dire, so che sei in buona fede ma letto così sembra uno spottone a Ford che a me non da niente.


Ciao, nel video cito tutte le caratteristiche del motore, che per la plug-in esiste solo in una variante. Però lo specifico meglio anche nel testo

Grazie
Goofy Goober29 Ottobre 2021, 07:35 #6
Quasi incredibile i consumi di questo cassone ibrido considerando che la Proceed GT con il puro, e tirato, 1.6 turbobenza da 204cv fa i 13-14km/l, e come bagagliaio la shooting brake batte pure queta Kuga plugin.

Come ibrida plugin se si vuole spendere queste cifre tantovale valutare la Cupra Formentor o la Cupra Leon Sportourer, i consumi rilevati sono migliori per entrambe.
DjLode29 Ottobre 2021, 08:11 #7
Originariamente inviato da: Goofy Goober
Quasi incredibile i consumi di questo cassone ibrido considerando che la Proceed GT con il puro, e tirato, 1.6 turbobenza da 204cv fa i 13-14km/l, e come bagagliaio la shooting brake batte pure queta Kuga plugin.

Come ibrida plugin se si vuole spendere queste cifre tantovale valutare la Cupra Formentor o la Cupra Leon Sportourer, i consumi rilevati sono migliori per entrambe.


Il bagagliaio della Kuga, in tutte le sue declinazioni motoristiche, in rapporto alle dimensioni esterne dell'auto è, forse, il più piccolo della categoria... e più piccolo di altre auto di categoria inferiore.
Goofy Goober29 Ottobre 2021, 08:35 #8
Originariamente inviato da: DjLode
Il bagagliaio della Kuga, in tutte le sue declinazioni motoristiche, in rapporto alle dimensioni esterne dell'auto è, forse, il più piccolo della categoria... e più piccolo di altre auto di categoria inferiore.


Quello è il problema minore alla fine, meglio un bagliaio equilibrato che eccessivamente grosso (stile Puma) con altri spazi sacrificati.
Massimiliano Zocchi29 Ottobre 2021, 08:44 #9
Originariamente inviato da: Goofy Goober
Quasi incredibile i consumi di questo cassone ibrido considerando che la Proceed GT con il puro, e tirato, 1.6 turbobenza da 204cv fa i 13-14km/l, e come bagagliaio la shooting brake batte pure queta Kuga plugin.

Come ibrida plugin se si vuole spendere queste cifre tantovale valutare la Cupra Formentor o la Cupra Leon Sportourer, i consumi rilevati sono migliori per entrambe.


Attenzione però, i 14 km al litro sono il consumo nella prova estrema, usando il motore come caricatore per la parte elettrica. A me non sembra male in questa circostanza. Chiaramente con la parte ibrida in funzione il consumo scende di molto, e con la carica completa scende anche a 2 litri per 100 km.
Pino9029 Ottobre 2021, 08:54 #10
Originariamente inviato da: Massimiliano Zocchi
Attenzione però, i 14 km al litro sono il consumo nella prova estrema, usando il motore come caricatore per la parte elettrica. A me non sembra male in questa circostanza. Chiaramente con la parte ibrida in funzione il consumo scende di molto, e con la carica completa scende anche a 2 litri per 100 km.


Sinceramente queste cose non le ho capite dalla lettura. È sicuramente una mia mancanza, però magari una tabella con le prove fatte aiuterebbe a capire.
Parli dei 44km di autonomia che hai raggiunto con la batteria mezza scarica (bene!), poi mi dici che ricaricandola si fanno 14km al litro. E il resto? Non ci ho capito niente!

Grazie della risposta di ieri e per aver aggiornato l'articolo!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^