Tesla perde altri ordini di una importante flotta, sotto accusa il listino oscillante

Tesla perde altri ordini di una importante flotta, sotto accusa il listino oscillante

Anche la flotta di SAP farà presto a meno delle vetture Tesla, per diversi motivi che hanno spinto il comitato esecutivo a scartare le auto di Musk

di pubblicata il , alle 16:37 nel canale Auto Elettriche
Tesla
 

Tesla ogni trimestre realizza un nuovo record di consegne, la Model Y è diventata l'auto in assoluto più venduta in Europa, ed anche nel mondo, eppure l'azienda di Elon Musk sta incontrando grandi difficoltà con chi gestisce grandi flotte.

Dopo gli addii a Tesla già comunicati da soggetti importanti come Hertz o Sixt, arrivano altre notizie negative da SAP, gruppo software con sede a Walldorf vicino a Mannheim, che ha deciso di rimuovere Tesla dalla lista dei fornitori della sua flotta aziendale.

Non si tratta di un addio alle auto elettriche, ma proprio solo a Tesla. La flotta di SAP viene utilizzata per veicoli aziendali e per auto date in dotazione ai dipendenti, che nel caso delle auto elettriche possono ricaricare in circa 1.200 punti di ricarica presso le sedi aziendali, oppure in circa 2.000 wallbox installate al proprio domicilio. Nel 2020 le auto elettriche scelte, su base volontaria, erano solo il 7%, me nell'ultimo anno la quota è salita al 32%.

SAP

Quindi i dipendenti SAP amano le auto elettriche, ma lo stesso non si può dire per il comitato esecutivo, che ha deciso di eliminare Tesla, per i motivi comunicati da Steffen Krautwasser, responsabile globale della flotta: "I prezzi di listino di Tesla oscillano più di quelli di altri produttori, il che rende la pianificazione più difficile e rappresenta per noi un rischio maggiore".

Oltre alla questione della pianificazione monetaria, c'è anche quella logistica. Secondo SAP, infatti, le vetture di Tesla vengono consegnate con forbici di tempo non prevedibili, spesso quasi subito, il che, paradossalmente, crea problemi di gestione, per lo stoccaggio dei veicoli arrivati troppo in fretta.

Attualmente SAP ha in flotta circa 28.000 veicoli, di cui 18.000 in Germania, con circa 3.100 auto elettriche, e 4.500 ibride plug-in. Dal 2025 non verranno aggiunte solo le elettriche scelte dai dipendenti, ma le auto a batteria diventeranno la sola e unica dotazione obbligatoria, per completare il turn over di tutta la flotta entro il 2030.

78 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Utonto_n°106 Febbraio 2024, 17:08 #1
Aia... mi sa che stasera qualche Teslaro del forum dovrà prendersi un Maalox
TorettoMilano06 Febbraio 2024, 17:17 #2
Originariamente inviato da: Utonto_n°
Aia... mi sa che stasera qualche Teslaro del forum dovrà prendersi un Maalox


in realtà chi aveva azioni tesla è stato bannato dal forum. tornando all'articolo si citano 3100 auto elettriche aziendali. non credo realisticamente possa influire sul fatto model y sia l'auto più venduta del 2024 con distacco maggiore rispetto a quello avuto nel 2023
berson06 Febbraio 2024, 18:19 #3
I prezzi non oscillano, scendono e basta, come prevedibile per una tecnologia nuova che non ha nemmeno raggiunto l'economia di scala. Chi compra auto per fare speculazioni e non solo per muoversi dovrebbe saperlo.
sbaffo06 Febbraio 2024, 19:04 #4
Originariamente inviato da: TorettoMilano
in realtà chi aveva azioni tesla è stato bannato dal forum. tornando all'articolo si citano 3100 auto elettriche aziendali. non credo realisticamente possa influire sul fatto model y sia l'auto più venduta del 2024 con distacco maggiore rispetto a quello avuto nel 2023

Ah, rieccolo, meno male, credevamo fossi malato.

Vedo che hai la sfera di cristallo, vedi con certezza un anno avanti, complimenti. L'hai presa al mercato dell'est? Mi passi il tuo spacc... ehm fornitore?
Strato154106 Febbraio 2024, 19:35 #5
Ancora c'è chi non si arrende all'evidenza che oggi gestire una flotta di vetture elettriche ( in particolare Tesla, ma anche le altre non se la passano meglio) è fonte di perdita per la società che le adotta..
TorettoMilano06 Febbraio 2024, 20:10 #6
Originariamente inviato da: sbaffo
Ah, rieccolo, meno male, credevamo fossi malato.

