Enorme ordine di Tesla Megapack per il progetto di accumulo più grande del mondo

Enorme ordine di Tesla Megapack per il progetto di accumulo più grande del mondo

Ancora una volta i prodotti Tesla saranno al centro di un importante progetto di accumulo energetico, sempre in Australia, dove si punta forte su questa soluzione

di pubblicata il , alle 18:27 nel canale Energie Rinnovabili
Tesla
 

L'Australia è uno dei Paesi che più sta puntando sulle cosiddette centrali di accumulo. Si tratta di grandi complessi di batterie, per la maggior parte ricaricate dalla produzione di parchi eolici e fotovoltaici, che sono poi in grado di stabilizzare la rete e supportare i consumi nelle ore in cui gli impianti di energie rinnovabili non producono, o producono meno.

In questo genere di progetti il prodotto principe è ormai da tempo il Megapack di Tesla, una soluzione con batteria e elettronica integrati in una sorta di container, facilmente scalabile secondo le esigenze del cliente. Ancora una volta un grande ordine di Megapack arriva proprio dalla terra dei canguri.

Tesla Megapack

Il progetto prende il nome di Melbourne Renewable Energy Hub (MREH), e si trova appena fuori Melbourne. Una volta ultimato sarà composto da 3 sistemi di batterie per un totale di 600 MW di potenza e 1,6 GWh di capacità. Tutte le batterie saranno fornite da Tesla, mentre Samsung si occuperà di altri componenti, e il tutto è gestito dalla SEC, una società di energia rinnovabile di proprietà del governo, in collaborazione con l'investitore Equis Australia, per una somma di 245 milioni di dollari.

La costruzione è già in corso, e si prevede la fine dei lavori nel 2025. Una volta online, il Melbourne Renewable Energy Hub sarà in grado di alimentare circa 200.000 abitazioni nell'area di Melbourne, traendo maggiore vantaggio dagli impianti di rinnovabili presenti nella zona. Inoltre, i tempi di intervento sulla rete di sistemi simili sono estremamente più rapidi rispetto alle centrali a gas di supporto, usate in precedenza.

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
riaw01 Dicembre 2023, 18:45 #1
Più che "sarà in grado di alimentare" è "sarà in grado di dare un po di supporto" a 200.000 abitazioni.

se la matematica non è un'opinione, 600mw di potenza e 1.6gwh di capacità per 200.000 abitazioni vuol dire dargli 3kw per un paio di ore.

come si dice, piuttosto che niente è meglio piuttosto, ma la vedo difficile alimentare per davvero quelle abitazioni se contiamo condizionatori, pompe di calore, piani a induzione, forni, lavastoviglie, lavatrici asciugatrici e ogni altro genere di elettrodomestico.

bel progetto, ma la strada da fare è ancora parecchia.
ilariovs02 Dicembre 2023, 07:12 #2
Originariamente inviato da: riaw
Più che "sarà in grado di alimentare" è "sarà in grado di dare un po di supporto" a 200.000 abitazioni.

se la matematica non è un'opinione, 600mw di potenza e 1.6gwh di capacità per 200.000 abitazioni vuol dire dargli 3kw per un paio di ore.

come si dice, piuttosto che niente è meglio piuttosto, ma la vedo difficile alimentare per davvero quelle abitazioni se contiamo condizionatori, pompe di calore, piani a induzione, forni, lavastoviglie, lavatrici asciugatrici e ogni altro genere di elettrodomestico.

bel progetto, ma la strada da fare è ancora parecchia.


Se la matematica NON è un'opinione i 6KWh al dì riescono quasi a tenere in piedi un'abitazione per un giorno. 2700KWh/anno il consumo medio di una famiglia italiana / 365 sono
7,4 KWh al dì.

3KW li hai di picco mica continuativi per due ore. Nessuna casa italiana ha 3KW di assorbimento per 2h di fila. Quindi, a meno che questi 200.000 non si telefonino per accendere tutto insieme, 12h senza un raggio di sole possono stare sereni che possono permetterselo questo di notte. Di giorno anche coperto credo che possono aspirare alle 18h se poi il sistema è allargato all'edico (per cui se piove spesso tira vento) potrebbe tenere in piedi tutto anche per 24h senza grossi problemi.
riaw02 Dicembre 2023, 07:19 #3
Originariamente inviato da: ilariovs
Se la matematica NON è un'opinione i 6KWh al dì riescono quasi a tenere in piedi un'abitazione per un giorno. 2700KWh/anno il consumo medio di una famiglia italiana / 365 sono
7,4 KWh al dì.


famiglia italiana che di media ha il piano cottura a gas, la macchina a gasolio e il riscaldamento con caldaia a gas e qualcuno ha a gas pure il forno.
se vogliamo mettere giu 1.6gwh per tenere tutto a gas e usare questi accumuli per alimentare i televisori e ricaricare gli smartphone ok, ma non mi pare sia quello l'obbiettivo...

