Iscriviti al nostro nuovo canale YouTube, attiva le notifiche e rimani aggiornato su tutti i nuovi video

La California potrebbe mettere fine all'anarchia: arriva la patente per e-bike

La California potrebbe mettere fine all'anarchia: arriva la patente per e-bike

Divieto di uso delle e-bike per i minori di 12 anni, e corso con licenza obbligatoria per tutti gli altri che non hanno la patente automobilistica

di pubblicata il , alle 16:03 nel canale e-bike
 

Quando si parla di e-bike e Stati Uniti d'America, spesso si parla anche di regole e leggi molto diverse dalle nostre. Velocità massime diverse (quasi sempre superiori a quella Europea di 25 km/h), possibilità di avere l'acceleratore, ed in generale una certà libertà che appare sfociare in anarchia.

Potrebbe non essere più così per lo stato della California, dove le e-bike sono popolarissime, ma dove la deputata Tasha Boerner ha presentato un nuovo disegno di legge poco prima del fine settimana. La nuova proposta mira a regolamentare il settore per maggiore sicurezza stradale, soprattutto per quanto riguarda giovani e giovanissimi.

California e-bike license

Il disegno di legge vieterebbe ai bambini sotto i 12 anni di utilizzare biciclette elettriche, mentre per chi avesse più di 12 anni, ma sprovvisto di patente per l'automobile (che negli States si può ottenere dai 16 anni), sarebbe necessario frequentare un corso online.

Non solo un corso fine a se stesso però, ma una vera e propria patente, con tanto di prova scritta finale, e documento d'identità statale valido. Secondo la deputata Boerner, il provvedimento sarebbe necessario per la sempre crescente tendenza degli adolescenti a preferire le e-bike, come mezzo per ottenere indipendenza dai genitori e dai mezzi di trasporto pubblici, "ma è fondamentale garantire che sappiano come guidare rispettando le regole delle nostre strade e prendere decisioni sicure e intelligenti quando condividono le strade con auto e pedoni", ha spiegato.

È bene specificare che non è la prima volta che un concetto simile viene proposto, ma in precedenza non era mai arrivato all'approvazione finale. Vedremo questa volta come andrà a finire.

17 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Saturn12 Febbraio 2024, 16:12 #1
Fanno bene, benissimo !
Wrib12 Febbraio 2024, 16:30 #2
Attenzione però a non immedesimarsi leggendo solo il titolo dell'articolo. Non si tratta delle nostre biciclette elettriche ma di mezzi che da noi già richiederebbero casco, assicurazione, targa e immatricolazione; riporto dall'articolo:

Quando si parla di e-bike e Stati Uniti d'America, spesso si parla anche di regole e leggi molto diverse dalle nostre. Velocità massime diverse (quasi sempre superiori a quella Europea di 25 km/h), possibilità di avere l'acceleratore, ed in generale una certà libertà che appare sfociare in anarchia.

Da noi le bici elettriche si guidano senza casco patente ecc proprio come una normale bicicletta proprio perchè sono assimilabili come pericolosità ad una normale bicicletta: non devono avere l'acceleratore a manopola ma il motore deve essere attivato dalla pedalata (la famosa pedalata assistita), il motore non deve superare una certa potenza mi sembra 250w (un ciclista professionista eroga anche potenze maggiori per tempi limitati quindi siamo in accelerazioni "umane" e non da moto) e la pedalata assistita deve sganciarsi raggiunti i 25kmh (per andare più veloci devi pedalare tutto tu o andare in discesa, esattamente come una bici normale). Se anche solo una di queste tre caratteristiche viene meno (no acceleratore, potenza max, velocità max) da noi è considerato ciclomotore (se vedete dei corrieri del food delivery che non pedalano stanno usando un mezzo illegale, ovvero una bici elettrica a cui è stato montato l'acceleratore sul manubrio e probabilmente a cui è anche stata tolta la limitazione di velocità.

Mi chiedo in california se esiste l'analogo della nostra bici elettrica "limitata".
PapaStreamer12 Febbraio 2024, 16:36 #3
Originariamente inviato da: Wrib
Se anche solo una di queste tre caratteristiche viene meno (no acceleratore, potenza max, velocità max) da noi è considerato ciclomotore (se vedete dei corrieri del food delivery che non pedalano stanno usando un mezzo illegale, ovvero una bici elettrica a cui è stato montato l'acceleratore sul manubrio e probabilmente a cui è anche stata tolta la limitazione di velocità.

Mi chiedo in california se esiste l'analogo della nostra bici elettrica "limitata".


C'è una sentenza che ha decretato che anche se ha l'acceleratore non è un motorino perché è assimilabile comunque ad una bicicletta elettrica.

Inoltre non si applica ai disabili che hanno delle deroghe. Chi ha gamba di legno o artrite/artrosi può giovare dall'avere l'acceleratore.
Wrib12 Febbraio 2024, 16:54 #4
Originariamente inviato da: PapaStreamer
C'è una sentenza che ha decretato che anche se ha l'acceleratore non è un motorino perché è assimilabile comunque ad una bicicletta elettrica.