Vedo che hai la sfera di cristallo, vedi con certezza un anno avanti, complimenti. L'hai presa al mercato dell'est? Mi passi il tuo spacc... ehm fornitore?


ciao sbaffo!!! il ragionamento è molto semplice, le model y prodotte sono sempre state vendute tutte e sono aumentate molto di anno in anno.
tenendo conto nel 2024:
-aumenta la produzione
-tesla sta abbassando i prezzi di model y
potremmo già oggi dire nel 2024 verranno vendute almeno 1,3 milioni di model y.

toyota ha lo 0% di possibilità di arrivare a tale cifra, l'unica possibilità è BYD sforni un'elettrica da 15/20k con cui venda uno sfacelo in asia ma non ci scommetterei nemmeno una cicca masticata (finchè vende solo in asia)
bonzoxxx06 Febbraio 2024, 20:20 #7
Originariamente inviato da: TorettoMilano
ciao sbaffo!!! il ragionamento è molto semplice, le model y prodotte sono sempre state vendute tutte e sono aumentate molto di anno in anno.
tenendo conto nel 2024:
-aumenta la produzione
-tesla sta abbassando i prezzi di model y
potremmo già oggi dire nel 2024 verranno vendute almeno 1,3 milioni di model y.

toyota ha lo 0% di possibilità di arrivare a tale cifra, l'unica possibilità è BYD sforni un'elettrica da 15/20k con cui venda uno sfacelo ma non ci scommetterei nemmeno una cicca masticata


Torè lascia stare Toyota che nelle endotermiche-ibride vende come se non ci fosse un domani

Scherzi a parte, sono completamente d'accordo con te, una commessa persa di 3100 tesla non è che mandano in bancarotta Muschio, anzi, gli fa il solletico.

Secondo me il punto è un altro: che le compagnie di autonoleggio spendono già poco per la manutenzione delle endotermiche che non gli fa molta differenza rispetto alle EV, inoltre loro puntano su acquisto in stock = prezzo di "favore" dal quale scaricano l'IVA e rivendita dopo 3 anni come ex-noleggio quindi con km certificati, manutenzione fatta e tutte le menate del caso.

Può essere che mi sbaglio eh, però..
TorettoMilano06 Febbraio 2024, 20:26 #8
Originariamente inviato da: bonzoxxx
Torè lascia stare Toyota che nelle endotermiche-ibride vende come se non ci fosse un domani

Scherzi a parte, sono completamente d'accordo con te, una commessa persa di 3100 tesla non è che mandano in bancarotta Muschio, anzi, gli fa il solletico.

Secondo me il punto è un altro: che le compagnie di autonoleggio spendono già poco per la manutenzione delle endotermiche che non gli fa molta differenza rispetto alle EV, inoltre loro puntano su acquisto in stock = prezzo di "favore" dal quale scaricano l'IVA e rivendita dopo 3 anni come ex-noleggio quindi con km certificati, manutenzione fatta e tutte le menate del caso.

Può essere che mi sbaglio eh, però..


nell'articolo viene esplicitamente scritto l'azienda non vuole tesla perchè abbassa i prezzi. noi clienti privati dovremmo essere felici di ciò ma l'odio verso di tesla ha la meglio sulla razionalità
Piedone111306 Febbraio 2024, 22:07 #9
Originariamente inviato da: TorettoMilano
nell'articolo viene esplicitamente scritto l'azienda non vuole tesla perchè abbassa i prezzi. noi clienti privati dovremmo essere felici di ciò ma l'odio verso di tesla ha la meglio sulla razionalità


Presto anche i privati adotteranno lo stesso criterio, soprattutto quelli che cambiano auto ogni 3/4 anni.se la tenuta del prezzo di un iPhone è un vantaggio ( e rimanendo in campo automobilistico un pregio di panda-punto varie audi, Mercedes ecc) quando chi acquista oggi una tesla andrà a rivenderla tra 3/4 anni si ritroverà il valore meno che dimezzato non sarà più così propenso ad acquistare lo stesso marchio.
L'auto checché tu ne creda è un bene durevole che deve mantenere un valore più o meno prevedibile durante tutto il suo ciclo di vita.
L'azienda x acquista 1000 veicoli a 30k. Prevedendo un controvalore equivalente di 20k tra 3 anni.
Dimmi quanto ha perso se invece di 20k ne varrà probabilmente meno di 15k?
Takuya06 Febbraio 2024, 22:31 #10
Originariamente inviato da: Piedone1113
L'azienda x acquista 1000 veicoli a 30k. Prevedendo un controvalore equivalente di 20k tra 3 anni.


Ma quando mai? 20k li varrà forse appena uscita dalla concessionaria

Pretendere che non si facciano innovazioni di processo e di prodotto (o farlo aumentando sempre di più i prezzi) affinché si mantenga il valore della merce già venduta è talmente assurdo che avrebbe fatto ridere pure i burocrati sovietici, è totalmente il contrario di come dovrebbe essere un mercato sano e competitivo.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^