Originariamente inviato da: ilariovs
3KW li hai di picco mica continuativi per due ore. Nessuna casa italiana ha 3KW di assorbimento per 2h di fila. Quindi, a meno che questi 200.000 non si telefonino per accendere tutto insieme, 12h senza un raggio di sole possono stare sereni che possono permetterselo questo di notte. Di giorno anche coperto credo che possono aspirare alle 18h se poi il sistema è allargato all'edico (per cui se piove spesso tira vento) potrebbe tenere in piedi tutto anche per 24h senza grossi problemi.


Guarda che non serve che si telefonino, basta che tornino tutti a casa più o meno alla stessa ora (tipo alla fine del lavoro?), colleghino tutti insieme la macchina elettrica a caricare e accendano tutti insieme il riscaldamento/raffrescamento e si mettano a cucinare (tipo la cena?) una volta che è calato il sole.
in quel caso un accumulo così piccolo va a farsi benedire nell'arco di 2-3 ore al massimo.
Notturnia02 Dicembre 2023, 07:39 #4
Molti non hanno letto che sti trova in Australia e che i problemi li sono diversi.. e 3kW per due ore filate sono la norma in estate, anzi.. visto il caldo e i condizionatori si parla di oltre 3 kW a famiglia per svariate ore di fila

Ragionare poi sulla vecchia Italia e non sull’Italia che sta virando ad elettrico e usare ancora i dati che fra pochi anni saranno vecchi (3kW e 2.700 kWh/anno per famiglia) è inutile visto che si dovranno togliere quei 10.000 kWh/anno che oggi ogni famiglia usa con il metano..

Serviranno da 4,5 a 6,0 kW come potenza e almeno 5-6.000 kWh anno di energia elettrica anche nella piccola italietta

Se poi uno vuole anche caricarsi l’auto questo non basterà nemmeno.

Ma parliamo di Australia e non di italietta e in Australia già oggi una famiglia media consuma il doppio di una italiana..

P.s. questi sistemi fanno parte del capacity market e anche in Italia ne dovremo installare e servono proprio per compensare i difetti delle fotovoltaiche nelle ore di inizio e fine attivazione giornaliera dove le centrali a gas costano troppo
Ginopilot02 Dicembre 2023, 14:43 #5
Ennesimo comunicato stampa tesla, spot camuffato.
ilariovs02 Dicembre 2023, 16:14 #6
Originariamente inviato da: riaw
famiglia italiana che di media ha il piano cottura a gas, la macchina a gasolio e il riscaldamento con caldaia a gas e qualcuno ha a gas pure il forno.
se vogliamo mettere giu 1.6gwh per tenere tutto a gas e usare questi accumuli per alimentare i televis[FONT="Arial Narrow"][/FONT]ori e ricaricare gli smartphone ok, ma non mi pare sia quello l'obbiettivo...



Guarda che non serve che si telefonino, basta che tornino tutti a casa più o meno alla stessa ora (tipo alla fine del lavoro?), colleghino tutti insieme la macchina elettrica a caricare e accendano tutti insieme il riscaldamento/raffrescamento e si mettano a cucinare (tipo la cena?) una volta che è calato il sole.
in quel caso un accumulo così piccolo va a farsi benedire nell'arco di 2-3 ore al massimo.


Perché nell'articolo c'è scritto che queste famiglie hanno l'induzione, girano in Cybertruck e hanno la PdC? Non mi pare c'è scritto che darà energia 200.000 abitazioni. Immagino secondo i consumi fatti fino a IERI non quelli di fra 10 anni, fra 10 anni se ne parla.

Inoltre questo buffer viene attaccato a "fonti" rinnovabili NON ad UNA fonte rinnovabile per cui entrerebbe in funzione solo se e quando il mix non basta.

Terzo in Italia esistono 16mln di pensionati che non rientrano dal lavoro alla stessa ora di quelli che vanno anlavorare (e fanno lavori diversi tra di loro) sono il 30% della popolazione ma qui su 200.000 famiglia TUTTI lavorano.
Quando si dice la sfortuna.