Inoltre non si applica ai disabili che hanno delle deroghe. Chi ha gamba di legno o artrite/artrosi può giovare dall'avere l'acceleratore.


Interessante.

Quindi se ho capito bene:

1. chi ha disabilità può farsi emettere una deroga e girare tranquillo con essa.

2. gli altri se montano un acceleratore manuale (rispettando potenza e velocità massima) verranno multati pesantemente con sequestro del mezzo ma in virtù di una sentenza potrebbero fare ricorso con una forse buona probabilità di vincerlo?
Cfranco12 Febbraio 2024, 17:07 #5
Originariamente inviato da: PapaStreamer
C'è una sentenza che ha decretato che anche se ha l'acceleratore non è un motorino perché è assimilabile comunque ad una bicicletta elettrica.

Inoltre non si applica ai disabili che hanno delle deroghe. Chi ha gamba di legno o artrite/artrosi può giovare dall'avere l'acceleratore.


Mmmmmmmm
Premesso che in Italia le uniche sentenze che fanno legislazione sono quelle della cassazione a sezioni unite e che parecchie persone hanno preso multe perché guidavano bici con l'acceleratore e il giudice ha dato loro torto, a quel che so io l'unica sentenza che è passata è quella sul walk assistant, cioè il pulsante che spinge la bici a 6 Km/h, non certo un acceleratore

Comunque le e-bike americane sono spesso più veloci dei nostri 50cc per cui direi che uno straccio di esame non fa male
Spyto12 Febbraio 2024, 17:39 #6
Torino corso Vittorio il controviale è una strada condivisa a 20 km/h, le bici mi sorpassano ma se io provo ad andare più veloce è la fine del mondo visto che possono mettersi con i velox. Quindi ben vengano regole per tutti.
sbaffo12 Febbraio 2024, 17:48 #7
mah, in pratica le ebike in usa sono come i monopattini da noi, o sbaglio? accelerano anche senza pedalare.

Qui se non ricordo male quando un certo ministro aveva parlato di targhino neanche di patente si era sollevato un putiferio, se lo fanno in california invece va bene?
Wrib12 Febbraio 2024, 18:11 #8
Originariamente inviato da: sbaffo
mah, in pratica le ebike in usa sono come i monopattini da noi, o sbaglio? accelerano anche senza pedalare.

Qui se non ricordo male quando un certo ministro aveva parlato di targhino neanche di patente si era sollevato un putiferio, se lo fanno in california invece va bene?


Le ebike in usa non solo accelerano senza pedalare, ma hanno anche più potenza e velocità più alte delle nostre bici elettriche e dei nostri monopattini.
Wrib12 Febbraio 2024, 18:22 #9
Originariamente inviato da: Spyto
Torino corso Vittorio il controviale è una strada condivisa a 20 km/h, le bici mi sorpassano ma se io provo ad andare più veloce è la fine del mondo visto che possono mettersi con i velox. Quindi ben vengano regole per tutti.


Il controviale è per parcheggiare e per svoltare, quindi teoricamente dovresti percorrerne tratti brevi e quindi dovresti resistere ai 20 o 30 km/h di limite per pochi minuti, altrimenti c'è il viale per andare ai 50 km/h senza pensieri.

Capisco poi che in un controviale da 20km/h vedersi superati da una bici ai 30km/h possa far nascere invidia per il fatto che senza targa non verrà multata dal velox, ma siamo seri è una cosa su cui possiamo chiudere un occhio. La sicurezza stradale è data dall'energia cinetica da dissipare in caso di urto, una bici ai 30km/h rispetto ad un'auto ai 20km/h ha meno energia cinetica da dissipare perchè c'è molta meno massa, inoltre essendo più stretta ha anche più probabilità di evitare l'eventuale altro utente della strada con cui avere il potenziale incidente. Inoltre quante bici vanno ai 30km/h? Quelle assistite si fermano a 25 poi devi metterci tutto tu (e scorrono meno di una non elettrica quindi pochissimi tengono i 30 con una bici elettrica) e anche con una bici normale tenere i 30 costanti non è da tutti.
Notturnia12 Febbraio 2024, 19:07 #10
Vedo parecchi “ciclisti” che vano a spasso correndo SENZA pedalare e a ben oltre i 25 km/h previsti per le e-bike .. ieri avevo dietro una fat-bike elettrica a 40 km/h .. ero curioso di frenare e vedere l’effetto che avrebbe fatto ma poi mi sono ricordato che quei cosi li, illegali, non hanno neanche l’assicurazione e quindi sarebbe solo stato una rogna inutile.. ma è folle vedere come corrono alcuni di loro e come si tollerino le modifiche..

Mai visto una e-bike in tangenziale a 70 km/h ?…

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^