Beh mandagli una mail è fagli presente che a differenza dell'Italia LÌ la pensione non la hanno. Gli sarà sfuggito.
ilariovs02 Dicembre 2023, 16:18 #7
Originariamente inviato da: Notturnia
Molti non hanno letto che sti trova in Australia e che i problemi li sono diversi.. e 3kW per due ore filate sono la norma in estate, anzi.. visto il caldo e i condizionatori si parla di oltre 3 kW a famiglia per svariate ore di fila

Ragionare poi sulla vecchia Italia e non sull’Italia che sta virando ad elettrico e usare ancora i dati che fra pochi anni saranno vecchi (3kW e 2.700 kWh/anno per famiglia) è inutile visto che si dovranno togliere quei 10.000 kWh/anno che oggi ogni famiglia usa con il metano..

Serviranno da 4,5 a 6,0 kW come potenza e almeno 5-6.000 kWh anno di energia elettrica anche nella piccola italietta

Se poi uno vuole anche caricarsi l’auto questo non basterà nemmeno.

Ma parliamo di Australia e non di italietta e in Australia già oggi una famiglia media consuma il doppio di una italiana..

P.s. questi sistemi fanno parte del capacity market e anche in Italia ne dovremo installare e servono proprio per compensare i difetti delle fotovoltaiche nelle ore di inizio e fine attivazione giornaliera dove le centrali a gas costano troppo


Mamma mia che condizionatori devono avere in Australia o case di cartone. Quest'estate col caldo record una Domenica sono rimasto a casa sono passato da 6 a 11KWh di consumi, col clima acceso dalle 9 alle 18, lavatrici, asciugatrici, lavastoviglie e pure il forno ad un certo punto perché abbiamo cucinato con forno e bimby.

E in Australia consumano 3KW continuativi per ore insomma una 20ina di KWh al giorno.

Guadagneranno 5/6000 € netti al mese per pagare quelle bollette, noi superiamo i 1000€ con 3000 KWh/anno figurarsi con 15000 che botte
Notturnia03 Dicembre 2023, 15:50 #8
Originariamente inviato da: ilariovs
Mamma mia che condizionatori devono avere in Australia o case di cartone. Quest'estate col caldo record una Domenica sono rimasto a casa sono passato da 6 a 11KWh di consumi, col clima acceso dalle 9 alle 18, lavatrici, asciugatrici, lavastoviglie e pure il forno ad un certo punto perché abbiamo cucinato con forno e bimby.

E in Australia consumano 3KW continuativi per ore insomma una 20ina di KWh al giorno.

Guadagneranno 5/6000 € netti al mese per pagare quelle bollette, noi superiamo i 1000€ con 3000 KWh/anno figurarsi con 15000 che botte


una banale abitazione italiana consuma 1.200 smc/anno di metano.. che sono circa 11 mila kWh equivalenti.. con una normale pompa di calore in riscaldamento sono circa 3-4 mila kWh di energia elettrica.

ora capisco che tu di energia ci capisca poco però.. questi sono i numeri in gioco quando si usa solo energia elettrica.
mediamente 5-6 mila kWh/anno per una famiglia sono la norma quando non si usa il metano
Opteranium03 Dicembre 2023, 19:17 #9
Originariamente inviato da: Notturnia
una banale abitazione italiana consuma 1.200 smc/anno di metano.. che sono circa 11 mila kWh equivalenti.. con una normale pompa di calore in riscaldamento sono circa 3-4 mila kWh di energia elettrica.

ora capisco che tu di energia ci capisca poco però.. questi sono i numeri in gioco quando si usa solo energia elettrica.
mediamente 5-6 mila kWh/anno per una famiglia sono la norma quando non si usa il metano

però suppongo siano consumi di case non coibentate, per cui con i vari cappotti e piumini si dovrebbe migliorare abbastanza il rendimento (anche se non so di quanto)
Vash8803 Dicembre 2023, 19:28 #10
Giusto per dire qua in UK, con la casa completamente elettrica (classe A) posso arrivare a 5 kWh ora di solo riscaldamento di picco, ma sono arrivato a 18kWh tra termo, pompa di calore, forno e fornelli e non abbiamo ancora una macchina elettrica, nel caso sarebbero altri 7kWh con la ricarica lenta o 11kWh con la tre fasi. Il quadro elettrico è da 100A ed è quello il limite.
Va abbattuto il limite di consumo elettrico in Italia per eliminare la CO2
Il totale di consumo in un anno è di 3600 kWh ma ne abbiamo esportati 2000 di solare.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^